serie A2 Archivi - Roma Vis Nova
ULTIMI RISULTATI
Roma Vis Nova

All posts tagged "serie A2

  • La Vis chiude in bellezza

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Nell’ultima partita della stagione la Roma Vis Nova conquista tre punti sul campo dell’Acquachiara, sconfitta per 9-8. Le speranze di centrare i playoff erano ridotte all’osso, ma la squadra di Alessandro Calcaterra ha comunque giocato una partita vera, di sostanza e alla fine ha portato a casa il successo, il 13mo della stagione.

    Dopo una prima parte molto equilibrata nel terzo tempo si è rotto l’equilibrio e grazie a un parziale di 4-1 i leoni hanno preso il largo e cambiato il corso del match, nel quarto tempo i campani sono tornati sotto, pareggiando anche i conti. Una rete di Matteo Iocchi Gratta ha consegnato il successo ai romani, il giovane classe 2002 si è messo in grande spolvero con una tripletta, tre reti anche per Emanuele Ferraro, doppietta per capitan Vitola, in rete anche Parisi. Da notare l’esordio di altri giovani della cantera come Provenziani e Verde. A vedere la classifica un pizzico di rammarico c’è, la Vis Nova è arrivata al quinto posto a un punto dalla zona playoff e magari con un successo in più si sarebbero potuti giocare gli spareggi per la serie A1. È stata comunque una stagione positiva con diversi giovani lanciati in prima squadra e una crescita di tutto il gruppo.

    ACQUACHIARA ATI 2000-ROMA VIS NOVA PALLANUOTO 8-9

    ACQUACHIARA ATI 2000: M. Rossa, E. Ciardi 3, D. De Gregorio, I. Occhiello, L. Pasca Di Magliano, M. Lanfranco, M. Occhiello 1, J. Lanfranco, M. Iula, V. Tozzi, C. Centanni, L. Briganti 4, M. Ronga. All. Occhiello

    ROMA VIS NOVA PALLANUOTO: M. Bonito, Verde E., D. Murro, E. Ferraro 3, M. Iocchi Gratta 3, L. Provenziani, A. Spinelli, M. Maras, M. Parisi 1, E. Galli, W. De Vena, F. Vitola 2, Marinaro. All. Calcaterra

    Arbitri: Minelli e Schiavo

    Note

    Parziali: 2-1 2-2 1-4 3-2Espulso per proteste l’allenatore della Roma Vis Nova nel quarto tempo. Nessun uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Acquachiara 3/6+ un rigore; Roma Vis Nova 1/4+ un rigore. Spettatori 150 circa.

  • I playoff se ne vanno

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Con una giornata di anticipo dal termine della stagione regolare la Roma Vis Nova abbandona le speranze di poter accedere ai playoff. I leoni sono stati sconfitti per 13-10 in casa dalla Campolongo Hospital Salerno, capolista del girone sud. I campani hanno inflitto la seconda sconfitta interna di una stagione che ha visto comunque i romani recitare un ruolo da protagonista, un peccato non esser entrate tra le prime quattro squadre che si giocheranno gli spareggi promozione, i ragazzi hanno lottato fino all’ultimo minuto e provato a conquistare una posizione prestigiosa. Ma non era di certo questa la partita da vincere a tutti i costi, qualche punto per strada si è perso, occasioni non concretizzate. Resta comunque una stagione positiva con diversi giovani in acqua, uno dei migliori di questo match è stato proprio Matteo Iocchi Gratta, autore di una tripletta. “Salerno si è rivelata la squadra più forte e costante, ma noi non siamo stati affatto inferiori, stavolta sono stati più bravi nella gestione del gioco e dei momenti più importanti. È stato un anno importante, ma con qualche sali e scendi, a Catania ci siamo giocati i playoff”. Roma è partita subito forte sul 2-0, poi la reazione del Salerno che ha infilato quattro reti e ha mantenuto alto il ritmo, sempre con 2-3 reti di vantaggio. I leoni hanno provato a rimettersi in carreggiata e andare sul -1 ma qualche occasione sfumata ha riportato Salerno sul +3 finale.

    Il pensiero del Presidente Marco Ferraro: “Peccato perché abbiamo perduto dei punti preziosi in partite alla portata, ma la squadra è questa dell’ultima partita, che poteva competere per i primi posti. Ma abbiamo avuto troppi alti e bassi nell’arco della stagione, ciò servirà per fare esperienza il prossimo anno. Ringrazio tutti i giocatori, lo staff tecnico e dirigenziale per quello che è stato fatto. Ci concentriamo sulle finali giovanili con serenità e poi progetteremo la prossima annata”.

     

    ROMA VIS NOVA PALLANUOTO-CAMPOLONGO HOSPITAL R.N. SALERNO 10-13

    ROMA VIS NOVA PALLANUOTO: M. Bonito, E. Galli, D. Murro 1, E. Ferraro 3, M. Iocchi Gratta 3, F. Rella, A. Spinelli, M. Maras 3, M. Parisi, L. Gobbi, W. De Vena, F. Vitola, E. Gallo. All. Calcaterra

    CAMPOLONGO HOSPITAL R.N. SALERNO: S. Santini, M. Luongo 3, C. Gandini 3, C. Sanges, A. Scotti Galletta, D. Gallozzi, A. Fortunato, V. Cupic 5, S. Mauro, G. Parrilli 1, G. Spatuzzo, D. Pica 1, G. Taurisano. All. Citro

    Arbitri: Magnesia e Bianco l.

    Note

    Parziali: 3-4 2-4 3-2 2-3 Uscito per limite di falli De Vena (V) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Roma Vis Nova Pallanuoto 1/8 e R.N Nuoto Salerno 1/10 + 1 rigore. Espulsi Bonito (V) e Luongo (S) per proteste nel quarto tempo. In porta Galli (V) nel quarto tempo. Spettatori 150 circa.

  • ROMA VIS NOVA – CAMPOLONGO HOSP. SALERNO, LIVE STREAMING

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)
    La Roma Vis Nova a caccia di un posto playoff. Nell’ultimo incontro casalingo affronterà la capolista Salerno, un match da conquistare per sperare di rientrare nelle prime quattro.

  • Con Salerno è dentro o fuori

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Nella penultima giornata della stagione regolare la Roma Vis Nova affronterà a Monterotondo sabato alle ore 16.30 la capolista Campolongo Hospital Salerno. Per i leoni di Alessandro Calcaterra sarà una partita fondamentale, un match da dentro o fuori per la corsa playoff. Se la Vis Nova vuole entrare nelle prime quattro ed accedere così agli spareggi promozione dovrà vincere con la squadra campana e poi andare sul campo dell’Acquachiara e conquistare il successo nell’ultimo turno, sperarando in un passo falso delle dirette concorrenti. Sarà una gara difficile, tosta, una partita intensa e piena di pericoli, visto che Salerno nel corso di questa stagione ha fatto vedere di che pasta è fatta, perdendo solamente due volte. La Campolongo ha la miglior difesa del campionato (i romani hanno la seconda) e il secondo attacco del girone sud. La Roma Vis Nova sta lavorando sodo per farsi trovare pronta per questo ultimo impegno casalingo, c’è voglia di prendere i tre punti e raggiungere Latina e Pescara, che si affonderanno proprio in questa giornata e precedono i leoni rispettivamente di tre e due punti. Insomma tutto può ancora succedere e le speranze ci sono, ma c’è un solo risultato, la vittoria. Ci saranno molte persone sugli spalti a tifare Roma Vis Nova e poi diverse sorprese.

  • Roma Vis Nova ma che fai

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Nella partita che avrebbe potuto lanciare la Roma Vis Nova tra le prime tre del girone sud i romani sono stati battuti a Catania per 8-7 dalla Copral Muri Antichi, fanalino di coda. Una sconfitta che proprio non ci voleva, pesante per quanto riguarda la classifica. Infatti i leoni, in piena corsa per un posto playoff, hanno subito una battuta d’arresto non indifferente che fa perdere terreno importante. Infatti, in caso di vittoria la squadra romana sarebbe balzata al terzo posto visti anche i risultati dagli altri campi. L’occasione era davvero ghiotta anche perché si affrontava una squadra che nel corso della stagione ha vinto solamente due volte. Ora il cammino si complica anche perché la prossima settimana, per l’ultima uscita in casa, si affronterà la capolista Salerno. Tutto dunque dipenderà dalle ultime due giornate, in cui si decideranno le sorti della stagione. Dopo aver iniziato non bene nel primo tempo, la Roma Vis Nova, sotto di due reti, ha provato a rimettersi in carreggiata. Parte centrale molto equilibrata, poi nell’ultima frazione uno scatto che però non è servito a invertire la rotta ed evitare la sconfitta in terra sicula. Protagonisti entrambi i portieri che hanno parato due rigori. Ora bisognerà azzerare il tutto e dare il massimo in questo rush finale.

    COPRAL MURI ANTICHI-ROMA VIS NOVA PALLANUOTO 8-7

    COPRAL MURI ANTICHI: P. Ruggieri, V. Carchiolo 1, V. Nicolosi, D. Zovko 1, M. Gluhaic 3, E. Aiello, G. Arancio, V. Belfiore 1, A. Leonardi 1, G. Paratore, L. Muscuso, F. Calarco 1, Lazzara P.. All. Puliafito

    ROMA VIS NOVA PALLANUOTO: M. Bonito, F. Carrozza, D. Murro, E. Ferraro 3, F. Rella, E. Gallo, A. Spinelli, M. Maras, M. Parisi 2, L. Gobbi 1, W. De Vena 1, M. Iocchi Gratta, F. Vitola. All. Calcaterra

    Arbitri: Cirillo e Fusco

    Note

    Parziali: 2-0 3-3 2-2 1-2 Espulso per proteste Parisi (R) nel quarto tempo. Usciti per limite di falli Calarco (M) e Nicolosi (M) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Pol. Muri Antichi 3/9 + 1 rig., Roma Vis Nova 4/11 +1 rig. Ruggieri para un rigore a Maras (R) nel quarto tempo. Bonito para un rigore a Gluhaic (M) nel quarto tempo. Spettatori 100 circa.

  • A Catania prendi il treno playoff

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Sei vittorie consecutive e un cammino in crescendo. L’obiettivo è quello dichiarato, salire sul treno playoff. La Roma Vis Nova nella terz’ultima giornata della stagione regolare vola in Sicilia (sabato alle ore 15.00) per affrontare il fanalino di coda Muri Antichi e prendere altri punti necessari per il raggiungimento del quarto posto. Negli ultimi due mesi i leoni hanno spinto sull’acceleratore per arrivare a questo momento dell’anno con le pile cariche e la possibilità di conquistare un posto importante nel lotto per gli spareggi promozione. Per entrare nelle prime quattro oltre a vincere le prossime tre partite si dovranno incastrare alcuni risultati, la Roma Vis Nova venderà cara la pelle e proverà fino all’ultima giornata a qualificarsi anche perché la classifica è quanto mai corta, in tre punti sono raccolte quattro squadre che si contenderanno i tre posti disponibili, il morale tra i leoni è buono e anche la condizione atletica. Torneranno in squadra Iocchi Gratta e Parisi. Muri Antichi occupa l’ultimo posto in classifica con 7 punti, solamente due vittorie all’attivo e un giocatore su tutti da tenere sotto osservazione come Gluhaic. Guai a sottovalutare l’avversario, bisogna andar dritti all’obiettivo, i tre punti.

  • Vis Nova mette la sesta per la corsa playoff

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Vittoria doveva essere e vittoria è stata contro Crotone, sconfitto per 7-6. La Roma Vis Nova ha fatto il proprio dovere in maniera egregia, inanellando così la sesta vittoria consecutiva. E in vista della corsa playoff la squadra romana ha messo una marcia importante, soprattutto perché mancano tre giornate al termine della stagione regolare. Ma non è tutto oro quello che luccica, nel senso che si sono incastrati una serie di risultati non proprio favorevoli come la vittoria del Palermo a Latina e il successo del Pescara a Messina, il tutto per una classifica che rimane molto incerta e corta. Infatti, escludendo la capolista Salerno, troviamo ben quattro squadre racchiuse in tre punti. Le quattro pretendenti per tre posti. Sarà incertezza e bagarre fino alla fine. Per quel che concerne la gara con Crotone, la squadra di Calcaterra ha gestito e amministrato dall’inizio alla fine il risultato una volta andata in vantaggio sul 3-1. Nella parte centrare il ritmo è calato molto da entrambe le parti, poi nel quarto un sussulto dei calabresi che si sono riportati sotto grazie a un parziale di 4-3. Ma i leoni sono stati bravi a tenere botta e nel quarto a organizzare la manovra, nonostante qualche assenza come Marco Parisi e Matteo Iocchi Gratta, mentre si è rivisto in acqua Luigi Gobbi che sta meglio dal punto di vista fisico. Il pensiero di Antonio Spinelli, autore di due reti. “Siamo stati bravi nel quarto e abbiamo portato a casa l’intera posta. Con questa salgono a sei le vittorie consecutive, rispetto all’andata abbiamo fatto degli enormi passi in avanti, dobbiamo continuare a vincere senza perdere altro terreno, sappiamo che non dipenderà solo da noi. Rimangono tre partite e poi faremo i conti. In queste ultime partite conterà l’esperienza, dobbiamo puntare su ciò che ci ha contraddistinto”.

     

    ROMA VIS NOVA PALLANUOTO-METAL CARPENTERIA R.N. CROTONE 7-6

    ROMA VIS NOVA PALLANUOTO: M. Bonito, F. Carrozza, D. Murro 1, E. Ferraro 1, F. Rella, E. Gallo, A. Spinelli 2, M. Maras 2, Bernoni, L. Gobbi, W. De Vena 1, F. Vitola, L. Provenziani. All. Calcaterra

    METAL CARPENTERIA R.N. CROTONE: M. Conti, A. Perez, A. Amatruda 1, V. Arcuri, M. Aiello 1, Orlando L. 1, G. Candigliota, P. Morrone, R. Spadafora, Graziano, P. Markoch 2, F. Latanza 1, S. Sibilla. All. Arcuri f.

    Arbitri: De girolamo e Piano

    Note

    Parziali: 3-1 1-1 0-1 3-3 Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Roma Vis Nova 3/6 + un rigore e Crotone 2/6. Spettatori 100 circa.

     

  • ROMA VIS NOVA – METAL CARP. CROTONE, LIVE STREAMING

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)
    La Roma Vis Nova nell’impianto di casa va alla caccia di punti importanti per la rincorsa playoff. Nel match odierno affronterà il Crotone, squadra che lotta per la salvezza.

  • Con Crotone occasione ghiotta

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    A quattro giornate dal termine della stagione regolare l’occasione è veramente ghiotta per fare il salto in avanti ed entrare nelle prime quattro posizioni. Domani alle ore 16.30 nell’impianto di casa di Monterotondo la Roma Vis Nova affronterà la Metal Carpenteria Crotone, squadra invischiata nella zona salvezza. I leoni, che vengono da un ottimo momento e da cinque vittorie consecutive, hanno l’opportunità di conquistare altri tre punti e balzare in avanti. Infatti visti anche gli incroci delle dirette rivali che precedono di pochi punti i romani in classifica un successo pieno sarebbe fondamentale per centrare i playoff promozione. La squadra ha fatto vedere a Pescara di avere energie mentali e fisiche per recitare un ruolo da protagonista nell’ultima parte di stagione. Quando infatti mancano quattro giornate alla fine del campionato i leoni affronteranno due trasferte insidiose e due gare interne con Crotone appunto e la capolista Salerno. La Roma Vis Nova al momento è quinta con 34 punti, uno in meno della Telimar Palermo e due in meno di Pescara. Domani in acqua non ci sarà lo squalificato Iocchi Gratta, mentre i leoni sono pronti a dare la caccia alla 12 vittoria. In casa Crotone le cose non stanno andando per il meglio, solamente 8 punti e 2 vittorie, è la squadra che ha il peggior attacco e la peggior difesa del girone sud. Insomma, vietato sbagliare.

  • Impresa Vis Nova con il Pescara

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Sul campo di Avezzano la Roma Vis Nova compie una vera e propria impresa battendo per 10-9 una delle migliori squadre del campionato come il Pescara in una partita incredibile. I romani hanno conquistato un successo molto importante in chiave playoff, una vittoria voluta, cercata e ottenuta di squadra, grazie all’apporto di tutti. Senza Gobbi i leoni si sono fatti valere fin dalle prime battute quando sono andati avanti per 4-1, poi nel secondo la reazione degli abruzzesi che hanno agguantato la parità sul 4-4. Nel terzo la svolta della partita con l’espulsione di Iocchi Gratta da una parte e Volarevic dall’altra, l’uscita di scena del portiere del Pescara ha lanciato la Roma Vis Nova che ha spinto sull’acceleratore, andando a segno con uno scatenato De Vena e Murro. Poi non si è giocato più a uomini pari con tante espulsioni fischiate contro, ma la squadra di Calcaterra, quasi sempre avanti di 2-3 reti, ha tenuto botta all’assalto finale del Pescara che si è rifatto sotto a pochi secondi dalla fine. Un successo, come detto molto importante in chiave playoff (i romani salgono a quota 34), maturato grazie al gioco collettivo sia in attacco (in sei sono andati a segno), sia in difesa. La Roma ha inflitto così alla squadra di casa la quarta sconfitta stagionale, ben due subite proprio con la Vis Nova. Il commento del tecnico Alessandro Calcaterra: “Siamo molto contenti, non era facile vincere in casa loro, li abbiamo battuti in entrambe le occasioni, segno che il nostro gioco dà fastidio. I ragazzi, cui vanno i miei complimenti, sono stati bravissimi. Non era facile prendere punti, dopo un mese difficile ne siamo usciti molto bene con cinque vittorie di fila. Non so dove possiamo arrivare, siamo una buona squadra che se gioca così può vincere ovunque e contro chiunque. Pensiamo a una partita alla volta e poi si vedrà, vogliamo ancora divertirci per un mese e mezzo. La nostra forza è il gruppo, non abbiamo un giocatore che fa molti gol, ma un insieme di atleti che possono fare molto bene”.

    PESCARA N E PN-ROMA VIS NOVA PALLANUOTO 9-10

    PESCARA N E PN: G. Volarevic, G. Di Nardo 1, Mancini, C. Di Fulvio 1, M. De Ioris, M. Laurenzi, D. Giordano, P. Provenzano, G. Sarnicola 1, A. D’aloisio 4, E. Calcaterra 1, A. Agostini, F. Molina Rios 1. All. Malara

    ROMA VIS NOVA PALLANUOTO: M. Bonito, F. Carrozza, D. Murro 1, E. Ferraro, M. Iocchi Gratta, E. Gallo, A. Spinelli, M. Maras 3, M. Parisi 1, F. Rella 1, W. De Vena 3, F. Vitola 1, Marinaro. All. Calcaterra

    Arbitri: Bensaia e Zedda

    Parziali: 1-4 3-0 2-4 3-2 Spettatori: circa 100. Espulsi per proteste Iocchi Gratta (Roma Vis Nova) e Volarevic (Pescara) nel terzo tempo e De Ioris (Pescara) nel quarto tempo. Espulso per proteste il tecnico Malara (Pescara) nel quarto tempo. Usciti per tre falli De Vena (Roma Vis Nova), Rella (Roma Vis Nova) e Vitola (Roma Vis Nova) nel quarto tempo. Superiorità numeriche Pescara 5/16 più due rigori realizzati da Di Fulvio, nel secondo tempo, e Calcaterra, nel quarto tempo; Roma Vis Nova 4/12 più un rigore realizzato da Maras, nel quarto tempo.

  • Contro Pescara per la caccia playoff

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Il treno dei playoff per la Roma Vis Nova passa inesorabilmente per Pescara. Una tappa fondamentale nel cammino dei leoni che vogliono conquistare in terra abruzzese tre punti fondamentali per la caccia agli spareggi promozione. Una gara difficile contro un avversario ostico, uno dei migliori di questo girone sud. Ma i romani vengono da un momento positivo e da quattro vittorie consecutive, in questa parte di campionato hanno ritrovato gioco, punti e la convinzione di poter ambire a traguardi importanti. Il lavoro che è stato fatto nelle ultime settimane deve servire per questo rush finale di stagione. Mancano cinque giornate al termine della regular season. Il match di sabato ad Avezzano (alle ore 13.00), non si giocherà a Pescara per indisponibilità dell’impianto, sarà molto delicato, il quarto posto dista solamente due punti, ma ne serviranno tre per continuare la corsa. Pescara è al terzo posto con 36 punti, a due lunghezze dalla capolista Salerno, ha perso solamente tre volte in questa stagione, una proprio nella gara di andata a Monterotondo, ma quella di sabato sarà tutta un’altra partita. Massima attenzione a bomber Di Fulvio ed Enrico Calcaterra, nipote di Alessandro.

  • Vittoria con vista playoff

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Al festival del gol è invitata anche la Roma Vis Nova che ha battuto l’Arechi per 8-6, conquistando tre punti fondamentali per la corsa salvezza. Un successo meritato, mai messo in discussione e ipotecato nella seconda frazione grazie a un parziale di 5-0. Una vittoria molto importante in chiave playoff, infatti con la serie di risultati dell’ultima giornata i romani volano a -2 dalla zona promozione. Un bel salto in avanti per gli uomini di Alessandro Calcaterra che possono alimentare la propria azione, quello di Salerno è il terzo successo esterno per la Vis Nova dopo Crotone e Cesport. La Roma sta affrontando un buon periodo, sia di rendimento, sia di risultati. Sabato a Salerno è infatti arrivata la quarta vittoria consecutiva, una bella iniezione di fiducia per una squadra che sta andando alla grande in difesa, si mantiene la seconda migliore del campionato, grazie anche all’apporto di un super Mario Bonito, meno con l’uomo in più. Contro l’Arechi solo uno su otto. Tornando alla partita dopo un primo tempo equilibrato i leoni si scatenano con un perentorio 5-0, alla fine del match ben otto giocatori sono andati a segno. Poi l’Arechi ha provato a rientrare, la Vis Nova è calata ma nell’ultimo tempo ha tenuto portando a casa il match. Sarà molto importante la prossima giornata dopo le vacanze pasquali sul campo di Pescara.

    R.N. ARECHI-ROMA VIS NOVA PALLANUOTO 6-8

    R.N. ARECHI: C. Noviello, G. Siani 2, D. Mattiello, Bencivenga, M. Cali’, C. Esposito, M. Iannicelli, G. Gregorio 2, U. Vukasovic, D. Mutariello, P. Iannicelli, G. Massa 2, R. Spinelli. All. Pesci

    ROMA VIS NOVA PALLANUOTO: M. Bonito, F. Carrozza, D. Murro 1, E. Ferraro 1, M. Iocchi Gratta, E. Gallo, A. Spinelli 1, M. Maras 1, M. Parisi 1, L. Gobbi 1, W. De Vena 1, F. Vitola 1, F. Piccionetti . All. Calcaterra

    Arbitri: Pagani lambri e Sponza

    Note

    Parziali: 2-1 0-5 1-0 3-2 Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Arechi 2/7 e Roma 1/8. Nel terzo tempo espulso per proteste Mattiello. Spettatori 100 circa.

  • A Salerno per continuare la scalata

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    La Roma Vis Nova ha voglia di mettere la quarta e continuare a rincorrere il tanto desiderato quarto posto, che dista sempre 5 punti. I leoni sabato alle ore 18.00 in terra campana andranno alla caccia della quarta vittoria consecutiva, il successo della scorsa settimana in casa con la Roma 2007 ha dato grande autostima e consapevolezza nei propri mezzi oltre a quei tre punti fondamentali per continuare a scalare la classifica. I romani sono coscienti delle proprie forze e sanno che la trasferta contro l’Arechi possa rappresentare un punto di svolta nella stagione, vincere vorrebbe dire accorciare sulle dirette rivali, visti anche gli scontri diretti. Insomma una Vis Nova che vuole mantenere alta la pressione e spingere sull’acceleratore, l’Arechi occupa il terzultimo posto con 10 punti ed è invischiata nella lotta salvezza, per questo la partita è alla portata ma non assolutamente da sottovalutare. I campani hanno il peggior attacco del campionato con 97 reti, la Roma invece la seconda miglior difesa, l’uomo da tenere sotto osservazione è Gregorio che ha messo a segno 19 reti. Stesso numero di gol per i romani Emanuele Ferraro e William De Vena. Finora Roma ha vinto quasi tutte le partite in casa e sofferto fuori, infatti ha ottenuto i tre punti solamente a Crotone e con la Cesport, è arrivato il momento di mettere in cascina la terza vittoria.

  • Roma Vis Nova, è l’ora del derby

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Sarà una giornata intensa, bella, appassionante, una giornata da leoni, in cui la Roma Vis Nova dovrà ruggire. Sabato nella piscina comunale, nell’anteprima della partita decine di piccoli leoni scenderanno in acqua per dar vita all’Haba Waba Monterotondo. Poi tutti in tribuna a tifare la Roma Vis Nova che sarà impegnata nel derby di ritorno contro la Roma 2007 Arvalia, una squadra ostica, tosta, dal buon gioco. Le due squadre in classifica sono allo stesso livello con 25 punti. I leoni, se vogliono mantenere il trend positivo, vengono infatti da due vittorie, e scalare la classifica verso il traguardo dei playoff, hanno il compito di far valere il fattore casalingo e prendere i tre punti. Monterotondo alla squadra di Alessandro Calcaterra ha portato finora 21 punti su 25, perdendo sola volta con l’Acquachiara e pareggiando una volta con Palermo. Insomma il fattore casalingo è determinante per una squadra che nella parte finale della stagione affronterà le squadre più ostiche proprio tra le mura amiche. Per arrivare tra le prime quattro mancano cinque punti, che si possono recuperare nelle rimanenti 7 partite. Tra le fila della Roma 2007, allenata dall’ex Cristiano Ciocchetti, attenzione ad Antonio Vittorioso, altro ex, Fiorillo e Faiella. La Vis Nova è in serie positiva e vuol con il gruppo far emergere il proprio gioco, mettendo in evidenza i propri pregi, dalla difesa (si affronteranno la seconda migliore e la terza del campionato), all’uomo in più dell’ultima partita con l’Arechi. Una vittoria darebbe un’ulteriore spinta emotiva.

  • Roma Vis Nova di sostanza

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Con una buona prestazione la Roma Vis Nova porta a casa tre punti fondamentali per il cammino playoff. La squadra di Alessandro Calcaterra è andata a vincere a Napoli sul campo della Studio Senese Cesport per 9-6 in un match che ha visto la squadra romana prendere l’iniziativa fin dalle prime battute e poi mantenere le distanze, controllando i giochi. Una Roma concreta in attacco e attenta in difesa con un Bonito ancora una volta sugli scudi tra i pali e una fase offensiva prolifica con ben sette giocatori che sono andati a segno, una girandola del gol che ha lanciato la squadra romana verso l’ottava vittoria stagionale, la seconda in trasferta dopo Crotone. Anche l’uomo in più è andato molto bene rispetto alle ultime partite, un 6/8 che fa ben sperare per i prossimi impegni. I tre punti danno una boccata d’ossigeno per la classifica, infatti il successo permette alla Roma Vis Nova di rimanere in corsa per un posto nei playoff, considerando anche gli scontri diretti, su tutti quello della prossima settimana in casa con la Roma 2007. Ci si avvia a una parte finale della stagione molto interessante con diverse squadre in lotta per la fase promozione. Tornando all’anticipo della 15ma giornata è stata una Roma che ha evidenziato una grande reazione, dopo le opache prestazioni di marzo, e la crescita nelle ultime settimane sotto il profilo del gioco e della vena prolifica. Ora si deve guardare avanti, pensare a una partita per volta e continuare a macinare punti.

    STUDIO SENESE CESPORT-ROMA VIS NOVA PALLANUOTO 6-9

    STUDIO SENESE CESPORT: P. Turiello, F. Buonocore 1, L. Di Costanzo 3, J. Parrella, Iodice, D. Cerchiara, C. Simonetti 2, D. De Gennaro, G. Saviano, A. Femiano, Parrella P., D. D’antonio, V. Bouche’. All. Iacovelli

    ROMA VIS NOVA PALLANUOTO: M. Bonito, F. Carrozza, D. Murro 1, E. Ferraro, E. Gallo, M. Iocchi Gratta 1, A. Spinelli 1, M. Maras 1, M. Parisi 1, L. Gobbi, W. De Vena 2, Pierdominici, F. Vitola 2. All. Calcaterra

    Arbitri: L. bianco e Savino

    Note Parziali: 1-2 1-4 3-2 1-1 Uscito per limite di falli Parrella J.(Cesport) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Cesport 3/8, Roma Vis Nova 6/8. Spettatori: 300 circa.

     

  • Vis, cavalca l’onda

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Come su una tavola da surf, bisogna cavalcare l’onda e sfruttare la scia positiva della vittoria della scorsa settimana contro Latina. La Roma Vis Nova, che ha ritrovato il successo e anche il sorriso con i tre punti che mancavano da oltre un mese e mezzo, vuol continuare sulla scia positiva e conquistare la vittoria a Casoria contro la Studio Senese Cesport, nell’anticipo della 15ma giornata della serie A2, venerdì alle ore 21.00. Un match che nasconde molte insidie, nonostante la differente posizione delle due squadre e la gara di andata terminata 11-6 a favore dei leoni. Fino a questo momento la squadra campana ha ottenuto 2 vittorie e 2 pareggi, poi sono arrivate ben 10 sconfitte. Mentre Roma, forte delle sette, va a caccia proprio dell’ottava, sicuramente si vuole cambiare la tendenza e cercare di aumentare il bottino anche lontano da Monterotondo, il successo esterno manca dal 2 febbraio a Crotone. La Cesport ha la seconda peggior difesa del campionato, la Vis Nova la seconda migliore, proprio la difesa è un punto di forza dello scacchiere di Alessandro Calcaterra. I tre punti servono per continuare la caccia a quella zona playoff che al momento dista 5 punti, ma tornando a vincere ci si può arrivare, anche perché ci sono degli scontri diretti importanti come quello del 6 aprile con la Roma 2007, ma prima c’è da pensare alla Cesport.

  • Vis Nova di carattere, battuto Latina

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Dopo un mese e mezzo la Roma Vis Nova ritrova il sorriso e quei tre punti tanto desiderati. Con una prova di orgoglio, concretezza e tanta determinazione la squadra dei leoni conquista la vittoria, battendo un grande Latina per 10-7. La squadra di Calcaterra ha offerto una prestazione maiuscola sia dal punto di vista tecnico-tattico, cercando di neutralizzare il gioco avversario e gli uomini migliori come Goreta, sia mentale. Una Vis Nova che ha vinto e convinto davanti al proprio pubblico, un successo che mancava dallo scorso 9 febbraio. Si è rivista la Roma di qualche settimana fa che ha giocato con grande ritmo, giro palla molto veloce, sfruttando anche il centro. Con una difesa molto elastica nel cambiare in fretta a seconda dell’azione dei pontini la Roma Vis Nova ha saputo rimontare quando era sotto 4-2 nel secondo tempo, Bonito ancora una volta sugli scudi ha parato a Gianni il suo terzo rigore stagionale, rivelandosi uno dei migliori tra i pali. In attacco la Roma Vis Nova ha fatto il suo dovere, mandando in rete capitao Vitola, fondamentale nella rimonta, Maras, Ferraro decisivi nell’allungo finale e Marco Parisi, che ha fatto un grande lavoro nel prendere falli e andare a bersaglio. Nel finale dal +2 i romani hanno controllato, allungato e chiuso. La classifica si accorcia ancora, la zona playoff è ora a cinque punti. Il pensiero del centroboa campano. “Da diverse partite cercavamo questa vittoria, non è arrivata a volte per sfortuna, a volte per nostri demeriti. Abbiamo fatto una grande partita contro una formazione molto forte e ben allestita, ricominciando a macinare gioco. Latina alternava pressing fisico a zona m, abbiamo sfruttato le occasioni e i tagli laterali, abbiamo giocato in maniera molto attenta. Dobbiamo pensare a una partita alla volta e non troppo in avanti, una gara alla volta, già venerdì a Napoli con la Cesport sarà un’altra battaglia”.

    ROMA VIS NOVA PALLANUOTO-LATINA PALLANUOTO 10-7

    ROMA VIS NOVA PALLANUOTO: Bonito, Carrozza, Murro, Ferraro 2, Galli, Iocchi Gratta 1, Spinelli 1, Maras 2, Parisi 2, Gobbi, De Vena, Rella, Vitola 2. All. Calcaterra

    LATINA PALLANUOTO: Cappuccio, Tulli 1, De Bonis, Goreta, Gianni, Falco, Castello, Barberini, Lapenna 4, Priori 1, Di Rocco 1, Giugliano, Castaldi. All. Mirarchi

    Arbitri: Rotondano e Carmignani

    Parziali 1-1, 4-3, 2-1, 3-2
    Usciti per limite di falli De Vena (Vis Nova) nel terzo quarto e Gianni (Latina) nel quarto. Gianni (Latina Pallanuoto) fallisce un rigore (palo) nel secondo quarto. Superiorità numeriche: Roma Vis Nova 2/8, Latina Pallanuoto 2/7 + 1 rigore sbagliato. Spettatori: 100 circa.

  • ROMA VIS NOVA – LATINA PN, LIVE STREAMING

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)
    La Roma Vis Nova affronta una gara molto delicata contro il Latina, una squadra ostica che occupa le prime posizioni, ma i leoni devono risollevarsi e ritrovare la vittoria

  • Vis Nova fuori l’orgoglio

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Vincere per rilanciarsi, per ritirarsi su e riprendere quella marcia di diverse settimane fa. La Roma Vis Nova nella terza giornata del girone di ritorno affronterà tra le mura amiche della piscina di Monterotondo il Latina (sabato ore 16.30 con diretta streaming), seconda forza del campionato. Roma nelle ultime giornate è uscita dall’acqua con un pareggio e due sconfitte, l’ultima sul campo di Messina. In casa i leoni hanno costruito le proprie fortune con un girone di andata degno di nota, ora bisogna tornare su quei livelli, ritrovando compattezza, spirito e determinazione. Oltre alla vittoria. L’avversario non è dei più facili, Latina, che ha un roster di tutto rispetto con Lapenna, Goreta, gli ex Di Rocco e Gianni, viene da tre vittorie e un pareggio, una squadra costruita per spiccare il volo e tentare il passaggio di categoria (in trasferta ha ottenuto quattro vittorie e perso due volte), massima attenzione dunque. La classifica è ancora corta, ma non bisogna perdere terreno con il treno verso i playoff. Latina è al secondo posto con 28 punti, Roma invece è al settimo con 19 punti, in mezzo ci sono ben quattro squadre. Ma attenzione all’Acquachiara che incalza dietro a quota 18. Per quel che concerne Latina il miglior marcatore è Goreta con 37 reti, ma in tanti vanno in rete da Gianni e Di Rocco (22 a testa).

  • Vis Nova ancora un ko

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Non riesce a invertire la tendenza la Roma Vis Nova, che viene sconfitta sul campo di Messina per 4-3. Nella seconda giornata del girone di ritorno la squadra di Calcaterra non riesce a cambiare l’inerzia delle ultime settimane, rimanendo ancora a secco di vittorie. A Messina i leoni non ruggiscono e vanno sotto nel punteggio fin dai primi minuti, lavorano poi molto bene in difesa con Bonito che ancora una volta si esalta e para il secondo rigore della stagione, stavolta a Sacco, ma non riescono a incidere in attacco. Una Roma che non va a segno neanche con l’uomo in più, una costante negativa che si ripete da diverse settimane (stavolta 1/5). Cartucce scariche nei primi due tempi, poi nel terzo la reazione con Maras e De Vena, quando la squadra si trovava sotto di due reti. Ma nel quarto tempo non c’è stata la forza di agguantare il pareggio. Bisogna cambiare marcia e ritrovare le giuste energie prima mentali e poi tecniche, la vittoria manca dal 9 febbraio e c’è bisogno di fare punti per riprendere la corsa verso il quarto posto. Con 1 punto nelle ultime tre partite la situazione in graduatoria si è complicata, la Vis Nova si trova al settimo posto con sei punti di svantaggio dal quarto posto. E la prossima settimana a Monterotondo arriva Latina, seconda forza del campionato.

     

    Cus Unime – Roma Vis Nova 4-3

    CUS UNIME: Spampanato, Russo, Maiolino, Steardo 1, Provenzale 1, Condemi, Cusmano 1, Giacoppo, Ambrosini, Sacco, Klikovac 1, Parisi, Savoca. All. Naccari.
    ROMA VIS NOVA PALLANUOTO: Bonito, Carrozza, Murro 1, Ferraro, Gallo, Iocchi, Spinelli, Maras 1, Parisi, Gobbi, De Vena 1, Rella, Vitola. All. Calcaterra.
    Arbitri: Minelli e Gomez.
    Note: parziali 1-0, 2-1, 1-2, 0-0. Uscito per limite di falli Sacco (U) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: CUS Unime 1/6 + un rigore; Roma Vis Nova 1/5. Nel terzo tempo Bonito (R) para un rigore a Sacco (U). Spettatori 500 circa.

  • Su la testa a Messina

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Dopo la delusione per il pareggio beffa all’ultimo secondo contro Palermo c’è voglia di riscatto in casa Roma Vis Nova che deve tirare su la testa per riprendere la corsa delle ultime settimane e la risalita in classifica. Infatti con le ultime due battute d’arresto la squadra dei leoni è scesa di qualche posizione in classifica e ora deve rincorrere, infatti tra Pescara e Roma ci sono ben cinque punti. La Vis Nova sabato nella seconda giornata del girone di ritorno affronterà in trasferta il Cus Unime di Messina, che in classifica precede i romani di due punti, all’andata fu la prima vittoria stagionale dei leoni che devono ricompattarsi e ritrovare lo smalto migliore e quella solidità della prima parte di stagione. Infatti con Palermo la squadra romana non ha affatto demeritato, giocando una buona partita, ma proprio sul finale ha commesso delle ingenuità che sono costate caro. Insomma ci sono tutte le premesse per far bene e conquistare la seconda vittoria esterna della stagione, la squadra è cosciente di poter far bene. Attenzione a Messina che ha un diverso rendimento tra casa e trasferta, anche se nelle ultime uscite ha faticato, vincendo di misura sul campo dell’Arechi e perdendo al Foro Italico contro la Roma 2007. Ma i leoni hanno voglia di riscatto. “Non dobbiamo mollare e ripartite con la giusta spinta – afferma il centroboa Antonio Spinelli -. Sappiamo di avere una buona squadra e un ottimo gruppo, abbiamo le chance per vincere e risollevarci. Abbiamo parlato tra di noi e vogliamo riscattarci, abbiamo lavorato molto e con qualità”.

  • Roma Vis Nova abdica a Salerno

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Si interrompe la striscia di quattro vittorie consecutive per la Roma Vis Nova che sul campo di Salerno viene sconfitta dalla Campolongo Hospital per 10-7 in un match equilibrato fino alla parte finale. I romani con la battuta d’arresto perdono la quarta posizione e scivolano così al quinto posto con Pescara e Messina a un punto dal quarto posto, occupato ora da Roma 2007 e Latina. Roma ha giocato una buona gara, rimanendo in scia fino all’inizio del quarto, poi Salerno ha spinto e allungato. Nonostante la battuta d’arresto, che comunque ci può stare contro la capolista che in casa è sempre andata a punti, Roma ha dato segnali positivi nel gioco. Una sconfitta che nell’economia della stagione ci può stare, una partita che ha presentato le sue difficoltà con Luongo scatenato in fase offensiva e un pressing dei salernitani insistente. Si sono viste buone cose in difesa, meno davanti con i romani che hanno sprecato troppo e non hanno concretizzato le tante occasioni anche con l’uomo in più. Ma ci saranno occasioni per rifarsi, ora bisogna chiudere bene il girone di andata, prossima settimana in casa con l’Acquachiara, per poi pensare a spingere nel girone di ritorno quando si giocheranno diverse partite chiave nell’impianto di casa di Monterotondo.

    CAMPOLONGO HOSPITAL RN SALERNO-ROMA VIS NOVA PALLANUOTO 10-7

    CAMPOLONGO HOSPITAL RN SALERNO: Santini, Luongo 3 (2 rig.), Gandini 2, Sanges 1, Scotti Galletta, Gallozzi 1, Fortunato 1, Cupic, Mauro, Parrilli 2, Spatuzzo, Pica, Taurisano. All. Citro

    ROMA VIS NOVA PALLANUOTO: Bonito, Carrozza, Murro 2, Ferraro 1, Poli, Rella, Spinelli 1, Maras, Parisi 2, Gobbi 1, De Vena, Vitola, Marinaro. All. Calcaterra

    Arbitri: Savino e Dantoni

    Parziali 2-2, 4-3, 1-0, 3-2
    Usciti per limite di falli Gobbi (V) e Scotti Galletta (S) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Salerno 2/8 + 2 rigori e Vis Nova 3/11. Espulso per proteste il tecnico Citro (S) nel quarto tempo. Spettatori 300 circa

  • A2 F: Roma Vis Nova buona la prima

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Comincia  alla grande l’avventura delle ragazze della Roma Vis Nova in serie A2. Le leonesse, infatti, espugnano il campo della NGM Firenze Pallanuoto. Nonostante sia sempre difficile controllare le emozioni della prima partita ufficiale, le ragazze hanno dimostrato da subito di saperle tenere a bada. Partita caratterizzata da due buone difese, pochissime le occasioni da gol nei primi minuti. Nel primo tempo, comunque, le romane trovano la rete grazie ad Angiulli che sorprende il portiere con una palombella. Il pressing alto delle padroni di casa in parte avvantaggia le leonesse che riescono a conquistare diverse espulsioni, sia al centro, sia nel perimetro. Purtroppo la realizzazione non è stata altrettanto buona solo 2/10, unica nota positiva entrambi i gol sono stati di Livia Boldrini (classe 2004) che non ha esitato un attimo nel prendersi delle responsabilità. Conclude le marcature per le romane il capitano Fortugno. Buona prestazione per gran parte della gara,  anche se qualche disattenzione difensiva sarebbe potuta costare cara alle leonesse. Quarto tempo decisamente da dimenticare con le toscane che con un parziale di 3-0 accorciano le distanze e rischiano di ribaltare il risultato.

    Dichiarazioni di Angiulli a fine partita: “Nonostante le distrazioni che ci hanno fatto faticare per raggiungere la vittoria dopo un ampio vantaggio mantenuto fino al terzo tempo, abbiamo fatto quello che dovevamo, il campionato è lungo e faticoso ma stavolta ci siamo prese tre punti per noi importanti. Una nota di merito va oggi alla mia compagna Lisa Riccardi che ci ha fatto stare tranquille in difesa ma soprattutto a Livia Boldrini che è stata determinante segnando due reti che hanno portato la squadra alla vittoria.”

    Appuntamento a domenica prossima per la prima partita in casa contro Cosenza alle ore 15:30.

    Formazioni:

    Firenze Pallanuoto: Pellegrino (K), Capaccioli, Curandai, Ferrini, Merli, Calonaci, Baldi C. (1), Azzini, Baldi G. (1), Saccardi, Nardi, Baldini, Scali (1). TPV:  Colaiocco

    Roma Vis Nova: Riccardi, Contu, Raco, Perazzetti, Maggi, Lollobattista, Fortugno (K) (1), Pecchioli, Gilardi, Muccio, Di Marcantonio, Angiulli (1), Boldrini (2). TPV: Carapella

     Parziali:(0-1/0-1/0-2/3-0)

    Note: Superiorità numeriche: Firenze Pallanuoto 0/6 + 1 rigore sbagliato al 3° tempo; Roma Vis Nova 2/10

  • ROMA VIS NOVA – LA STUDIO SENESE CESPORT, LIVE STREAMING

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)
    La Roma Vis Nova Pallanuoto torna nella piscina di Monterotondo per la terza giornata della serie A2 dove incontrerà la Cesport, serve tornare alla vittoria per i leoni, è una partita molto importante per la classifica.

  • Primo test per le leonesse

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Prima uscita stagionale per le leonesse che sabato 8 e domenica 9 dicembre parteciperanno al Trofeo Gesfor, organizzato dallo Sporting Club Flegreo presso la piscina di Monteruscello e che le vedrà impegnate in acqua con Promogest Cagliari, Acquachiara, Volturno e la squadra di casa dello Sporting Club Flegreo. Un’occasione per le leonesse di testare la propria condizione in vista dell’inizio del campionato, previsto per metà gennaio, in una due giorni intensa di pallanuoto.

  • A un passo dalla vittoria a Palermo

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Che peccato. La Roma Vis Nova è andata davvero vicino alla vittoria nella prima giornata della serie A2, girone sud, a Palermo. I leoni nella prima uscita ufficiale hanno lottato e combattuto fino alla fine contro una squadra che mira ai piani alti della classifica, è stata una partita di grande temperamento, in cui tutti hanno dato il meglio, alla fine la Telimar ha potuto esultare per 11-10, ma i leoni sono rimasti in scia e alla fine hanno sfiorato il colpaccio. La prima parte della gara è stata tutta a vantaggio dei siciliani che sono partiti alla grande per 4-1, poi la Roma Vis Nova ha iniziato a carburare e nella seconda frazione è uscita con i suoi giovani Iocchi Gratta, Murro, una grande reazione. Poi un passaggio a vuoto importante che ha riportato la Telimar sull’8-5 grazie a Tabbiani e Migliaccio. Ma nel quarto la Roma Vis Nova non si è abbattuta, ha rialzato la testa con grande orgoglio e ha messo a segno altre 4 reti con Maras, Murro, De Vena e Spinelli, ma purtroppo non sono servite. Le superiorità sono andate bene con oltre il 50%, un bel 6/10. In ben otto giocatori sono andati a segno, questo testimonia la grande varietà e la poliedricità degli attaccanti e dei giocatori. È una sconfitta che lascia l’amaro in bocca, ma che fa esser ottimisti per il futuro. Il pensiero dell’ex Vittorio Schimmenti, seduto sulla panchina dei romani al posto di Alessandro Calcaterra. “Sapevamo che sarebbe stata una partita complicata, la prima trasferta in un campo ostico. L’inizio non è andato bene, un parziale negativo che ci siamo portati dietro per tutta la partita, a parte la prima parte in cui siamo stati frenati, siamo stati poi bravi a rientrare anche con l’uomo in più. Poi anche qualche episodio nel momento decisivo ci ha girato storto, abbiamo però giocato a testa alta”.

    TELIMAR-ROMA VIS NOVA PN 11-10

    TELIMAR: Lamoglia, Tuscano, Galioto, Di Patti, Occhione, Lo Dico, Giliberti 1, Saric 1, Lo Cascio 3, Tabbiani 3, Fabiano, Migliaccio 3, Sansone. All. Mustur

    ROMA VIS NOVA PN: Bonito, Carrozza, Murro 2, Ferraro, Iocchi 1, Rella, Spinelli 1, Maras 2 (1 rig.), Parisi 1, Gobbi 1, De Vena 1, Gallo, Vitola 1. All. Schimmenti

    Arbitri: Ercoli e Rovandi

    Parziali 4-1, 3-4, 2-1, 2-4
    Note: Superiorità numeriche: Telimar 3/9; Roma Vis Nova 6/10 + un rigore. Spettatori 600.

     

  • Riparte l’A2, primo tuffo a Palermo

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    La prima partita della nuova stagione della Roma Vis Nova sarà a Palermo, sul campo della Telimar. La squadra dei leoni inizierà proprio domani alle ore 16.00 una nuova avventura, ricca, entusiasmante, coinvolgente con un roster giovane e di grande prospettiva. Lo zoccolo duro è stato mantenuto, il gruppo è per lo più quello storico con l’aggiunta di elementi importanti come il mancino Marko Maras da Latina, il portiere Mario Bonito e Marco Parisi, di ritorno nella Capitale dopo l’esperienza nel capoluogo pontino, il centroboa Antonio Spinelli assieme a qualche giovane di talento. Una Roma Vis Nova che si appresta a vivere una stagione da protagonista e che vuole brillare in un campionato molto interessante con diverse formazioni pronte a dare battaglia. Con il Recco in A1 che continua a esser leader il campionato di serie A2 assume un grande interesse proprio per la sua incertezza e per le molte realtà che si sono rinforzate. “Sarà una campionato aperto e molto spettacolare – afferma il tecnico dei romani Alessandro Calcaterra -. Quasi tutte le squadre si sono rinforzate con giocatori provenienti dalla serie A1, sarà una bella lotta e ogni formazione potrà dire la sua. Noi abbiamo puntellato il roster in alcune zone, i ragazzi si stanno impegnando molto e hanno voglia di fare, dobbiamo pensare al nostro gioco e a crescere durante le prossime settimane. Otre a fare risultato a casa, dobbiamo migliorare in trasferta, dove abbiamo peccato nella passata annata”. Il primo appuntamento sarà domani contro la Telimar, appunto, una squadra che ha nel proprio organico giocatori di talento come il portiere Lamoglia, il bomber Saric e gli esperti Migliaccio, Lo Cascio. I leoni dovranno partire bene e iniziare a ruggire, l’esordio casalingo l’1 dicembre a Monterotondo, nuova casa della Roma Vis Nova

  • A2: Definiti i gironi, si parte il 25 novembre

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    La Federnuoto ha stabilito i gironi che andranno a comporre la serie A2 maschile. Si inizierà il prossimo 25 novembre con la prima giornata del girone di andata che terminerà il 24 febbraio. Il girone di ritorno scatterà il 10 marzo, la fine della regular season è fissata per il 26 maggio. La Roma Vis Nova è inserita nel girone sud e giocherà al Foro Italico. Nel Lazio sono ben cinque le squadre che prenderanno parte all’A2.

     

    Girone sud:

    Cesport Italia

    Latina Pallanuoto

    N.C. Civitavecchia

    Pescara N e PN

    Pol. Muri Antichi

    R.N. Arechi

    R.N. Nuoto Salerno

    Roma 2007 Arvalia

    Roma Nuoto

    Roma Vis Nova PN

    Te.Li.Mar Palermo

    Waterpolo Bari