calcaterra Archivi - Roma Vis Nova
AssirecreGroup
Roma Vis Nova

All posts tagged "calcaterra

  • Calcaterra tecnico azzurro alle Universiadi

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Ora è ufficiale, Alessandro Calcaterra è entrato a far parte dello staff azzurro della squadra che andrà a disputare le prossime Universiadi di Napoli 2019. Il nostro tecnico è stato inserito dalla Federnuoto nel settore tecnico maschile assieme ad Alberto Angelini. La nazionale maschile – inserita nel gruppo B con Croazia, Ungheria, Giappone e Australia – sarà guidata dall’allenatore del Savona. Angelini sarà coadiuvato da Calcaterra, suo ex compagno di squadra nel Settebello. 

    Rivolgiamo ad Alessandro un grande in bocca al lupo.

  • Impresa Vis Nova con il Pescara

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Sul campo di Avezzano la Roma Vis Nova compie una vera e propria impresa battendo per 10-9 una delle migliori squadre del campionato come il Pescara in una partita incredibile. I romani hanno conquistato un successo molto importante in chiave playoff, una vittoria voluta, cercata e ottenuta di squadra, grazie all’apporto di tutti. Senza Gobbi i leoni si sono fatti valere fin dalle prime battute quando sono andati avanti per 4-1, poi nel secondo la reazione degli abruzzesi che hanno agguantato la parità sul 4-4. Nel terzo la svolta della partita con l’espulsione di Iocchi Gratta da una parte e Volarevic dall’altra, l’uscita di scena del portiere del Pescara ha lanciato la Roma Vis Nova che ha spinto sull’acceleratore, andando a segno con uno scatenato De Vena e Murro. Poi non si è giocato più a uomini pari con tante espulsioni fischiate contro, ma la squadra di Calcaterra, quasi sempre avanti di 2-3 reti, ha tenuto botta all’assalto finale del Pescara che si è rifatto sotto a pochi secondi dalla fine. Un successo, come detto molto importante in chiave playoff (i romani salgono a quota 34), maturato grazie al gioco collettivo sia in attacco (in sei sono andati a segno), sia in difesa. La Roma ha inflitto così alla squadra di casa la quarta sconfitta stagionale, ben due subite proprio con la Vis Nova. Il commento del tecnico Alessandro Calcaterra: “Siamo molto contenti, non era facile vincere in casa loro, li abbiamo battuti in entrambe le occasioni, segno che il nostro gioco dà fastidio. I ragazzi, cui vanno i miei complimenti, sono stati bravissimi. Non era facile prendere punti, dopo un mese difficile ne siamo usciti molto bene con cinque vittorie di fila. Non so dove possiamo arrivare, siamo una buona squadra che se gioca così può vincere ovunque e contro chiunque. Pensiamo a una partita alla volta e poi si vedrà, vogliamo ancora divertirci per un mese e mezzo. La nostra forza è il gruppo, non abbiamo un giocatore che fa molti gol, ma un insieme di atleti che possono fare molto bene”.

    PESCARA N E PN-ROMA VIS NOVA PALLANUOTO 9-10

    PESCARA N E PN: G. Volarevic, G. Di Nardo 1, Mancini, C. Di Fulvio 1, M. De Ioris, M. Laurenzi, D. Giordano, P. Provenzano, G. Sarnicola 1, A. D’aloisio 4, E. Calcaterra 1, A. Agostini, F. Molina Rios 1. All. Malara

    ROMA VIS NOVA PALLANUOTO: M. Bonito, F. Carrozza, D. Murro 1, E. Ferraro, M. Iocchi Gratta, E. Gallo, A. Spinelli, M. Maras 3, M. Parisi 1, F. Rella 1, W. De Vena 3, F. Vitola 1, Marinaro. All. Calcaterra

    Arbitri: Bensaia e Zedda

    Parziali: 1-4 3-0 2-4 3-2 Spettatori: circa 100. Espulsi per proteste Iocchi Gratta (Roma Vis Nova) e Volarevic (Pescara) nel terzo tempo e De Ioris (Pescara) nel quarto tempo. Espulso per proteste il tecnico Malara (Pescara) nel quarto tempo. Usciti per tre falli De Vena (Roma Vis Nova), Rella (Roma Vis Nova) e Vitola (Roma Vis Nova) nel quarto tempo. Superiorità numeriche Pescara 5/16 più due rigori realizzati da Di Fulvio, nel secondo tempo, e Calcaterra, nel quarto tempo; Roma Vis Nova 4/12 più un rigore realizzato da Maras, nel quarto tempo.

  • Contro Pescara per la caccia playoff

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Il treno dei playoff per la Roma Vis Nova passa inesorabilmente per Pescara. Una tappa fondamentale nel cammino dei leoni che vogliono conquistare in terra abruzzese tre punti fondamentali per la caccia agli spareggi promozione. Una gara difficile contro un avversario ostico, uno dei migliori di questo girone sud. Ma i romani vengono da un momento positivo e da quattro vittorie consecutive, in questa parte di campionato hanno ritrovato gioco, punti e la convinzione di poter ambire a traguardi importanti. Il lavoro che è stato fatto nelle ultime settimane deve servire per questo rush finale di stagione. Mancano cinque giornate al termine della regular season. Il match di sabato ad Avezzano (alle ore 13.00), non si giocherà a Pescara per indisponibilità dell’impianto, sarà molto delicato, il quarto posto dista solamente due punti, ma ne serviranno tre per continuare la corsa. Pescara è al terzo posto con 36 punti, a due lunghezze dalla capolista Salerno, ha perso solamente tre volte in questa stagione, una proprio nella gara di andata a Monterotondo, ma quella di sabato sarà tutta un’altra partita. Massima attenzione a bomber Di Fulvio ed Enrico Calcaterra, nipote di Alessandro.

  • Calcaterra Challenge: Leoncini escono a testa alta

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    I leoncini dell’under 13 si sono fatti valere al Calcaterra Challenge, ma sono stati battuti dal Bogliasco agli ottavi di finale con un gol dei liguri a 30″. Mentre il San Mauro, supera per 7 a 2 il Padova, in vantaggio nei primi due tempi. Vittoria anche per il Recco per 5 a 2 contro il Bari, in una bella e combattuta partita. Il Salerno deve ricorrere ai tiri di rigore per vincere contro l’Onda Blu di Dalmine, con i tempi regolamentari finiti per 5 a 5.  I greci del Falirou superano per 7 a 2 il Pescara, in una partita sempre gestita in vantaggio. Facile l’incontro per l’Aquavion che vince 18 a 1 contro i maltesi dello Sliema. Posillipo, fatica per 1 tempo e mezzo per poi vincere 5 a 0 contro l’Aquademia. Perugia supera l’Antares Latina per 4 a 1.

  • E ora chi ti ferma più

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    La legge di Monterotondo vale anche per Pescara, che cade per 4-2 al cospetto dei leoni. Quarta vittoria casalinga della Roma Vis Nova che si impone ancora una volta nell’impianto di casa, conquistando sei punti in sette giorni e salendo in classifica a ridosso della zona playoff, ora distante solamente 3 punti. Una partita complicata, difficile, contro una squadra tosta e ben organizzata, un successo importante, infatti i leoni scavalcano gli abruzzesi e si portano in quarta posizione. Anche se il cammino è ancora lungo le premesse per fare una stagione da protagonisti ci sono. Sotto 1-0 e 2-1 nella parte centrale è venuta fuori la squadra romana che in ripartenza ha fulminato Pescara e poi ha giocato in maniera perfetta in difesa, sugli scudi ancora una volta Mario Bonito che sta viaggiando a grandi livelli. Nell’ultima parte poi è venuta fuori l’esperienza della Vis Nova che ha gestito il punteggio.

    LE CRONACA Fatica Roma a trovare la giusta misura in attacco, Pescara si va valere, tiri imprecisi e spesso bloccati dalla difesa abruzzese. Roma ha due opportunità in superiorità che però non sfrutta. Il ritmo è alto, ma la partita stenta a decollare, poi in superiorità Provenzano piazza il colpo dell’1-0. Nella seconda frazione Roma esce dal torpore e si desta. Infatti la squadra di Calcaterra lavora ancora bene in difesa, poi grazie a una ripartenza in apertura da parte di Ferraro i leoni pareggiano. Ma la gara è molto equilibrata, ancora Iocchi Gratta che fa un grande lavoro e Vitola sempre su inserimento firmano il vantaggio per 3-2. Nel terzo la Roma Vis Nova pensa a gestire in difesa e a pungere in fase offensiva, Pescara cala nel ritmo e nella precisione sottoporta, poi ci pensa Marco Parisi con una girata da centroboa a firmare il 4-2. Ultimo tempo di gestione.

    VITTORIA DELLA DIFESA La difesa sicuramente ha prevalso, come afferma il tecnico Alessandro Calcaterra. “Siamo stati perfetti in fase difensiva, sapevamo cosa avrebbero fatto in avanti. Poi abbiamo avanti un super Bonito. Non siamo stati bravi in avanti, siamo stati frettolosi nell’andare via. Poi siamo bravi a gestire il risultato. Possiamo vincere anche lontano da Monterotondo, dobbiamo levarci dalla testa che fuori non riusciamo a vincere, finora abbiamo affrontato delle squadre importanti. Questa vittoria ci sbloccherà dal punto di vista mentale e del gioco, dalla prossima partita a Crotone potremmo fare molto meglio. Il gruppo è unito e stiamo bene insieme, sono fiducioso per il futuro”.

     

    ROMA VIS NOVA PALLANUOTO-PESCARA N e PN 4-2

    ROMA VIS NOVA PALLANUOTO: Bonito, Iocchi Gratta 1, Murro, Ferraro 1, Gallo, Rella, Spinelli, Maras, Parisi 1, Gobbi, De Vena, Vitola 1, Marinaro. All. Calcaterra

    PESCARA N e PN: Volarevic, Di Nardo, De Vincentiis, Di Fulvio, De Ioris, Laurenzi, Giordano, Provenzano 1, Di Fonzo, D’aloisio, Calcaterra, Agostini 1, Molina Rios. All. Malara

    Arbitri: Collantoni e Roberti Vittory

    Parziali 0-1, 3-1, 1-0
    Bonito (R) para un rigore a Di Fulvio (P) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Roma Vis Nova Pallanuoto 0/7 e Pescara N e PN 1/7 + un rigore fallito. Spettatori 100 circa.

  • ROMA VIS NOVA – LA STUDIO SENESE CESPORT, LIVE STREAMING

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)
    La Roma Vis Nova Pallanuoto torna nella piscina di Monterotondo per la terza giornata della serie A2 dove incontrerà la Cesport, serve tornare alla vittoria per i leoni, è una partita molto importante per la classifica.

  • E’ l’ora della ripresa

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    C’è voglia di tirarsi su, di reagire e soprattutto di tornare alla vittoria. La Roma Vis Nova nella quarta giornata del girone di andata tornerà a giocare nell’impianto di casa, a Monterotondo, dove sabato alle ore 16.30 arriverà La Studio Senese Cesport, un’occasione ghiotta per tornare a fare punti, un’opportunità per tornare di fronte il proprio pubblico e mettere punti in classifica, ma soprattutto c’è la voglia di lasciare alle spalle la brutta parentesi di Latina. La squadra ha lavorato bene in settimana e vuol incamerare i tre punti contro una realtà che sta faticando in questo inizio, infatti nelle tre uscite la compagine campana ha raccolto solamente un punto nella prima giornata con Pescara, poi sono arrivare due sconfitte, l’ultima con la Roma 2007. Però la classifica non deve ingannare e non bisogna sottovalutare l’avversario, infatti attenzione a Buonocore, Di Costanzo, Iodice e Saviano, giocatori in grado di andare a bersaglio e metter in difficoltà la difesa romana. Sarà una giornata lunga che inizierà la mattina quando i ragazzi della serie A2 sfileranno lungo la passeggiata della città eretina nel villaggio di Natale, allestito per l’occasione, saranno distribuiti i tagliandi per la riffa pomeridiana. Poi alle ore 11.30 tutti in Sala Consiliare del Comune di Monterotondo per la presentazione ufficiale della squadra. Mentre alle 16.30 il match di campionato, tra un tempo e l’altro verrà appunto effettuata una riffa con premi messi in palio dalla società dei leoni.

  • Riparte l’A2, primo tuffo a Palermo

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    La prima partita della nuova stagione della Roma Vis Nova sarà a Palermo, sul campo della Telimar. La squadra dei leoni inizierà proprio domani alle ore 16.00 una nuova avventura, ricca, entusiasmante, coinvolgente con un roster giovane e di grande prospettiva. Lo zoccolo duro è stato mantenuto, il gruppo è per lo più quello storico con l’aggiunta di elementi importanti come il mancino Marko Maras da Latina, il portiere Mario Bonito e Marco Parisi, di ritorno nella Capitale dopo l’esperienza nel capoluogo pontino, il centroboa Antonio Spinelli assieme a qualche giovane di talento. Una Roma Vis Nova che si appresta a vivere una stagione da protagonista e che vuole brillare in un campionato molto interessante con diverse formazioni pronte a dare battaglia. Con il Recco in A1 che continua a esser leader il campionato di serie A2 assume un grande interesse proprio per la sua incertezza e per le molte realtà che si sono rinforzate. “Sarà una campionato aperto e molto spettacolare – afferma il tecnico dei romani Alessandro Calcaterra -. Quasi tutte le squadre si sono rinforzate con giocatori provenienti dalla serie A1, sarà una bella lotta e ogni formazione potrà dire la sua. Noi abbiamo puntellato il roster in alcune zone, i ragazzi si stanno impegnando molto e hanno voglia di fare, dobbiamo pensare al nostro gioco e a crescere durante le prossime settimane. Otre a fare risultato a casa, dobbiamo migliorare in trasferta, dove abbiamo peccato nella passata annata”. Il primo appuntamento sarà domani contro la Telimar, appunto, una squadra che ha nel proprio organico giocatori di talento come il portiere Lamoglia, il bomber Saric e gli esperti Migliaccio, Lo Cascio. I leoni dovranno partire bene e iniziare a ruggire, l’esordio casalingo l’1 dicembre a Monterotondo, nuova casa della Roma Vis Nova

  • La Vis si aggiudica il torneo di Monterotondo

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Grazie a un tris d’eccezione la Roma Vis Nova conquista la prima edizione del “Torneo Città di Monterotondo” di pallanuoto. La squadra dei leoni al termine del quadrangolare che si è svolto nella piscina comunale in via della Fonte lo scorso fine settimana si è piazzata al primo posto grazie alla vittoria per 13-7 sul Pescara nella gara inaugurale, poi è arrivato il secondo successo contro Crocera Stadium per 9-7, è stata fondamentale l’ultima gara contro il Latina che ha decretato un ulteriore successo per 10-6. Una partita che ha visto la squadra di Alessandro Calcaterra crescere nella seconda parte di gara quando ha piazzato un parziale di 6-0 nel terzo tempo e 3-2 nell’ultimo. Bene anche in superiorità (6/8). Latina non ha avuto la forza di reagire di fronte anche alla concretezza e alla solidità della compagine capitolina. Un ottimo test sia dal punto di vista logistico, visto che Monterotondo sarà la nuova casa della Roma Vis Nova, sia dal punto di vista tecnico con buone prestazioni in vista dell’esordio in campionato fissato per fine mese. “Ringrazio l’Amministrazione di Monterotondo – afferma il Presidente Marco Ferraro -, la Juventus Nuoto e tutti gli attori che hanno fatto parte all’organizzazione. Una cornice molto bella, tra pubblico e bimbi dell’Haba Waba presenti nella giornata di sabato, un bel viatico in vista dell’inizio della stagione”.

    Le parole del tecnico Alessandro Calcaterra. “Sono stati tre buoni test, abbiamo fatto cose buone e atre meno, le valutazioni in partite ufficiali sono diverse rispetto agli allenamenti, dobbiamo ancora migliorare alcune cose. Mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra, tutti si sono impegnati. Il gruppo sta lavorando molto, dobbiamo ancora affinare la preparazione, ma siamo sulla buona strada. Le partite sono state assolutamente vere, dobbiamo abituarci a giocare a Monterotondo, sarà quello il nostro campo”.

    Il commento dell’Assessore allo Sport, Alessia Pieretti, presente alla premiazione: “Sono molto contenta in quanto la mia linea politica si basa sulla multidisciplinarità. È motivo di vanto e orgoglio aver portato uno sport che mancava, abbiamo così implementato l’offerta. Speriamo di toglierci soddisfazioni dal punto di vista sportivo”.

  • A Pescara verifiche in atto

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Lo scorso fine settimana la Roma Vis Nova ha effettuato un common training a Pescara con la squadra locale, una doppia seduta tra mattina e pomeriggio che ha evidenziato alcune situazioni su cui lavorare, in queste settimane la squadra ha caricato molto sotto il profilo fisico e sta mettendo benzina nelle proprie gambe, ovviamente la forma è ancora lontana, ma si sta cercando di migliorare con il passare degli allenamenti. Il pensiero del tecnico Alessandro Calcaterra: “Sono soddisfatto per alcune cose, meno per altre. Il pomeriggio siamo andati meglio rispetto alla mattina, alcune cose mi sono piaciute, su altre dobbiamo lavorare. Mi sento di dire che il gruppo è buono e lo spirito altro, la forma è lontana, ma dobbiamo crescere di livello se vogliamo mantenere un livello alto. Tutte le altre squadre si sono rinforzate e per questo dovremo giocare bene e farci valere, soprattutto fuori casa dove nella scorsa stagione abbiamo raccolto troppo poco. Sono comunque fiducioso perché i ragazzi si stanno impegnando”.

  • A2 M: La Vis Nova vola in Olanda per un common training

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    È iniziata la scorsa settimana la stagione della Roma Vis Nova, che ora potrà contare anche sull’apporto di Marko Maras, sbarcato ieri nella Capitale. Il campionato inizierà a fine novembre, per questo c’è molto tempo per preparare al meglio la stagione, nel frattempo la squadra dei leoni volerà domani in Olanda, a pochi km da Amsterdam, dove effettuerà un collegiale fino a domenica. I ragazzi di Alessandro Calcaterra saranno in common training con la ZV De Ham ZC, formazione che appunto ha sede vicino a Zaandam, i leoni faranno una serie di allenamenti congiunti e poi sabato 21 settembre alle ore 20.45 un’amichevole ufficiale. La squadra olandese è allenata da una vecchia conoscenza della pallanuoto italiana e romana come Gianluca Sattolo, che fa anche parte dello staff della nazionale olandese femminile. “Sarà una grande, bella esperienza, non tanto dal punto di vista fisico e della preparazione, quando del team building e dello stare insieme come gruppo. Lo scorso anno abbiamo avuto un’ottima coesione di squadra e punteremo proprio su questo elemento anche in questa stagione. Sono convinto sarà una bellissima esperienza umana, formativa. Mi aspetto grande impegno, perché non sarà una vacanza, ma andremo con la giusta attenzione”, afferma lo stesso Calcaterra.

  • Leoni a raduno

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Si è radunata ieri sera la Roma Vis Nova che nella prossima stagione affronterà il campionato di serie A2. La squadra allenata da Alessandro Calcaterra ha iniziato a muovere le prime bracciate sotto lo sguardo attendo del preparatore Alessandro Amato. Grande entusiasmo in tutti i ragazzi, dalla vecchia guardia come Vitola, Rella, Gobbi, Murro, Ferraro, ai nuovi come Parisi, De Vena, Bonito, Spinelli, passando per i giovani come Iocchi Gratta, Gallo, Marinelli, che avranno la possibilità di giocare, crescere e mettersi in mostra. In questi giorni gli allenamenti si svolgeranno tra il Foro Italico e il circolo Dabliu Roma Nord, poi la prossima settimana si volerà in Olanda per un collegiale con una formazione di Amsterdam. È iniziata una nuova avventura, i leoni sono pronti a ruggire.

  • La Vis ha fatto “centro”, torna Antonio Spinelli

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Dopo due anni è tornato alla “casa madre”, nella società in cui è cresciuto e maturato. La Roma Vis Nova ritrova dopo tre stagioni il centroboa Antonio Spinelli, classe 1993. In questi ultimi anni ha maturato due esperienze nella RN Frosinone e con la Zero9, ora va alla corte di Alessandro Calcaterra. Un ritorno gradito per la società, un ragazzo serio, gran lavoratore e dotato di ottime qualità in grado di saper mettere a frutto i dettati dello staff tecnico. Parisi e Spinelli saranno i centri della nuova squadra che abbinerà l’esperienza alla gioventù. Infatti saranno diversi i giovani che arriveranno dal settore giovanile. Le parole di Spinelli al suo ritorno. “Dopo l’esperienza a Frosinone in serie A2 e alla Zero9, con cui ho raggiunto i playoff per andare in serie A2, ho voglia di tornare ai livelli nei quali gioco da quando ho 16 anni, sempre con la calottina della Roma Vis Nova. Ho voglia di tornare nella squadra nella quale sono cresciuto e che considero casa (è stato infatti per sei anni), dove troverò dei giocatori che considero prima amici e poi compagni di squadra. Spero che seguendo le orme del tecnico Alessandro Calcaterra possa imparare ancora tanto in questo ruolo, visto che lo seguo sin da quando mi approcciavo a questo sport. Sono pronto a lavorare e a mettermi a disposizione della squadra per cercare di toglierci più soddisfazioni possibili”.

  • Nuovo rinforzo, ecco William De Vena

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    La Roma Vis Nova si rafforza con un altro elemento giovane ma dal presente certo. Alla corte di Alessandro Calcaterra arriva William De Vena, difensore, classe 1998, 198 cm, giocatore di spessore e qualità. Lo scorso anno in serie A2 nelle fila della Roma 2007 Arvalia con cui ha messo a segno ben 30 reti. Il percorso di De Vena inizia a 7 anni nella piscina vicino casa di Valcanneto, il Village Fitness Club, dove rimane fino al 2011. Poi il passaggio alla Lazio Nuoto dove si afferma nelle diverse categorie fino al passaggio in prima squadra. Vanta una finale scudetto Under 20 nel 2015, la partecipazione ai Giochi Olimpici giovanili di Baku con la nazionale Under 17 (2014) prima dello scudetto Under 20 nel 2016. Nella passata stagione la prima esperienza vera in A2. E ora la squadra dei leoni. Queste le sue prime parole. Sono molto contento dell’inizio di questa nuova avventura per diversi motivi. Ho accettato questa nuova sfida per diversi motivi, ho una grande la stima nei confronti del mister Calcaterra che conosco già da qualche anno. Un altro motivo è la serietà della società. Ho sempre visto dall’esterno la RomaVis Nova come una realtà molto seria. Spero solo di far bene e soprattutto di amalgamarmi bene con il gruppo”.

  • Il mancino Maras alla corte dei leoni

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Ha convinto la dirigenza a suon di gol. Marko Maras, 29 anni, è il nuovo mancino della Roma Vis Nova, giocatore di grandi doti tecniche e balistiche, capacità di adattamento, croato di livello, è il nuovo straniero della squadra dei leoni che disputerà il campionato di A2.

    LA SCHEDA Cresciuto nello Jadran Spalato, con cui ha conquistato tre campionati e tre coppe nazionali a livello giovanile, debutta nella massima serie con il Post Spalato, dove rimane dal 2005 al 2008. Dal 2008 al 2010 torna a casa giocando con lo Jadran. Dal 2011 al 2013 si sposta a Zagabria con il Madvescak. Nel 2013 si posta oltre oceano giocando nel campionato brasiliano con il Paineras di San Paolo. Nel 2014 viene ingaggiato in Kuwait al Qadsia Sporting Club con cui vince il titolo nazionale. Nel 2015/2016 gioca in Italia con il Plebiscito Padova, dove ha messo a segno 42 reti. Nella stagione 2016/2017 ancora in Italia e ancora in serie A2 con la Rari Nantes Salerno con la quale disputa le finali playoff segnando in totale 48 reti. Lo scorso anno in forza al Latina, ha realizzato 46 reti.

    NUOVA REALTA’ Maras E’ molto entusiasta di questa avventura. “Sono molto contento di questa scelta, dopo esser stato in alcune città dell’Italia, Roma è quella che affascina di più. Giocare al Foro Italico sarà una grande emozione, da avversario è sempre stato difficile quel campo. Ringrazio la dirigenza per la fiducia, ho già parlato con Calcaterra e alcuni della società, abbiamo le idee chiare. La squadra è buona, credo davvero che possiamo fare bene e migliorare, io metterò tutto me stesso e ovviamente i miei gol”. Poi parla del campionato prossimo. “Sarà molto difficile ed equilibrato, in Italia ci sono più movimenti e si nuota di più, in Croazia il gioco è più fisico”.

  • Il ritorno del bomber Marco Parisi

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Dopo tre anni ha deciso di tornare a vestire la calottina della Roma Vis Nova. Il bomber Marco Parisi è ancora alla corte dei leoni che si rilanciano con un centroboa di esperienza e sicuro affidamento. Aveva già giocato con la Roma Vis Nova nella prima annata in A1 della società. Poi Catania e due anni a Latina. Parisi, classe 1990, è un giocatore che ha giocato in serie A1 e A2, nasce nel Canottieri Napoli, club dove e’ cresciuto e ha disputato ben sette stagioni, nel 2012/2013 ha conseguito la promozione nella massima serie, realizzando 30 reti. A Catania ha gioito per ben 38 volte. Poi due stagioni a Latina da protagonista realizzando 40 reti, con prestazioni sempre di alto livello. Un atleta completo. “Sono molto carico e contento di iniziare questa nuova avventura, conosco bene la piazza e la società. Sono onorato di esser allenato da Alessandro Calcaterra, mio mito come giocatore e dal quale posso imparare molto. La squadra mi piace, penso davvero ci potremo levare belle soddisfazioni grazie a ragazzi di esperienza e altri di talento.  Metterò la mia esperienza al servizio della squadra. Roma è una piazza importante, so che ci saranno squadre ho puntano in alto, anche noi saremo protagonisti”. 

  • La Roma Vis Nova riparte da Mario Bonito

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Primo colpo di mercato della nuova Roma Vis Nova, che riparte dal numero 1. Il portiere. Ovvero Mario Bonito (classe ’94), che dopo due anni con la calottina del Latina ha deciso di tornare alla società di origine. Mario ha fatto tutta la trafila delle giovanili alla Roma Vis Nova (da under 13 a 17) ottenendo un secondo posto al campionato nazionale under 15 e un altro secondo posto al campionato nazionale under 17. Ha giocato alla Rari Nantes Roma in serie B nella stagione 2011/2012. Quella successiva alla Rari Nantes Latina conseguendo la promozione in serie A2. Dalla stagione 2013/2014 fino a quella passata ho giocato alla Roma Vis Nova ottenendo la promozione in A1 nella stagione 2013/14 e due anni nella massima serie. Dopo la parentesi nel capoluogo pontino eccolo di nuovo nella Capitale. “Per me è un grande onore tornare a vestire questa calotta storica per la mia carriera. Posso dire di esser tornato a casa. Tengo a ringraziare il Latina che ha creduto in me e mi ha dato la possibilità di crescere e maturare. Ora inizio una nuova avventura, so che la squadra sarà giovane ma di buon livello, già lo scorso anno ha fatto le proprie qualità e sono convinto si possa fare ancora meglio. Calcaterra l’ho conosciuto come giocatore e sono certo che farà bene come tecnico, dà la sua impronta alla squadra. Io metterò l’esperienza di questi anni al servizio di tutti, sono convinto si possa fare una buona stagione”.

  • Al via le semifinali U20

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    I ragazzi di Alessandro Calcaterra saranno impegnato il 28 e 29 giugno al Foro Italico per le semifinali nazionali under 20 in cui i leoni dovranno affrontare squadre molto forti come Canottieri Napoli, Telimar Palermo e Roma Nuoto. Tre incontri molto impegnativi, in palio la qualificazione alla final four che assegnerà lo scudetto. Molti di questi ragazzi fanno parte del gruppo under 17, c’è dunque voglia di riscatto dopo la delusione della semifinale nazionale.

    Ecco l’ordine delle partite:

    28 giugno ore 18.15 Roma Vis Nova – CC Napoli

    29 giugno ore 8.30 Roma Vis Nova – Roma Nuoto

    29 giugno ore 13.30 Roma Vis Nova – Telimar Palermo

  • Roma Vis Nova, Under 20 tra le prime 8 d’Italia

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Impresa Roma Vis Nova in under 20 che è tra le prime otto squadre d’Italia. Arrivando seconda a Sori si è qualificata per le semifinali, il cui raggruppamento è al Foro Italico di Roma con Roma Nuoto, Canottieri Napoli e Palermo. Il pensiero del tecnico Alessandro Calcaterra. “È stata la vittoria del gruppo. Questa qualificazione viene da inizio anno, è un bel gruppo, disposto a lavorare e fare sacrifici, quando scendono in acqua i ragazzi mettono tanta voglia. Nessuno si aspettava un risultato del genere, abbiamo stupido già con il secondo posto del girone, anche molti addetti ai lavori non si aspettavano questa situazione. Calcoliamo che questa ha ancora 2-3 anni di under 20, i ragazzi hanno fatto esperienza in prima squadra e sono cresciuti. Siamo andati a giocarci questo quarto di finale con la giusta voglia e determinazione, abbiamo avuto anche un po’ di fortuna, dopo il Brescia abbiamo meritato. L’unica pecca negativa riguarda la gara con i lombardi. Prima di entrare in acqua ho visto troppi sorrisi, è una questione di mentalità, avremmo dovuto affrontare questa partita cercando di vincere, siamo andati meglio nella seconda parte. La mentalità si acquisisce con il tempo, dobbiamo andare in acqua con rispetto e voglia di vincere. Ora siamo tra le prime otto in Italia, tanta roba, andremo ad affrontare un girone di ferro, tre squadre che potrebbero vincere il titolo italiano, andremo con la voglia e il sorriso. Saranno tre partite che ci faranno crescere, per il momento ai ragazzi dico bravi”.

  • Roma Vis Nova, Under 20 vola in semifinale

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Un grandissimo risultato dell’under 20 della Roma Vis Nova che in Liguria coglie un importante traguardo, conquistando il secondo posto del girone e l’accesso alle semifinali nazionali. La squadra di Alessandro Calcaterra, nonostante la sconfitta per 10-7 nell’ultima gara con Brescia, ha raggiunto la qualificazione per via di una serie di risultati concatenati e a una migliore classifica avulsa. “Faccio i complimenti ai ragazzi che continuano a regalare emozioni. È stato un risultato insperato alla vigilia, questa squadra ha dimostrato di avere delle qualità importanti. È un gruppo per metà under 18 e metà under 17, dunque fa ben sperare per il futuro. Siamo molto contenti”, ha detto il DS Marco Ferraro. Il 28 e 29 giugno al Foro Italico i leoni se la vedranno in semifinale con Roma Nuoto, Palermo e Canottieri Napoli.

    Brescia – Roma Vis Nova 10 – 7

    Parziali 5-0 2-1 1-3 2-3.

    Formazione :La Grotta, Ciotti, Antonucci (1), Lijoi (2), Tarquini, Iocchi Gratta (1), Cecchini, Carlucci, Sofia, De Bonis (3), Gallo, De Luca, Marinaro.

  • Under 20, Con Brescia per l’accesso in semifinale

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Per la Roma Vis Nova, impegnata in questi giorni a Sori nei quarti di finale under 20, sarà decisiva la partita di questo pomeriggio alle ore 17.30 contro il Brescia per il passaggio in semifinale. Nelle due gare precedenti i leoni hanno battuto 9-5 Trieste, mentre questa mattina sono stati sconfitti dal Quinto per 10-8 giocando molto bene nella seconda parte della gara e rimanendo attaccati ai liguri fino alla fine.

    Roma Vis Nova – Quinto 8-10. Parziali 1-2 2-4 3-3 2-1. Formazione: La Grotta, Ciotti (2), Antonucci (1), Lijoi, Tarquini (1), Carlucci, Cecchini, Iocchi Gratta (3), Sofia, De Bonis (1), Gallo, De Luca, Marinaro.

    Trieste – Roma Vis Nova 5-9. Parziali 0-3 2-1 1-1 2-4. Formazione : La Grotta, Ciotti (2), Antonucci (1), Lijoi, Tarquini, Carlucci, Cecchini, Iocchi Gratta (3), Sofia, De Bonis (1), Gallo, De Luca (2), Marinaro.
  • U20 a Sori per i quarti di finale

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    L’under 20 Nazionale maschile della Roma Vis Nova sarà impegnata nel prossimo fine settimana nei quarti di finale nazionali. Un bel banco di prova per i leoncini che hanno superato brillantemente e con largo anticipo la prima fase territoriale. A Sori la Roma Vis Nova incontrerà Quinto, Brescia e Trieste. Sabato 2 il primo incontro, domenica gli altri due. In semifinale ne passeranno due. Di certo la favorita è il Quintio, che è risultata prima in Liguria. Le parole del tecnico Alessandro Calcaterra. “Sappiamo del valore delle squadre che andremo ad affrontare, Quinto è la più accreditata, ma anche Trieste e Brescia hanno giocatori che militano in A1. Ce la giocheremo e proveremo a vincerle tutte, abbiamo una mentalità ben precisa e vogliamo continuare a portarla avanti. Noi affronteremo questo quarto di finale con due-tre elementi sotto età, ma del resto fa parte del percorso di crescita mentale e tecnico. Nell’arco della stagione siamo migliorati e cresciuti molto, nessuno si sarebbe aspettato che arrivassimo secondi nel Lazio, quindi la strada intrapresa è giusta”.

  • Linea verde avanti

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    La Roma Vis Nova chiude la stagione in serie A2 maschile con una sconfitta per 10-7 sul campo dell’Arechi con in acqua un roster di una media di 18,4 anni. A salvezza già acquisita in questo ultimo turno molto spazio è stato dato ai giovanissimi, praticamente a parte 4 effettivi gli altri erano tutti under 18. Con Bitadze impaginato con la nazionale georgiana, Vittorioso e Gobbi out per motivi personali, a destare l’attenzione i vari Ciotti, Gallo, Sofia, De Bonis. Nonostante una partenza lanciata da parte dei padroni di casa, nell’arco della partita i giovani leoni si sono distinti, giocando alla pari e facendosi valere. Nuove generazioni in rampa di lancio, coloro che potrebbero il prossimo anno essere in pianta stabile in prima squadra in A2. Già il DS nelle settimane precedenti l aveva parlato di ulteriori innesti dal settore giovanile per la [tps_title][/tps_title]stagione futura. “Sono molto contento di come si siano comportati i ragazzi – afferma il tecnico romano Alessandro Calcaterra – c’è stata una differenza di età e di esperienza, ma va bene così. Fa parte di quel processo di crescita che stiamo facendo compiere a questi atleti, protagonisti nei campionati giovanili. La partita è stata di buon livello ovviamente si deve ancora migliorare, si sono fatti valere”. 

    TGROUP ARECHI-ROMA VIS NOVA PN 10-7

    TGROUP ARECHI: Panza, Sanges 3, Mutariello, Iannicelli, Pasca Di Magliano 2 (1 rig.), Esposito, Apicella, Iannicelli, Lobov, De Rosa 2, Baldi 1, Massa 2, Spinelli. All. Milic

    ROMA VIS NOVA PN: Serrentino, Antonucci, Murro 1, Ferraro 2 (1 rig.), Cardoni, Lijoi, De Bonis 1, Iocchi Gratta, Vitola, Gallo 1, Ciotti 2, Sofia, La Grotta. All. Calcaterra

    Arbitri: Romolini e Schiavo

    Parziali 2-0, 2-3, 4-2, 2-2 

    Usciti per limite di falli: Baldi (Arechi) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Arechi 2/5 + un rigore, Vis Nova 5/6 + un rigore. Spettatori: 50.

  • Passerella Vis Nova a Salerno

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Ultima fatica della stagione per la Roma Vis Nova, che andrà a giocare l’ultima giornata di campionato sul campo dell’Arechi, a Salerno (sabato alle ore 15.00). Sarà dunque l’ultimo impegno dell’anno per i ragazzi di Alessandro Calcaterra che hanno conquistato da diverse settimane la salvezza. La vittoria nell’ultimo turno contro il Latina ha dimostrato di come questa squadra abbia terminato la stagione in crescendo e con una buona condizione fisica, contro i pontini si sono fatti vedere i giovani. A Salerno spazio ancora alla linea verde che potrà mettersi in mostra e acquisire esperienza per la stretta finale dei campionati giovanili dove la società romana sta puntando molto. I vari Ciotti, Iocchi Gratta, Antonucci, Sofia, solo per citarne alcuni, hanno trovato spazio e anche l’opportunità di crescere sotto l’ala di Calcaterra. Si prospetta una stagione molto interessante per loro con il raggiungimento di obiettivi importanti nei campionati under. Così contro un’Arechi già condannata agli spareggi playout per i leoni è il momento del congedo, ovviamente si vuole terminare il campionato con una bella vittoria e ambire alla quinta posizione, occupata da Muri Antichi che è in vantaggio di una sola lunghezza.

  • Ruggito Roma Vis Nova, battuta Latina

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Al Foro Italico la Roma Vis Nova saluta il pubblico amico nel migliore dei modi aggiudicandosi il derby laziale contro Latina. Finisce 7-5 per i Leoni di Alessandro Calcaterra con i seguenti parziali: 1-1, 1-1, 3-0, 2-3. E dire che la squadra capitolina dalla scorsa settimana non ha più niente da chiedere a questo campionato di A2 maschile, essendo già salva e lontana dalla zona playoff. Al contrario dei pontini costretti a difendere il terzo posto dopo tre sconfitte di fila. E invece arriva pure la quarta battuta d’arresto consecutiva per la compagine guidata dal tecnico Maurizio Mirarchi. Dopo i primi due quarti di gara molto equilibrati e combattuti, a mettere un solco tra la Roma Vis Nova e Latina è il terzo periodo di gioco. Con il rigore di Gobbi, la replica dello stesso centrovasca e la rete a nove secondi dalla fine del tempo di Francesco Rella, i padroni di casa ipotecano il successo in anticipo. Ma, nella pallanuoto tre gol di vantaggio con un altro quarto da giocare non sono molti. E infatti, all’inizio degli ultimi 8 minuti di gara, Alessandro Mele accorcia le distanze. Poi, Maras riporta Latina in scia. Tutto riaperto. I ragazzi di Calcaterra però non cedono, anzi: con le reti di Ferraro e Bitadze allungano mettendo il punto esclamativo sulla partita. Una vittoria che consente alla squadra romana di restare al 6° posto con il 5° ancora a tiro. Al termine, il commento del DS della Roma Vis Nova, Marco Ferraro: “Abbiamo dimostrato ancora una volta che si può fare bene anche con una squadra piena di giovani. Ragazzi che sanno lottare e si applicano con grande sacrificio al servizio del gruppo. Nessun rammarico per non aver centrato i playoff, abbiamo fatto degli errori che abbiamo giustamente pagato. Forse avremmo dovuto ottenere prima la salvezza. Ora vogliamo vincere l’ultima di campionato in casa dell’Arechi Salerno per blindare la 6° posizione e provare a chiudere al 5° posto. Poi il prossimo anno nuovo assalto alla zona playoff”. I tanti tifosi della Roma Vis Nova presenti sugli spalti della piscina del Foro Italico, se ne vanno applaudendo la squadra. 

     

    ROMA VIS NOVA PN-LATINA PALLANUOTO 7-5

    ROMA VIS NOVA PN: Serrentino, Antonucci 1, Murro, Ferraro 1, Cardoni, Rella 1, Bitadze 1, Iocchi Gratta, Vitola, Gobbi 2 (1 rig.), Ciotti 1, Sofia, De Bonis. All. Calcaterra

    LATINA PALLANUOTO: Bonito, Simeoni, Giugliano, Migliaccio, Mazzarino, Falco, Mellacina, Maras 3, Schettino, Priori, Barberini 1, Mele 1, Marini. All. Mirarchi

    Arbitri: Brasiliano e Scappini

    Parziali 1-1, 1-1, 3-0, 2-3
    Superiorità numeriche: Roma Vis Nova PN 1/11, Latina Pallanuoto 0/7 + un rigore. Spettatori 100 circa.

  • Con Latina l’ultima al Foro Italico

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Andrà in scena domani sera (alle ore 18.00) al Foro Italico l’ultima gara casalinga della Roma Vis Nova che vuole chiudere al meglio la stagione davanti il proprio pubblico. Dopo l’arrivo della salvezza matematica, ottenuta la scorsa settimana sempre in casa grazie al pareggio conquistato contro Pescara, la squadra dei leoni è pronta ad affrontare questo penultimo appuntamento della stagione. Di certo la squadra di Alessandro Calcaterra scenderà in acqua con la mente libera e senza l’assillo di dover conquistare punti per forza, per questo motivo giocherà con la mente libera contro il Latina, che al momento occupa la terza posizione e deve vincere per poter mantenere questa posizione in maniera certa. Infatti quando mancano due giornate dal termine della stagione regolare i pontini hanno quattro punti di vantaggio sul Civitavecchia che ospiterà l’Arvalia. Mentre la Roma Vis Nova è in sesta posizione con 26 punti, quattro in meno rispetto a Muri Antichi e con uno in più nei confronti dello stesso Pescara. La squadra ha lavorato in settimana per preparare questo match, dove potranno sicuramente spazio i giovani che in questa maniera acquisteranno esperienza anche in vista delle fasi finali dei campionati giovanili.

  • Roma Vis Nova, è salvezza

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Con due giornate di anticipo dal termine della stagione regolare la Roma Vis Nova ottiene la matematica salvezza. Grazie al pareggio ottenuto contro il Pescara per 6-6 i leoni hanno centrato l’obiettivo e possono esultare per una stagione che ha regalato delle belle gioie, soprattutto in casa. Infatti proprio il Foro Italico è stato il fortino dei leoni con 6 vittorie, 1 pareggio e 3 sconfitte. I punti sono stati conquistati proprio tra le mura amiche e contro gli abruzzesi è arrivato quello decisivo, anche grazie alla sconfitta interna della Roma 2007 con Salerno. Un grande risultato anche se rimane un po’ di amaro in bocca per una vittoria mancata. Contro il Pescara la squadra di casa ha giocato molto bene (4-2 a metà partita) controllando la gara e imponendo il proprio ritmo. Poi nel terzo tempo il ritorno degli abruzzesi, di contro la Roma Vis Nova si è innervosita e ha lasciato spazio al ritorno degli ospiti. Nell’ultimo tempo pochi tiri e spettacolo non bello con le due squadre che si sono innervosite, soprattutto la Roma. Le parole al termine della partita del tecnico Alessandro Calcaterra. “Ci prendiamo il punto che ci dà una salvezza meritata, ma non sono molto soddisfatto della prestazione, potevamo vincere. Ho visto da parte dei ragazzi dopo le vittorie con Roma 2007 e Cesport un certo rilassamento e questo non va bene. Ora finiamo bene la stagione”. Uno dei protagonisti Luigi Gobbi: “E’ stata una partita molto combattuta, ci prendiamo questo punto e questa salvezza per cui abbiamo lottato tanto. Si può fare sempre qualcosa in più, con il Pescara siamo andati bene nei primi due tempi, in attacco invece ci è mancato qualcosa, forse siamo stati troppo nervosi, ma siamo soddisfatti per questo obiettivo centrato”.

    ROMA VIS NOVA PN-PESCARA N e PN 6-6

    ROMA VIS NOVA PN: Serrentino, Antonucci 1, Murro, Ferraro 1, Cardoni, Rella, Bitadze 1, Vittorioso 1, Vitola 2, Gobbi, Ciotti, Iocchi Gratta, Gallo. All. Calcaterra

    PESCARA N e PN: Cappuccio, Di Nardo, Sarnicola, Di Fulvio 1, De Ioris 2, Magnante, Giordano 1, Provenzano, Di Fonzo, D’aloisio 2, Delas, Prosperi, Micheletti. All. Mammarella

    Arbitri: Rotondano e Spiteri (mlt)

    Parziali 2-1, 2-1, 1-3, 1-1
    Usciti per limite di falli Provenzano (P) e Vitola (R) nel quarto tempo. Superiorità numeriche Roma Vis Nova PN 2/11, Pescara N e PN 3/10. Spettatori 150 circa.

  • Match point salvezza con Pescara

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Una gara che potrebbe significare molto nell’economia della stagione, una partita che può racchiudere l’essenza di un’annata intera. Roma Vis Nova – Pescara (in scena sabato alle ore 16.30) è il match che può valere la salvezza. Infatti in caso di vittoria i leoni guadagnerebbero altri tre punti così da arrivare a toccare quota 28, a +7 dalla zona playout, occupata dalla Roma 2007 e con due giornate ancora da giocare (in casa con Latina il 19 maggio e poi nell’ultima giornata sul campo dell’Arechi) la stessa squadra di Calcaterra si potrebbe considerare salva. I romani possono contare su un aspetto molto importante, ovvero il Foro Italico su cui Vitola e compagni hanno costruito le proprie fortune. Senza considerare il derby con la Roma 2007, lontano dalla Capitale solo una vittoria per la Roma (contro la Cesport) e un pareggio in Abruzzo, mentre il ruolino di marcia casalingo è molto positivo, sei vittorie e tre sconfitte. Il match di andata è andato a fasi alterne e ne è uscito fuori un pareggio per 9-9, ma questa sarà tutta un’altra gara con la Roma Vis Nova che, forte anche dei suoi giovani in rampa di lancio e con un Vittorioso in più, può andare a bersaglio e conquistare la permanenza in A2 con due giornate di anticipo. Sarebbe un bel traguardo per una realtà che è ripartita da capo con una politica diversa e una linea verde. Attenzione tra le fila del Pescara all’ex Delas, al bomber Di Fulvio e a Di Nardo.

  • Giovanili, due vittorie per Under 17 e 20

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Under 20 nazionale A :

    LATINA – Roma Vis Nova 3 – 8.

    Parziali 0-3 ; 1-2 ; 1-2 ; 1-1.

    Formazione :La Grotta, Ciotti (2),Antonucci, Lijoi, Tarquini (2), Iocchi Gratta, Cecchini, Carlucci (1), Sofia (2), De Bonis, Gallo, De Luca (1), Marinaro.

    Under 17 nazionale A :
    Roma vis nova – Pescara 18 – 2.
    Parziali 3-1; 5-0; 4-1; 6-0.
    Formazione : Salerno, Ciotti (1),Navarra, Lijoi, Marlin (3),Carlucci, Salvati, Iocchi Gratta (3), Sofia (3),De Bonis (4), Provenziani, Pierdominici (2),Poli
  • Roma Vis Nova ancora una caduta in trasferta

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Non riesce a invertire la marcia lontano dal Foro Italico. Ancora una sconfitta per la Roma Vis Nova che in trasferta continua a non incidere e soprattutto a non raccogliere punti. La squadra di Alessandro Calcaterra, priva di Antonio Vittorioso, è stata sconfitta per 9-7 sul campo della Muri Antichi, una buona squadra che sta attraversando un ottimo momento di forma. Un match che avrebbe potuto dire molto di più, ma che i giallorossi hanno giocato solo nella seconda parte e nello specifico nell’ultimo tempo. Troppo poco per raccogliere punti e pensare di fermare la squadra siciliana che è partita molto forte, infatti a metà partita la situazione era di 3-1 con la sola rete di Matteo Ciotti. Nella seconda parte qualcosa di meglio si è visto, ma la reazione è stata tardiva. Gobbi proprio nell’ultimo parziale ha messo a segno tre reti, tutte con l’uomo in più e accorciato le distanze, quando però il divario era già ampio. Non bene ancora una volta con l’uomo in più, solamente 3/10, mentre è andata meglio con l’uomo in meno. Di positivo di questa trasferta c’è la continua crescita dei giovani, da Ciotti autore di due reti, a Iocchi Gratta e Sofia. Quando mancano tre giornate al termine della stagione regolare la situazione in classifica non preoccupa, la Roma Vis Nova mantiene il sesto posto in classifica e 7 punti di vantaggio sulla terzultima.

     

    POL MURI ANTICHI-ROMA VIS NOVA PN 9-7

    POL MURI ANTICHI: Ruggieri, Fellner 2, Nicolosi, Zovko 2, Leonardi, Aiello 1, Scebba 3 (1 rig.), Belfiore, Castagna, Paratore 1, Zummo, Reina, Calarco. All. Puliafito

    ROMA VIS NOVA PN: Serrentino, Antonucci, Murro 1, Ferraro, Cardoni, Rella, Bitadze 1, Iocchi Gratta, Vitola, Gobbi 3, Ciotti 2, Sofia, De Bonis. All. Calcaterra

    Arbitri: Luciani e Romolini e

    Parziali 2-0, 1-1, 4-2, 2-4
    Nessun uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Pol Muri Antichi 3/6 + un rigore; Roma Vis Nova PN 3/10. Spettatori 200 circa.

  • Roma Vis Nova, a Catania per la salvezza

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Quando mancano quattro giornate al termine della stagione regolare la Roma Vis Nova va a far visita ai Muri Antichi nella piscina di Catania, una trasferta che potrebbe già esser decisiva per la salvezza. Infatti, in caso di vittoria dei romani e delle concomitanti sconfitte di Arechi e Arvalia la stessa squadra capitolina potrebbe raggiungere l’obiettivo stagionale con diverse giornate di anticipo. Ecco perché diventa molto importante la trasferta di domani (si gioca alle ore 16:00), in classifica la Vis Nova è quinta con 25 punti, uno in più della stessa compagine siciliana che nelle ultime sette giornate ha ottenuto quattro vittorie e un pareggio, perdendo però con il Civitavecchia e con la Roma 2007 nell’ultimo turno, dunque massima attenzione, è un gruppo in forma e con un Fellner in gran spolvero, autore finora di 49 reti. I romani vengono da due vittorie con Roma 2007 e Cesport e sono in un buon momento sia fisico, sia mentale, i giovani stanno rispondendo bene, danno un buon contributo e hanno grande entusiasmo. All’andata terminò 11-9, non bisognerà assolutamente prendere sottogamba l’avversario e giocare con grande determinazione. Il commento del tecnico Alessandro Calcaterra: “Sarà una partita molto difficile perchè loro sono in un buon momento, l’ultimo risultato con la Roma 2007 non è veritiero. Sono in fiducia e hanno buoni elementi. Per noi sarà un banco di prova importante, un momento per vedere la crescita della squadra, che in trasferta ha sempre faticato. Stiamo costruendo la salvezza tra le mura amiche, invece dobbiamo fare punti anche fuori. Giocheremo senza avere nulla da perdere e con la tranquillità di una buona classifica, vincere vorrebbe dire ipotecare la salvezza, per questo dovremmo giocare con tutte le nostre forze per prendere punti lontano da Roma, su un campo difficile, ma abbiamo i mezzi per farlo”.

  • Con la Cesport un pezzo di salvezza

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Uno spareggio salvezza. Una gara-verità. Quella di domani contro La Studio Senese Cesport sarà una partita molto delicata, in palio tre punti che valgono doppio per la zona medio-bassa della classifica. La Roma Vis Nova affronterà al Foro Italico alle ore 15.00 la compagine campana, una sfida molto delicata, uno scontro diretto che può valere molto nell’economia di questa parte finale di stagione. All’andata terminò 8-3 per Roma. La squadra dei leoni scenderà in acqua dopo aver vinto il derby con la Roma 2007 e aver mosso di nuovo la classifica dopo il ko di Palermo, una squadra che in casa ha dimostrato gioco e anche caparbietà. I romani occupano la settima posizione in classifica con tre punti in più della stessa Cesport che verrà a Roma per cercare l’aggancio. Proprio tra le mura amiche la Vis Nova ha creato le proprie fortune (5 vittorie su 8) e ora vorrà continuare a macinare punti. Vincere vorrebbe dire prendere un margine di 6 punti e allontanarsi dalla zona rossa che al momento dista proprio 6 lunghezze. Mancano cinque giornate al termine della stagione regolare e la lotta si fa sempre più serrata, ma la Roma Vis Nova può contare su tutti i suoi elementi, di queste cinque ben tre saranno in casa, un elemento non indifferente a questo livello.

    La partita sarà trasmessa in live streaming sul sito romavnpallanuoto.it.

  • Vis Nova con la difesa la Roma 2007 va ko

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Una Roma Vis Nova perfetta in fase difensiva vince il derby di ritorno con la Roma 2007 e mette così un altro mattone per la salvezza. Con una prestazione corale la squadra di Alessandro Calcaterra ha imposto il proprio ritmo dall’inizio alla fine, controllando le azioni degli avversari e pungendo in fase offensiva. Un 10-5 che la dice lunga sull’andamento del match con i leoni che sono usciti alla distanza, disputando un grande match e soprattutto dando una risposta in acqua dopo la sconfitta di misura contro la Roma Nuoto. Un prova di carattere, una vittoria di gruppo, tre punti importanti che permettono di andare a +6 sulla zona calda. Una bella Roma Vis Nova che nel primo tempo ha studiato la situazione e poi con la difesa e le controfughe ha preso il largo, bene tutti, sugli scudi Emanuele Ferraro, sia in fase offensiva con tre reti (bello il gol da quasi metà campo), sia in fase difensiva. Molto bene anche i giovani che si sono distinti. In classifica ora la Roma Vis Nova sale a quota 22 e mantiene un +5 su Palermo e un + 6 sulla terz’ultima Arechi. Il pensiero di uno dei protagonisti, Emanuele Ferraro: “C’è stato un momento della partita che eravamo anche 7-1 dunque in totale controllo, eravamo molto fiduciosi e carichi, il risultato con la Roma Nuoto è stato bugiardo, siamo entrati in acqua con la giusta cattiveria ed era molto importante questa partita per la classifica. Abbiamo giocato molto bene in difesa e siamo usciti alla lunga, come dice Calcaterra pensare prima a non prenderle, siamo un gruppo coeso e si è visto”.

    ROMA 2007 ARVALIA-ROMA VIS NOVA PN 5-10

    ROMA 2007 ARVALIA: Washburn, Bogni, Re 1, Fiorillo 1, Mazzi, De Vecchis 1, Di Santo, Perciballe, Sacco, De Vena, Spiezio, Letizi, Faiella 2. All. Ciocchetti

    ROMA VIS NOVA PN: Serrentino, Antonucci, Murro 1, Ferraro 3, Cardoni, Rella, Bitadze 1, Vittorioso, Vitola 3, Gobbi 2, Ciotti, Sofia, De Bonis. All. Calcaterra

    Arbitri: Navarra e Paoletti

    Parziali 0-1, 0-2, 1-4, 4-3 

  • Vis-Roma Nuoto, come gli arbitri condizionano una partita

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Una serie di “coincidenze” hanno penalizzato la Roma Vis Nova, che ha perso nell’ultima partita per 9-8 contro la Roma Nuoto. Guardate come gli arbitri condizionano una partita, tra tutti gli episodi riportati un incredibile gol regolare annullato a Vittorioso e una rete di Enrico Calcaterra dentro i 5 metri. Per amore di questo sport speriamo che questi errori non si ripetano e che ci sia equità nel giudizio, anche quando a fischiare c’è un arbitro della sezione di Catania, ma nato a Palermo, dove è presente una squadra in lotta per la salvezza con la Roma Vis Nova. A Palermo la settimana precedente si è giocato senza tabelloni dei 30”, mentre nella partita successiva tra la stessa Telimar e la Roma 2007 erano presenti. Un diverso comportamento che nuoce alla regolarità di questo sport.

    Guardate e giudicate.

  • Vis Nova con la Roma 2007 fai la brava

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Ancora un derby, ancora una partita verità, ancora un match per la salvezza. Tutto in uno. Dopo la gara persa di misura contro la capolista Roma Nuoto ancora una sfida contro un’altra formazione della Capitale, la Roma 2007 Arvalia. La squadra di Calcaterra contro quella dell’ex Ciocchetti, due realtà diverse che cercano punti salvezza al Foro Italico. La temperatura dell’acqua salirà alle ore 19.30 di domani quando le squadre si affronteranno sapendo di avere una grande chance, quella di recuperare terreno contro una diretta rivale. All’andata i leoni si imposero di una sola rete in un match non bello tecnicamente ma giocato con grande pathos. Ora però la situazione è differente, la Roma Vis Nova in questo girone di ritorno ha vinto in casa solo con il Civitavecchia, dunque una vittoria e quattro sconfitte, mentre l’Arvalia ha conquistato tre vittorie e perso due volte di misura, un roster in salute e anche psicologicamente col vento in poppa. Ma proprio dalla gara di andata la Vis Nova iniziò la sua escalation in classifica che ha portato al sesto posto con 19 punti, mentre la Roma 2007 è all’ultima posizione con 12 per via di una prima parte di stagione da dimenticare. Sarà una sfida molto equilibrata e di grande adrenalina. Le parole del tecnico Alessandro Calcaterra: “Sarà un altro derby fondamentale per la nostra classifica, dove i pronostici non contano e neanche la posizione dell’una o dell’altra squadra. Non dovremo pensare alla vittoria dell’andata perchè questa è tutta un’altra storia, dove il fattore mentale sarà determinante. Mi aspetto una partita molto equilibrata, dovremo mantenere la calma e gli equilibri, i ragazzi stanno bene e sono motivati. Vincere vorrebbe dire tanto per il nostro futuro”.

  • Un derby di grande fascino

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Obiettivi diversi, ma stessa motivazione. La vittoria. I leoni sono pronti a ruggire in una delle partite più difficili della stagione, vogliono assolutamente recitare il ruolo di protagonisti. Roma Vis Nova e Roma Nuoto si sfidano in un derby dai grandi contenuti. Due squadre che si rispettano, due realtà diverse che si incontrano per un match dal grande fascino. Dalla piscina dei Mosaici del Foro Italico l’ennesima stracittadina di questa stagione (inizio del match alle ore 15.00) con i colori che si intersecano, giallorossoblu da una parte, giallorossi dall’altra. La Roma Nuoto è la capolista del girone sud con 35 punti grazie alle 11 vittorie in stagione, solamente due le sconfitte maturate, la squadra di Gatto cerca punti per consolidare il primato, a un punto c’è Salerno, a tre Latina. I ragazzi di Calcaterra sono in sesta posizione con 19 punti e vogliono staccarsi dalle altre formazioni che lottano per la salvezza. La graduatoria nelle ultime settimane si è accorciata, in cinque punti sono raccolte ben sei squadre, quelle che si giocheranno la permanenza in serie A2. All’andata fu una bellissima sfida, in cui i leoni riuscirono ad andare avanti per 11-10 a metà quarto tempo, poi il colpo di coda della Roma Nuoto con Enrico Calcaterra (nipote di Alessandro) e la rete vittoria di Faraglia per il 12-11 finale. Uno dei punti fermi dello scacchiere è sicuramente il romano Emanuele Ferraro: “Sarà una partita difficile, ma molto bella e affascinate, loro sono cresciuti molto nel corso della stagione, ma anche noi abbiamo acquisito più consapevolezza. Vogliamo riscattare la gara dell’andata e ritrovare il nostro gioco che nelle ultime settimane è andato a fasi alterne. Sarà una gara equilibrata e tatticamente impegnativa, ma ci siamo preparati bene dal punto di vista fisico e mentale. Avranno un giocatore in più rispetto all’andata come Claudio Innocenzi (ex capitano della Vis Nova) e uno in meno, il centro Lapenna”.

  • Roma Vis Nova caduta nel finale

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Non riesce a dare continuità ai risultati la Roma Vis Nova che nella trasferta di Palermo cede per 10-6 in una partita equilibrata fino all’ultimo tempo. I leoni soni rimasti in partita fino al terzo tempo poi nel finale hanno ceduto prendendo un parziale negativo di 6-2 che ha tagliato le gambe e lanciato la Telimar alla vittoria. Un passaggio a vuoto decisivo contro una diretta concorrente per la salvezza. In precedenza ci aveva pensato capitan Vitola a tenere in vita le speranze dei romani che non avevano iniziato nella miglior maniera, andando sotto 4-2 a metà del secondo tempo. Poi il campano grazie alle sue reti ha riequilibrato le sorti del match portando il punteggio sul 4-4 nel terzo. Nel quarto il pasticcio, mentre Palermo ha spinto sull’acceleratore con Lisica e Di Patti.

    In classifica la Roma Vis Nova mantiene la sesta posizione con quattro lunghezze di vantaggio sulla zona playout, un peccato davvero perche’ una vittoria avrebbe potuto alimentare il proprio bottino. Il dato positivo è che la squadra di Calcaterra ha gli stessi punti del girone di andata, la prossima settimana il derby clou con la Roma Nuoto. Il commento del tecnico Alessandro Calcaterra: “Abbiamo sprecato molte superiorità, fino a inizio quarto tempo abbiamo giocato una buona partita, equilibrata. Purtroppo per alcuni episodi arbitrali fischiati contro di noi la situazione si è compromessa. È inammissibile che in serie A2 non ci sia il tabellone dei 30 secondi, in questo modo si è falsata la gara, i nostri giocatori non sapevano quando tirare. Poi alcuni fischi conto ci hanno condizionato, dando modo a loro di ripartire in contropiede. Dopo essere andati sotto di due gol nel quarto tempo ci siamo disuniti e purtroppo non siamo più riusciti a riequilibrare la partita. Mi dispiace perché non riusciamo a dare continuità, ora ci aspettano due partite molto difficili con Roma Nuoto e Roma 2007 Arvalia, due derby infuocati”.

    TELIMAR-ROMA VIS NOVA PN 10-6

    TELIMAR: Sansone, Lisica 2, Geloso, Di Patti 2, Di Maio, Geloso, Giliberti 1, De Caro, Lo Cascio 1, Puglisi, Fabiano 2, Lo Dico 2, Cartaino. All. Quartuccio

    ROMA VIS NOVA PN: Serrentino, Antonucci, Murro 1, Ferraro 1, Cardoni, Rella, Bitadze, Vittorioso 1, Vitola 3, Gobbi, Ciotti, Sofia, La Grotta. All.

    Arbitri: Luciani e Ruscica

    Parziali 2-1, 2-2, 0-1, 6-2

    Nessuno uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Telimar 2/9, Roma Vis Nova 2/11. Spettatori: 800. Espulsi per gioco violento Di Patti (Telimar) e Gobbi (Roma Vis Nova) nel quarto tempo. Ammoniti i tecnici Calcaterra (Roma Vis Nova) e Quartuccio (Telimar) nel quarto tempo.

  • Calcaterra Chall. Roma Vis Nova in semifinale

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Continua l’avventura dei leoncini della Roma Vis Nova al Calcaterra Challenge 2018. La squadra di Daniele Ruffelli ha sconfitto ai quarti di finale per 8-0 il San Mauro e vola in semifinale, punteggio largo per i romani che sono andati a segno con Bellantoni, autore di una tripletta, Giuliano e Provenziani, per entrambi doppietta, e Costanzo. Un cammino senza sbavature. Sabato 31 alle ore 17 contro Quinto di nuovo in acqua per centrare la finale.

  • Ruggito Vis Nova, battuto Civitavecchia

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Una partita da leoni, giocata con la testa e il cuore. La migliore Roma Vis Nova della stagione ha sconfitto per 8-7 un Civitavecchia mai domo, una grandissima prestazione dei romani che hanno tirato fuori una partita perfetta, giocata d’insieme, di gruppo. Un match giocato da squadra vera, in cui ognuno ha dato il 101%, risposte importanti da Alessandro Serrentino, che ha chiuso la saracinesca, assieme a Emanuele Ferraro che ha messo a segno ben tre reti. Loro i migliori in campo, ma il contributo è arrivato da tutti coloro che sono scesi in acqua. Dopo tre sconfitte, la Roma Vis Nova ha ripreso la giusta marcia, è tornata al successo, tre punti fondamentali per la classifica. Partenza lanciata per entrambe le squadre che nei primi due tempi hanno tenuto un ritmo forsennato con cambi repentini da una parte all’altra. La gara si è mantenuta sempre sui binari dell’equilibrio, poi un piccolo strappo dei capitolini nel terzo sul 6-4, ma il Civitavecchia è tornato in scia. Poi ancora Gobbi e Ferraro per l’8-6. Nell’ultimo tempo i leoni hanno gestito il vantaggio in maniera compatta. Le parole del tecnico Alessandro Calcaterra: “E’ stata la nostra miglior partita, abbiamo giocato bene in difesa e con l’uomo in più. Nello spogliatoio prima del match ho capito che ce l’avremmo fatta perchè ho visto i ragazzi uniti e concentrati, una grandissima prestazione da parte di tutti, da Serrentino a Vittorioso, che per noi è un grande punto di riferimento. Lo ringrazio per la sua disponibilità e per quello che sta facendo per la squadra, ci appoggiamo tanto a lui, è un punto di riferimento. Una vittoria che ci dà fiducia e ci permette di riprendere la corsa verso la salvezza, anche perchè la prossima settimana ci aspetterà una trasferta difficile a Palermo”.

    ROMA VIS NOVA PN-NC CIVITAVECCHIA 8-7

    ROMA VIS NOVA PN: Serrentino, Antonucci, Murro, Ferraro 3, Cardoni, Rella 1, Bitadze 3, Vittorioso, Vitola, Gobbi 1, Ciotti, De Bonis, La Grotta. All. Calcaterra

    NC CIVITAVECCHIA: Visciola, Muneroni, Iula, De Rosa Diego, Bogdanovic 3 (1 rig.), Pagliarini, Minisini 2, Midio, Romiti 1, Castello 1, Checchini, Caponero, Greco Mattia. All. Pagliarini

    Arbitri: Romolini e Taccini

    Parziali 2-1, 3-3, 3-2, 0-1
    Usciti per limite di falli Caponero (C), Muneroni (C) e Antonucci (R) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Roma Vis Nova PN 2/9, NC Civitavecchia 2/12 + 1 rig. Spettatori 100 circa.

  • ROMA VIS NOVA – NC CIVITAVECCHIA, LIVE STREAMING ORE 15.00

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    La Roma Vis Nova Pallanuoto nella 14ma giornata del campionato di serie A2 affronterà al Foro Italico un avversario molto duro come il Civitavecchia, altro derby laziale di questa stagione. I leoni cercano riscatto.

  • Roma Vis Nova, datti una scossa arriva il Civitavecchia

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Tornare al successo, tornare a guardare la classifica con gli occhi di qualche settimana fa. La Roma Vis Nova ha voglia di prendere i tre punti, per riuscirci ci metterà il massimo. Al Foro Italico arriverà sabato alle ore 15 il Civitavecchia, una squadra giovane, ma dal grande talento che vola nelle parti alte e vuole consolidare la propria posizione. Da qualche giornata a questa parte le prime quattro della classe si sono staccate dalle altre, infatti tra gli stessi tirrenici e il Pescara ci sono ben 9 punti. I leoni, a causa delle sconfitte con Latina, Salerno e Bari, sono ricaduti in basso e ora sono al sesto posto con 16 punti assieme ad Arechi e Cesport. Ma la graduatoria è quanto mai corta, in cinque punti sono raccolte le sei squadre che si giocheranno la permanenza in A2. All’andata il Civitavecchia vinse per 9-7 grazie a un ottimo quarto tempo, in questo match i ragazzi di Calcaterra dovranno giocare fino alla fine. Non sarà affatto una gara facile, tanti i tiratori che possono andare alla conclusione in qualsiasi momento come Checchini, Romiti, Bogdanovic. Al Foro i leoni di 6 partite ne hanno vinte 4 e perse 2. Il Civitavecchia in trasferta ne ha vinte 4, perse 1 e pareggiate 1. Il commento del tecnico Alessandro Calcaterra: “Abbiamo bisogno di fare punti perchè poi sarà un tour de force, ma non sarà una partita facile, loro vengono da un buon risultato e sono galvanizzati, poi non vorranno perdere il treno delle prime. Sarà una partita in cui dovremo giocare bene in difesa e davanti con l’uomo in più, senza ripetere gli errori dell’andata quando abbiamo commesso delle ingenuità nella parte finale. Dovremo essere anche concreti e cinici, giochiamo in casa”.

    Il match sarà trasmesso in diretta streaming su romavnpallanuoto.com

  • Caduta nel finale a Bari

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Avanti 8-7 la luce d’improvviso si spegne, mentre Bari inizia la rincorsa. Proprio nel quarto tempo i pugliesi mettono a segno un perentorio 3-0 che taglia le gambe alla Roma Vis Nova che nella difficile trasferta barese deve abdicare per 10-8. Un peccato perché la Vis Nova dopo un avvio non proprio positivo con un parziali negativo di 3-1, nel secondo tempo è venuta fuori alla distanza con il gioco di squadra e l’esperienza di Gobbi, Ferraro e le reti di Andria Bitadze. Poi sostanziale equilibrio nel terzo tempo. Poi proprio nel rush finale Bari ha avuto quel qualcosa in più da portare a casa tre punti molto pesanti in vista della corsa salvezza. Infatti con i risultati dagli altri campi i romani sono di nuovo risucchiati in un vortice, sono fermi a 16 punti da tre giornate e sono stati ripresi da Arechi e Cesport Napoli, due punti sotto Muri Antichi, mentre a 12 troviamo la stessa Bari che metà dei suoi punti li ha ottenuti con i leoni e può ora tornare a sperare. In cinque punti sono raccolte le sei squadre che si giocheranno la permanenza in A2. Il pensiero del tecnico Alessandro Calcaterra. “Un peccato perché avevamo la partita in mano, ma nel finale non abbiamo concretizzato, ma preso gol di inesperienza. Non siamo andati bene con l’uomo in più (solo 2 su 13), ora la situazione in classifica si complica. Ma noi andiamo avanti per la nostra strada, con il lavoro e la grande dedizione. Del resto come all’andata ci siamo ripresi dopo questa partita. Abbiamo tanti scontri diretti, starà a noi dimostrare il valore”.

  • A Bari è tempo di riscatto

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

     

    Voglia di tornare al successo, voglia di riscatto. L’occasione è propizia per riconquistare i tre punti. La Roma Vis Nova andrà a far visita domani alle ore 15 alla Waterpolo Bari, una sfida che ha un sapore particolare. Ai leoni infatti è rimasta impressa la partita dell’andata quando i pugliesi si imposero al Foro Italico con un largo punteggio, ma quella che scenderà in acqua domani sarà tutta un’altra Vis Nova rispetto a un girone fa. La squadra di Calcaterra ha trovato la giusta strada, l’assetto necessario e anche il gioco. I ragazzi nel corso dei mesi sono cresciuti, formando il carattere e la propria identità. Nell’esordio casalingo la squadra non riuscì proprio a esprimersi, ecco perché ancora oggi brucia quella sconfitta. Ma la gara di domani rappresenta la giusta via per tornare al successo dopo due sconfitte con Latina e Salerno e cercare di agguantare il Pescara in classifica. Il campo è uno dei più ostici con un pubblico caldo, ma i romani hanno i mezzi per fare bottino pieno contro una formazione che occupa il penultimo posto con 9 punti e solamente tre vittorie all’attivo (2 in casa e 1 al Foro Italico). Sarà importante ritrovare il giusto spirito anche in previsione della prossima settimana quando al Foro Italico arriverà il Civitavecchia. Il pensiero del tecnico Alessandro Calcaterra: “Abbiamo bisogno di tornare al successo, è una partita molto importante. Ci giochiamo tanto, è uno scontro diretto, abbiamo dimostrato nel corso della stagione di poter stare nella parte medio alta della classifica, anche se dobbiamo guardarci a chi sta dietro e non abbassare la guardia. Ci dobbiamo riprendere e questa è la giusta occasione, Bari è un crocevia importante per le prossime partite, purtroppo nelle ultime settimane non siamo stati bene fisicamente e abbiamo giocato rimaneggiati, qualcuno lo abbiamo recuperato, ma non siamo al completo. Bari è un campo difficile, ma possiamo fare risultato”.

  • A Latina per il recupero

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Si torna in acqua. Dopo la fine del girone di andata la Roma Vis Nova torna a sentire l’odore del cloro, mercoledì alle ore 15 nella piscina all’aperto di Latina si recupererà la decima giornata, posticipata per l’impegno del georgiano Andria Bitadze con la propria nazionale. Così dopo 10 giorni di stop i leoni della Roma Vis Nova si rimette in carreggiata, una trasferta ostica contro un avversario duro, soprattutto in casa. Infatti tra le mura amiche ben 4 vittorie e 1 sconfitta, i pontini sono al terzo posto con 22 punti a sei lunghezze dalla vetta. La Roma Vis Nova, invece, è al quinto posto assieme al Pescara e viene da cinque risultati utili consecutivi, quattro vittorie nel giro di un mese e un pareggio. Fuori casa i leoni devono sicuramente migliorare con una vittoria, un pareggio e tre sconfitte. Dopo il match di Latina inizierà il girone di ritorno, la Roma Vis Nova giocherà al Foro Italico sabato alle ore 18 contro la capolista Salerno. I leoni vogliono continuare sul positivo trend delle ultime uscite.

  • Scontro salvezza, al Foro arriva l’Arechi

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Nell’anticipo dell’undicesima d’andata della serie A2 maschile la Roma Vis Nova affronterà domani sera alle ore 21.00 al Foro Italico la TGroup Arechi, un match molto importante per la classifica, visto che si tratta di uno scontro diretto per la salvezza. La Vis Nova viene da una serie positiva di tre vittorie e un pareggio a Pescara, inoltre sabato scorso ha riposato (la gara con Latina si recupererà il 7 marzo nel capoluogo pontino), dunque Alessandro Calcaterra ha potuto lavorare con più tempo su questo match. Sarà una partita equilibrata, vincere vorrebbe dire prendere altri punti su una diretta concorrente e alimentare la propria azione, soprattutto in casa. Infatti dei 13 punti conquistati ben 9 sono maturati tra le mura del Foro Italico, i leoni al momento occupano la sesta posizione assieme a Pescara. Mentre Arechi, che viene proprio da un successo con gli abruzzesi, in classifica è più staccata con 10 punti (3 vittorie, 1 pareggio, 6 sconfitte). I salernitani non hanno bomber o punte di diamante (Pasca di Magliano e Massa hanno messo a segno rispettivamente 11 e 10 reti), ma un gioco corale efficace. È un’occasione per far punti anche perché questo finale di andata sarà molto impegnativo con la trasferta a Latina e il Salerno in casa, prima di andare a Bari, un campo molto ostico.

    Francesco Vitola, nativo proprio di Salerno, adottato alla Roma Vis Nova, parla così. “La squadra sta recuperando da qualche acciacco, ma stiamo bene. Sarà un grande appuntamento, non vogliamo fallire. Abbiamo dimostrato di crescere in queste partite e di giocarcela con tutti. I punti negli scontri diretti valgono molto, dobbiamo giocarci le nostre carte e far valere il fattore casalingo”.

    Diretta streaming sul sito romavnpallanuoto.com

  • Tutti a Pescara a sostener la Vis Nova

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Doppia trasferta a Pescara per la Roma Vis Nova che andrà in Abruzzo in gran numero. La squadra di Alessandro Calcaterra sarà impegnata domani alle ore 18.00 nella piscina Le Naiadi contro la squadra di casa che si sta facendo valere in campionato. La Roma Vis Nova, grazie alle tre vittorie consecutive ottenute contro Roma 2007, Cesport e Muri Antichi, ha fatto un balzo in avanti arrivando a quota 12 punti in quinta posizione. Stessa piazza per la stessa Pescara dell’ex Zdravko Delas, che bene ha fatto lo scorso anno con la calottina romana in A1, gli abruzzesi dopo una partenza lanciata con 4 vittorie consecutive non stanno attraversando un buon momento, vengono infatti da una sconfitta con Salerno e tre pareggi consecutivi, gli ultimi due in casa. Tra le mura amiche solo 1 vittoria in 4 incontri. Una formazione dunque che ha avuto una leggera flessione, ma che ha nel proprio organico giocatori di spessore come Di Fulvio, miglior realizzatore del girone sud con 26 reti. Roma potrà contare sui senatori (Vittorioso 16 reti) e un gruppo di giovani talenti che sta crescendo molto bene. I romani devono continuare a fare punti per prendere quel distacco necessario dalla zona playout che ora dista cinque punti. La Vis Nova è in un buon momento psicologico e dovrà sfruttare l’onda. Alle ore 19.30, ovvero a seguire, ecco in acqua l’under 17 nazionale, una bella iniziativa delle due realtà che hanno deciso di far coincidere le due gare proprio per dare maggiore visibilità al settore giovanile. L’analisi del centroboa Giacomo Cardoni: “Stiamo bene, i risultati stanno arrivando, lavoriamo tanto, il gruppo è unito. Ci sono delle buone basi, abbiamo avuto problemi all’inizio, ora invece siamo migliorati tanto soprattutto in difesa. Calcaterra è veramente molto attento in questa fase, siamo consapevoli di quello che stiamo facendo, abbiamo preparato bene la partita. Ce la giocheremo a viso aperto. Loro hanno punti di forza in Delas, nel mancino D’Aloisio e nel portiere Cappuccio”.

  • Che forza questa V(tr)is Nova. Battuto Muri Antichi

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Terza vittoria consecutiva della Roma Vis Nova che al Foro Italico ha battuto per 11-9 Muri Antichi in una partita condotta dall’inizio alla fine. I leoni hanno ruggito ancora e disputato una delle migliori gare della stagione, sia in difesa, neutralizzando le loro bocche da fuoco come Fellner e Zovko, e andando a segno in attacco a ripetizione in tutti i tempi. Una Roma che ha vinto e convinto e può soprattutto guardare alla classifica con più ottimismo e tranquillità, visto che la zona playout dista 6 punti. Non è vietato sognare e se si tira su il naso si può vedere come la zona playoff è lontana una manciata di punti, una Vis Nova che ha infilato il tris proprio al Foro Italico, impianto dove ha collezionato tre delle quattro vittorie totali. I siciliani sono stati tenuti a freno grazie a un inizio sfavillante e alla prima tripletta italiana di Andria Bitadze, il georgiano è andato a segno per tre volte e ha preso 8 espulsioni, disputando un grande match. Roma ha sempre condotto per tre tempi, solo nel quarto si è rilassata, a segno con tre reti anche Gobbi e Vittorioso, che ha anche fallito un rigore.

    ARIA DIVERSA Il pensiero di Luigi Gobbi, che ha giocato con una maschera protettiva al naso, dopo la frattura composta del setto nasale. “Si respira un’aria diversa, ci voleva questa vittoria e questa posizione di classifica dopo un inizio difficile, questi successi ci danno respiro e ora ci possiamo porre degli obiettivi più stimolanti. É una Vis Nova trasformata, con Muri Antichi siamo partiti subito forte, questo vuol dire che stiamo acquisendo consapevolezza e ci divertiamo anche. Prima dobbiamo blindare la salvezza e poi pensare a guardare la metà alta della classifica”.

    Le parole del tecnico Alessandro Calcaterra. “Era una partita molto importante contro una concorrente per la salvezza, siamo partiti bene. I ragazzi sono stati bravi, un’ottima prestazione corale. Quello che conta è la difesa, dietro a parte qualche sbavatura siamo stati perfetti, davanti poi riusciamo a costruire e far bene. Guardiamo ancora chi ci sta dietro ed è giusto così, adesso avremo due partite impegnative a Latina e Pescara, bisognava fare punti ora per staccare alcune squadre. Se giochiamo con questo spirito possiamo fare qualsiasi risultato. Rimaniamo però con i piedi a terra, stiamo crescendo e trovando la nostra identità”.

    ROMA VIS NOVA PN-POL MURI ANTICHI 11-9

    ROMA VIS NOVA PN: Serrentino, Antonucci, Murro 1, Ferraro, Cardoni, Rella, Bitadze 3, Vittorioso 3 (1 rig.), Vitola 1, Gobbi 3, Ciotti, Sofia, La Grotta. All. Calcaterra

    POL MURI ANTICHI: Ruggieri, Fellner 1, Nicolosi, Zovko 2, Leonardi, Aiello 1, Scebba 3 (3 rig.), Belfiore, Castagna 1, Paratore 1, Zummo, Reina, Calarco. All. Puliafito

    Arbitri: Gomez e Rotunno

    Parziali 4-2, 2-1, 4-3, 1-3
    Usciti per limite di falli: Vitola e Ferraro (V) nel quarto tempo, Nicolosi (C) nel quarto. Espulso per proteste Fellner (C) nel quarto tempo. Superiorità: Roma Vis Nova 3/12 + due rigori (uno fallito da Vittorioso nel terzo tempo), Pol Muri Antichi 3/11 + 3 rigori. Spettatori: 100 circa.

  • ROMA VIS NOVA – POL MURI ANTICHI, LIVE STREAMING ORE 15.00

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    La Roma Vis Nova Pallanuoto nell’ottava giornata del girone di andata affronterà tra le mura amiche del Foro Italico i Muri Antichi, un altro scontro diretto per la classifica. I romani vengono da due vittorie consecutive, vanno a caccia del tris.

     

  • Vis non ti fermare proprio adesso

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Dopo due vittorie consecutive e una posizione in classifica migliore viene il bello. Vietate le distrazioni, vietato fermarsi proprio adesso che arrivano altri scontri diretti e la squadra sta iniziando a carburare, ma soprattutto a prendere consapevolezza della propria forza e del proprio gioco. Le vittorie ottenute in casa con la Roma 2007 e sul campo della Cesport a Napoli sono la testimonianza di come negli scontri che valgono doppio la squadra dei leoni ha ruggito. E se andiamo ad analizzare il campionato che la squadra di Alessandro Calcaterra ha fatto fino a questo momento, mancano i tre punti in casa con Bari per il resto ha sempre rispecchiato il pronostico, qualche rammarico nella gara con la Roma Nuoto quando a pochi minuti era avanti. Ma quella da scrivere è tutta un’altra pagina, domani alle ore 15.00 al Foro Italico (diretta streaming sul sito romavnpallanuoto.com, replica su Rete Sole, canale 87 del DT, lunedì 5 febbraio ore 22.10) la Roma Vis Nova affronterà una squadra molto ostica come la Muri Antichi, che in classifica precede i romani di una posizione con 10 punti, mentre Roma è in settima piazza con 9. Nelle sette partite precedenti i siciliani hanno avuto un cammino di 3 vittorie, 3 sconfitte e 1 pareggio, mentre la Vis Nova 3 vittorie e 4 sconfitte. Il cammino delle due squadre è stato molto simile.

    Il pensiero di uno dei senatori Antonio Vittorioso, che in queste 7 gare ha messo a segno 13 reti, risultando il capocannoniere della squadra. “Sarà una partita molto insidiosa, dovremo far prevalare il fattore casalingo e alimentare la nostra azione. Ricordiamo che questa squadra ha soli 4 elementi della passata stagione, il periodo iniziale difficile era prevedibile, ora ci siamo messi sulla giusta carreggiata, dobbiamo far tesoro di quello che abbiamo fatto finora soprattutto in casa, dove sono arrivate 2 vittorie su 3. Dovremo fermare i loro uomini migliori (come gli stranieri Fellner e Zovko), sappiamo che l’A2 è un campionato molto difficile ed equilibrato, finora ce la siamo giocata con tutti”.

  • La Roma Vis Nova mette la terza, battuta la Cesport

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Terza vittoria stagionale della Roma Vis Nova che va a cogliere nella settima giornata di andata un’importante vittoria a Napoli contro la Studio Senese Cesport per 8-6 in una gara che i romani hanno condotto dall’inizio alla fine. Un match molto delicato che i leoni sono riusciti a portare a casa e in classifica salgono a quota 9, in piena zona centrale con 6 punti di vantaggio sull’ultima in classifica e a +3 dalla zona calda. Una boccata d’ossigeno per la squadra di Alessandro Calcaterra che torna a respirare dopo un inizio difficile soprattutto per i risultati, ma questo gruppo ha dimostrato di avere le carte in regola per risollevarsi e fare bene in un campionato difficile e anche molto equilibrato. Prima vittoria esterna dei capitolini che contro i campani sono partiti alla grande infliggendo un parziale di 4-0 grazie ai senatori Gobbi, Ferraro, i giallorossi hanno mantenuto le distanze grazie a un secondo e terzo tempo equilibrato, addirittura a inizio quarto il divario era molto ampio, con un +6. Il rilassamento nell’ultima frazione ha portato a un ritorno della squadra di casa che ha inflitto un parziale di 4-0, quando però la Vis Nova aveva ipotecato il match e i tre punti. Migliore in acqua Luigi Gobbi con quattro reti, il centrovasca abruzzese dopo la frattura del setto nasale ha giocato con una maschera protettiva. Il commento del tecnico Alessandro Calcaterra. “Siamo stati bravi soprattutto all’inizio, giocando con i nostri tempi. Abbiamo pensato prima alla difesa, bloccando i loro uomini migliori come Miskovic e Di Costanzo e poi all’attacco. Siamo stati sempre sopra, poi a inizio quarto ci siamo rilassati e complicati un po’ la vita, dobbiamo ancora crescere e migliorare sotto questo aspetto mentale. Una vittoria che ci dà morale e tranquillità, bravi i ragazzi a rimanere calmi e pensare prima di agire, è un campionato equilibrato in cui ce la siamo sempre giocata”. Nella prossima settimana al Foro Italico arriverà Muri Antichi, altro scontro diretto. “Sarà un’altra gara molto importante dove sarà importante il fattore casa”.

    Il pensiero del DS Marco Ferrraro: “Bella vittoria, squadra unita e molto attenta per tre tempi, ognuno ha pensato prima agli altro e poi  che a se stesso, crescono i leoni e anche stavta un Calcaterra in panchina attento e coraggioso. Siamo passati dal 12 ° al 7° posto, manteniamo alta la concentrazione per battere sabato Muri Antichi per scalare la classifica”.

    LA STUDIO SENESE CESPORT-ROMA VIS NOVA PN 6-8

    LA STUDIO SENESE CESPORT: Turiello, Vitullo, Anello, Rigo, Di Carluccio, Miskovic 2, Simonetti, Esposito, Ruocco, Femiano 3, Di Costanzo, D’antonio 1, Tartaro. All. Rossi

    ROMA VIS NOVA PN: Serrentino, Antonucci, Murro, Ferraro 1, Cardoni 1, Rella, Bitadze, Vittorioso 1 (1 rig.), Vitola 1, Gobbi 4, Ciotti, Gallo, La Grotta. All. Calcaterra

    Arbitri: Fusco e Roberti Vittory

    Parziali 0-4, 2-2, 0-2, 4-0
    Uscito per limite di falli: Di Carluccio (La Studio Senese Cesport) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: La Studio Senese Cesport 2/11, Roma Vis Nova 4/9 + 2 rigori. Spettatori 150 circa. Ammonito nel secondo tempo il tecnico Rossi (La Studio Senese Cesport).

  • Roma Vis Nova ora fuori gli artigli con la Cesport

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Dare continuità ai risultati e al proprio cammino. Dopo la bella vittoria nel derby con la Roma 2007 Arvalia, la Roma Vis Nova si tuffa di nuovo in acqua alla caccia della terza vittoria stagionale, dopo quelle con i romani appunto e la Telimar Palermo. Questa stagione ci dice che non c’è una squadra cuscinetto e che molte realtà sono simili e si sfideranno fino alla fine, dunque una partita può far pendere l’ago delle bilancia. Infatti in graduatoria troviamo 6 squadre raccolte in un punto, in 4 addirittura ce ne sono 9. Sono tutte lì e allora conteranno gli scontri diretti come quello di sabato alla Scandone di Napoli contro la Studio Senese Cesport (match in programma alle ore 17.15), che nell’ultima partita è stata sconfitta dalla Roma Nuoto. Anche i campani sono a quota 6 grazie alle vittorie ottenute con Muri Antichi e Roma 2007, una squadra che ha percorso la stessa strada con gli stessi risultati dei romani. Un match dunque alla pari, ma questa Vis Nova potrà sfruttare la componente morale e un gioco che si è visto nel momento clou. Calcaterra ha alternato molto i centri e ha posto l’attenzione sulla difesa, i senatori in questa fase stanno facendo la differenza, ma dietro ci sono dei giovani che stanno crescendo. Giocherà con la maschera protettiva Luigi Gobbi per la frattura del setto nasale causata da un colpo ricevuto da Faiella nella precedente partita. Uno dei senatori della Roma Vis Nova stringerà ancora una volta i denti per non lasciare soli i compagni. “Sono ancora dolorante ma per sabato ci sarò – afferma lo stesso centrovasca ex Florentia -, è una partita molto importante contro una squadra che viaggia sulla stessa nostra lunghezza d’onda. Sarà una partita alla nostra portata, impegnativa sotto il profilo dell’ambiente, ma abbiamo le possibilità di andare a vincere. Tutti siamo molto motivati, la vittoria contro l’Arvalia ci ha dato la giusta carica”.

  • Roma Vis Nova, leoni a segno nel derby con la Roma 2007 Arvalia

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Una vittoria per la squadra e di squadra”, parole che risuonano quelle di Alessandro Calcaterra al termine del match vinto dalla Roma Vis Nova per 8-7 contro la Roma 2007 Arvalia. Rispetto alla scorsa settimana in cui i leoni avanti di un gol contro la Roma Nuoto si sono fatti superare nel finale, stavolta la Vis Nova è stata brava a gestire gli ultimi 2’30” e portare a casa una vittoria fondamentale per la classifica e per il morale del gruppo che ha lavorato molto d’insieme in questi giorni. É stata una partita poco spettacolare, molto tesa e nervosa, in cui la posta in palio era alta. Si è segnato poco ed entrambe hanno sbagliato tanto. Sempre testa a testa, poi nel terzo tempo la squadra dei leoni ha vanificato non andando al tiro due superiorità che avrebbero potuto far pendere l’ago. Tutto si è giocato nell’ultimo tempo (6-6 a fine terzo) con una Roma Vis Nova diversa, che ha concretizzato le azioni a proprio favore e poi con calma ha gestito.

    CAPITANO MIO CAPITANO Il capitano Francesco Vitola ha preso in mano la squadra mettendo a segno un poker con due falli a carico, realizzando gli ultimi due gol, quelli della vittoria. “Volevamo fortemente questo successo, era importante per noi, non meritavamo quella posizione in classifica. Ci pesava a livello psicologico quell’ultimo posto. Non abbiamo giocato al massimo nei primi due tempi, sprecando tanto, ma la soddisfazione è tanta anche perchè l’epilogo rispetto a sabato scorso è stato diverso. Quel match ci ha dato una lezione, io spero di dare sempre il mio contributo”.

    ULTIMI MINUTI Il pensiero del tecnico Alessandro Calcaterra. “Questa vittoria è soprattutto per i ragazzi, lo avevo detto loro prima della gara, per i sacrifici che stanno facendo. Una vittoria che si meritavano, è una partita che si è decisa negli ultimi minuti, abbiamo ritrovato la calma, ma soprattutto la lucidità. I ragazzi hanno reagito e tenuto da grande squadra. Nel terzo tempo abbiamo fatto una scelta di giocare senza centri, creando loro difficoltà. Ci siamo riusciti. Speriamo nel recupero di Luigi Gobbi (che ha subito un duro colpo al setto nasale da parte di Faiella, si sospetta frattura)”.

    ROMA VIS NOVA PN-ROMA 2007 ARVALIA 8-7

    ROMA VIS NOVA PN: Serrentino, Antonucci, Murro 1, Ferraro 1, Cardoni, Rella, Bitadze, Vittorioso 2, Vitola 4, Gobbi, Ciotti, Iocchi Gratta, La Grotta. All. Calcaterra

    ROMA 2007 ARVALIA: Washburn, Bogni, Re, Fiorillo 2, Mazzi, De Vecchis, Di Santo, Rossi, Sacco 2, De Vena 1, Spiezio, Letizi, Faiella 2. All. Ciocchetti

    Arbitri: Roberti Vittory e Rotondano

    Parziali 2-2, 2-3, 2-1, 2-1
    Spettatori 250 circa. Espulso per proteste Fiorillo (RM Arvalia) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Roma 2007 Arvalia 4/10, Roma Vis Nova PN 4/10.

  • Contro la Roma 2007 Arvalia un derby per la salvezza

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Tre punti che valgono di più di una stracittadina, di un derby tra due squadre che si rispettano, una partita che metterà in palio tre punti pesantissimi per la salvezza. Roma Vis Nova e Roma 2007 Arvalia viaggiano in ultima posizione con tre punti e domani alle ore 15 al Foro Italico si giocheranno un bel pezzo di questa parte di stagione. Una vittoria per parte, i leoni contro Palermo nell’ultimo turno del 2017, l’Arvalia nell’ultimo turno proprio in casa contro la Telimar Palermo, vittima sacrificale di entrambe le formazioni. Sarà una partita di alto contenuto emotivo, la responsabilità è alta. La Vis Nova è completamente rinnovata e ringiovanita, ha dal canto suo tanta giovinezza e freschezza, dall’altra la Roma 2007 mette in acqua più esperienza. Il cambio alla guida è stato importante, al posto di Daniele Lisi è subentrato nei primi giorni del 2018 Cristiano Ciocchetti che ritroverà domani nell’impianto per eccellenza della Capitale la sua ex squadra, uno scherzo del calendario. Emozioni e ricordi a parte si guarderà al futuro, perché la classifica in questo momento è molto corta con otto squadre in quattro punti o se vogliamo stringere cinque squadre in tre punti, quelle che si giocheranno la permanenza in A2.

    La gara sarà trasmessa in diretta streaming dalle ore 15.00 sul sito romavnpallanuoto.com

  • Roma Vis Nova cade nel finale a Civitavecchia

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Ha retto fino all’inizio del quarto set, poi c’è stato un blocco, un parziale negativo di 4-1 e la partita è finita lì, in favore del Civitavecchia. Un peccato davvero perché la Roma Vis Nova nella terza giornata del campionato di serie A2 maschile era riuscita a giocare un buon match per tre quarti, poi proprio nel finale il calo vistoso e il blackout che ha rimesso in corsa gli uomini di Pagliarini fino al 9-7 finale in loro favore. I leoni hanno dimostrato di esser non solo alla pari ma superiori agli avversari, poi proprio nel momento focale si sono persi. Hanno retto anche il gioco pressing del Civitavecchia che non ha dato respiro alla squadra di Calcaterra, più orientata alla zona, due filosofie diverse. E ad avere la meglio è stata quella aggressiva dei tirrenici, che si sbloccano e conquistano i primi punti della stagione a dispetto dei giallorossi ancora fermi a quota 0. Ma questa è stata una partita diversa rispetto alle prime due, con la Vis Nova che ha impresso il proprio ritmo e gestito bene le diverse situazioni. “C’è tanto amaro in bocca, a metà partita eravamo avanti 4-2, a inizio quarto sopra di 1, mi dispiace tanto perché stavolta meritavamo di vincere, vuoi per come è andata la partita, vuoi perché i ragazzi hanno interpretato bene la tattica. Abbiamo poi sbagliato tanto nel finale, anche con l’uomo in più (solo 2 su 8). Ora però dobbiamo capire il motivo di questo finale, non possiamo lasciare giocare gli avversari. Bisogna ripartire con il lavoro, continuo ad avere fiducia in questo gruppo, che ha qualità”, il pensiero del tecnico Alessandro Calcaterra. E la prossima settimana arriverà al Foro Italico un avversario ostico come la Telimar Palermo.

    NC CIVITAVECCHIA-ROMA VIS NOVA PN 9-7

    NC CIVITAVECCHIA: Visciola, Muneroni, Iula 1, De Rosa, Bogdanovic 3, Pagliarini, Minisini, Greco, Romiti, Castello 1, Checchini 2, Caponero 2, Mancini. All. Pagliarini

    ROMA VIS NOVA PN: Serrentino, Antonucci, Murro 1, Ferraro 2, Cardoni, Rella, Bitadze 1, Vittorioso 1, Vitola 1, Gobbi 1, Sofia, Ciotti, La Grotta. All. Calcaterra

    Arbitri: Barletta e Bianco

    Parziali 1-2, 1-2, 3-2, 4-1
    Spettatori: 200 circa. Bogdanovic (C) sbaglia un tiro di rigore (parato da Serrentino) nel secondo tempo. Espulsi Calcaterra (tecnico Roma Vis Nova) e Rella (VN) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: NC Civitavecchia 3/7, Roma Vis Nova PN 2/8.

  • L’ora del riscatto

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    L’occasione è arrivata, quella del riscatto si intende. Il match che potrebbe rappresentare la svolta, il punto da cui partire. La Roma Vis Nova nella terza giornata del girone d’andata è chiamata a uno scontro non facile, ma sicuramente alla portata sul campo del Civitavecchia (domani alle ore 15.00), formazione giovane al pari dei giallorossi e che naviga nei piani bassi a 0 punti. Uno spareggio vero per levarsi dall’ultima posizione e soprattutto rompere il ghiaccio, raccogliendo i primi punti. Una gara da vincere, una partita da conquistare soprattutto per la fiducia e il morale dei ragazzi che sette giorni fa al Foro Italico con il Bari sono incappati in una giornata decisamente storta, molti gli errori in fase di copertura e poca cattiveria in attacco. Bisogna ripartire cambiando atteggiamento e registro, soprattutto difensivo. Il tecnico Alessandro Calcaterra, proprio lui ex e nativo di Civitavecchia, afferma: “I ragazzi si sono allenati bene in settimana e al completo. Abbiamo analizzato ciò che non è andato, abbiamo parlato. Sono molto fiducioso perché abbiamo i mezzi e le capacità per invertire la rotta, abbiamo affrontato la Lazio in amichevole, giocando una grande prima parte. La sfida di domani è molto delicata, conosciamo il loro gioco aggressivo, in casa lasciano poco spazio, dobbiamo mantenere la calma e sfruttare le nostre occasioni anche perché loro sono giovani, ma con ottimi elementi, sono completi in tutti i reparti. Per quanto mi riguarda ci sono abituato a giocare contro il Civitavecchia, é sempre un piacere tornare a casa, ho ottimi rapporti con la dirigenza”.

    Convocati: Serrentino, Rella, Murro, Ferraro, Cardoni, Bitadze, Antonucci, Vittorioso, Vitola, Gobbi, La Grotta, Ciotti, Sofia.

  • ROMA VIS NOVA – WATERPOLO BARI, LIVE STREAMING ORE 16.30

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Nella seconda giornata del campionato di serie A2 la Roma Vis Nova farà il suo esordio al Foro Italico, una squadra che è stata già battuta nel torneo pre season andato in scena due settimane fa, un match importante per la stagione, uno scontro diretto da vincere.

  • La Roma Vis Nova cade a Salerno. Ma i giovani rispondono bene

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    La prima trasferta in serie A2 contro Salerno risulta indigesta alla Roma Vis Nova che viene sconfitta per 10-3 dalla Campolongo Hospital. Priva di Vittorioso e Rella per problemi fisici, i leoni escono dall’acqua delusi per il risultato, ma non per il comportamento dei giovani e dell’atteggiamento di tutta la squadra. Purtroppo dopo neanche un tempo è stato espulso il capitano Francesco Vitola per un fallo di gioco in ripartenza, che ha compromesso non poco l’esito del match. Roma è rimasta in partita fino a metà del terzo tempo, sul 6-3, ha avuto anche l’opportunità di andare sul 6-4, ma un rigore negato ha dato poi il via libera ai padroni di casa che hanno preso il largo. Bene i giovani che hanno tenuto botta e dato buone risposte. Non è stato all’altezza il duo arbitrale, come testimonia il DS Marco Ferraro. “Non mi è piaciuto il comportamento della coppia arbitrale, che ha fischiato a favore della squadra di casa. Mettiamo in chiaro che tre espulsioni in tre tempi e almeno 10 negate, più un rigore, sono un pessimo esordio arbitrale. Per paura del pubblico o per cosa altro non conta, ma a Roma ci aspettiamo lo stesso trattamento, a nostro favore, giusto?”.

    L’analisi del tecnico Alessandro Calcaterra. “Il risultato non è stato veritiero, infatti, fino a metà del terzo eravamo in partita, poi ci siamo innervositi, abbiamo perso la bussola e Salerno è volato via. Peccato perché abbiamo fatto una buona prima parte, calcolando che eravamo privi di tre giocatori importanti. Andiamo avanti a lavorare, mantenendo sempre la testa alta, rimango fiducioso perché ho visto che la squadra c’è e i giovani sono ben inseriti. Ora il pensiero va all’esordio casalingo con Bari dove vogliamo riscattarci”.

     

    CAMPOLONGO HOSPITAL RN SALERNO-ROMA VIS NOVA PN 10-3

    CAMPOLONGO HOSPITAL RN SALERNO: Santini, Luongo 3, Agostini 1, Polifemo, Scotti Galletta, Gallozzi 1, Fortunato, Cupic 3, Saviano 1, Parrilli, Spatuzzo, Lauria 1, Gregori. All. Citro

    ROMA VIS NOVA PN: Serrentino, De Bonis, Murro 1, Ferraro, Cardoni, Antonucci, Bitadze, Ciotti 1, Vitola, Gobbi 1, Migliorati, Gallo, Sofia. All. Calcaterra

    Arbitri: Rovandi e Zedda

    Parziali 2-1, 3-1, 2-1, 3-0
    Usciti per limite di falli: Gallo (R) nel quarto tempo. Espulsi per gioco violento Vitola (R) nel secondo tempo e Murro (R) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Campolongo Hospital RN Salerno 3/12 + un rigore sbagliato (fallita esecuzione da Lauria), Roma Vis Nova PN 1/9. Spettatori 200 circa.

  • Roma Vis Nova, inizia da Salerno la stagione in A2

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Sabato alle ore 18 nella piscina Vitale di Salerno la Roma Vis Nova esordirà nel campionato di serie A2 maschile. Dopo aver militato per tre anni nel massimo campionato, la società romana ha deciso di ritornare al passato e di puntare tutto sulle giovani leve, un progetto nuovo, ambizioso e di lunga gittata. Far crescere i nuovi e futuri leoni è la mission del sodalizio romano, che torna così ad esser definito la “Cantera d’Italia”. I migliori elementi giocheranno nella squadra allenata da Alessandro Calcaterra, il gruppo rispetto alla passata stagione è cambiato molto, un bel mix di esperienza e gioventù che dà equilibrio e guarda al futuro con belle aspettative. L’esordio in un campo molto difficile, Salerno si è rinforzata molto grazie ad acquisti importanti, nel suo roster ha Andrea Scotti Galletta, Michele Luongo, lo straniero Voijslav Cupic, Giacomo Saviano. Il tecnico Matteo Citro può ambire al grande salto.

    Il tecnico dei romani Alessandro Calcaterra. “L’obiettivo è far crescere e maturare queste nuove generazioni e allo stesso tempo emergere nei campionati giovanili. Cercheremo di salvarci il prima possibile per poi dare minutaggio a questi ragazzi, su cui puntiamo molto, in modo che un domani possano formare una base solida per tornare in A1. Sono soddisfatto del lavoro fin qui svolto, tutti stanno lavorando con grande abnegazione. La trasferta in Campania è molto difficile, ma non impossibile, noi avremo meno responsabilità, la pressione di vincere a tutti i costi è sulle loro spalle. Cercheremo di rendergli la vita difficile”.

    I convocati per la prima partita: Serrentino, Vittorioso, Vitola, Murro, Gobbi, Bitadze, Ferraro, Cardoni, Antonucci, Migliorati, La Grotta, Ciotti, Sofia.

  • Torneo Pescara: Primo test ok per la Roma Vis Nova

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Prima uscita e prime indicazioni per la Roma Vis Nova, che torna nella Capitale dopo un fine settimana di partite nel torneo di Pescara. I giudizi sono estremamente positivi e il primo test della stagione ha portato i suoi frutti, tre partite di alto livello e tre gare su cui ragionare e prendere in esame per l’inizio della stagione. Due vittorie e una sconfitta, secondo posto in una competizione che darà delle indicazioni anche per il campionato, infatti Roma 2007 e Bari sono nel girone sud. Bene i giovani, da Ciotti ad Antonucci, gol a raffica di Ferraro, sugli scudi Serrentino. Nella prima partita sconfitta per 6-4 contro i padroni di casa del Pescara, poi riscatto contro i ragazzi di Lisi della Roma 2007, vittoria per 7-6, e infine successo netto per 13-6 contro la Waterpolo Bari. L’analisi del tecnico Alessandro Calcaterra: “Sono estremamente contento di come abbiamo affrontato questa competizione, ho fatto i complimenti ai ragazzi, in prima battuta per l’atteggiamento e la voglia mostrati in acqua e poi anche per la parte tecnica. Certo abbiamo perso nella prima partita e commesso tanti errori, sia di squadra, sia individuali. Ma abbiamo ancora tempo per lavorare e migliorare. Andando avanti saranno eliminati, tutti hanno dato il meglio. lavoreremo sugli aspetti che hanno funzionato meno, ma ripeto ho avuto un riscontro importante. Ora faremo altre amichevoli con Roma, Lazio e altre realtà per misurarci e vedere dove possiamo arrivare. Ci vogliamo far trovare pronti per inizio stagione anche se la prima partita sarà molto impegnativa a Salerno”.

  • Calcaterra: “Fiducia piena nel gruppo”

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    “Ho fiducia in ognuno di questi ragazzi, giocheremo senza pressioni e ci toglieremo belle soddisfazioni”. Sono le prime parole del tecnico Alessandro Calcaterra al temine della prima riunione con i ragazzi della SerieA2.

  • Si raduna la nuova Roma Vis Nova

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    È iniziata ufficialmente la stagione per la Roma Vis Nova. Ieri la squadra di serie A2 si è radunata al Foro Italico per preparare il prossimo campionato che scatterà il 2 dicembre. Nelle fila dei leoni tanti giovani e soprattutto molta voglia di far bene e di emergere. Si è respirato un clima sereno, diverso dal solito, i ragazzi si sono messi subito a disposizione del preparatore Alessandro Amato e del tecnico Alessandro Calcaterra. Presenti anche il vice presidente Antonio Impronta e il team manager Paolo Romani. “Ho grande fiducia in questa squadra, ho scelto singolarmente ogni componente di questo gruppo, ho percepito una grande predisposizione al lavoro, sono felice di questa scelta e della squadra. Giocheremo senza pressione e sono convinto cresceremo nel corso della stagione, togliendoci belle soddisfazioni”, sono le parole chiare e dirette dello stesso Calcaterra.

    IMG-4724

  • Sbarca a Roma Vittorio Schimmenti, la sua esperienza al servizio dei giovani

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Una grandissima esperienza nel mondo della pallanuoto, in particolare quella giovanile, grazie a tanti successi e scudetti under conquistati. La Roma Vis Nova arricchisce il proprio bagaglio tecnico, grazie all’arrivo di Vittorio Schimmenti, classe ’81, che entra di fatto a far parte della famiglia dei leoni con un incarico di riguardo. Infatti sarà l’assistente di Alessandro Calcaterra in A2 e guiderà l’under 17 nazionale. Palermitano doc è stato giocatore dal 1993 nelle giovanili del Telimar Palermo, con vittorie di diversi campionati regionali e nazionali. Nel 1999/2000 giocatore del Telimar in serie A2 e promozione in Serie A1. Dal 2007 responsabile delle settore giovanile per il Telimar Palermo. Vittoria di molti titoli regionali/nazionali e convocazione di oltre 10 atleti nelle varie categorie giovanili della Nazionale. Tecnico della serie A2. Ha vinto quattro scudetti tra under 17 e 15, un secondo e un terzo posto. È il selezionatore della rappresentativa siciliana maschile, con cui è arrivato secondo al Trofeo delle Regioni 2016.

    Le sue parole sono di grande prospettiva. “Inizia una nuova sfida lontano da Palermo, dove sono cresciuto e maturato come tecnico e non solo. Mi è stata affidata, infatti, in questi anni l’organizzazione del settore giovanile. Sono stato molto affascinato dalla realtà che mi ha presentato il Presidente Marco Ferraro, metterò tutto me stesso in questa nuova avventura. Darò una mano ad Alessandro Calcaterra come secondo allenatore e visto che la prima squadra è infarcita di molti giovani mi occuperò insieme allo staff della loro crescita. Il fiore all’occhiello sono sicuramente i giovani con cui ho lavorato per molti anni, il progetto pluriennale prevede proprio questo, il fatto di lavorare con loro. I ragazzi devono avere la possibilità di crescere e maturare nel tempo, con un anno ci fai ben poco, c’è solo il tempo di conoscersi, un programma di due o più anni può essere propedeutico. Questa società è tra le migliori a livello giovanile, vogliamo portarla in alto con un lavoro serio che parta dal basso. Il “materiale” su cui operare è molto e di qualità. Ringrazio Palermo per l’opportunità che mi ha dato, ovvero andare a fare un’esperienza fuori. Sono molto motivato e voglioso di cominciare”.

  • Finali Nazionali U17: Svanisce il sogno scudetto

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Cala il sole su Fiuggi e svanisce il sogno scudetto dell’under 17 della Roma Vis Nova che nella partita decisiva per entrare nelle prime quattro è stata battuta per 7-4 dalla Florentia. I ragazzi di Calcaterra hanno messo più voglia e cuore in questo match, ma hanno retto solo due tempi, poi è stata la squadra toscana a prendere l’iniziativa e volare via sul +3. La Roma Vis Nova non ha poi trovato la forza e l’equilibrio per ribaltare la situazione, ancora imprecisa e fallosa. Le finali nazionali proseguiranno alla caccia della quinta posizione. Mattinata di riposo e poi i leoni giocheranno nel pomeriggio di sabato con la perdente della partita tra la stessa Florentia e la Zero9.

  • La Roma Vis Nova riparte da Andria Bitadze

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Ha scelto Roma e la Vis Nova, particolare non da poco. Andria Bitadze giocherà per il secondo anno nella Capitale con i leoni che vogliono assolutamente vivere una stagione in serie A2 da protagonisti. Le ambizioni della colonna georgiana spaziano dall’acqua agli studi, grazie a un percorso parallelo che intraprenderà proprio a Roma.

    LUISS Andro, infatti, frequenterà la prestigiosa università internazionale LUISS nel ramo business management, un ottimo connubio si è così instaurato tra la stessa società romana e l’ateneo. Ma questo è solo uno dei tanti casi di come alla Vis Nova si coniughi bene sport e studio ad alti livelli, un vero e proprio modello dei Lion’s student. Qualche giorno fa Luigi Gobbi il 17 si è laureato in ingegneria informatica, ma negli anni anche Vitola, Murro, Spinelli, capitan Innocenzi hanno percorso la stessa strada. La società ha istituito il premio annuale per il miglior studente delle giovanili.

    Tornando a Bitadze, classe ’97, centroboa, nato a Tbilisi, all’età di 7 Andria ha iniziato a giocare a basket, poi è passato alla pallanuoto. Ha vestito le calottine di Vojvodina in Serbia, Jadran in Montenegro e Barceloneta in Spagna. Fa parte della nazionale della Georgia, con cui ha disputato nel 2014 il campionato europeo in Serbia.

    GIOVANI La società di Marco Ferraro punta forte sul giovane talento, attorno a lui sarà costruito un progetto ambizioso. La nuova squadra sarà, infatti, formata dal gruppo storico di senatori assieme a qualche giocatore di esperienza, e da giovani provenienti dal settore giovanile. La squadra affidata ad Alessandro Calcaterra, con cui lo stesso Bitadze può crescere e migliorare, punta decisamente in alto con un roster di qualità con i migliori elementi under 20 e under 17 provenienti dalla cantera dei leoni, la migliore del Lazio per i risultati che sta ottenendo.

  • Finali U17: Tutto con la Florentia

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Due sconfitte per la Roma Vis Nova alle finali nazionali che si stanno svolgendo in questo fine settimana a Fiuggi. La squadra di Calcaterra ha perso all’esordio per 9-4 contro il Posillipo e poi questa mattina è caduta di nuovo per 8-4 per mano del Bogliasco. E’ stata una partita molto fallosa e piena di errori da parte dei romani che hanno subito rispetto alle semifinali un’involuzione. Tante le occasioni e le reti regalate agli avversari, poca concentrazione nei momenti chiave. Dopo un buon avvio, nel secondo tempo il Bogliasco è andato sul 3-1, ma i leoni hanno avuto la forza di reagire e di rimontare due reti, dal 4-2 al 4-4. Poi improvvisamente la luce si è spenta, in 40″ 6-4 per i liguri che hanno preso il largo. La qualificazione ai quarti di finale dipenderà dal match delle 19.15 contro la Florentia, l’ultimo treno per rimanere aggrappati a queste finali, altrimenti sarà quarto posto del girone. In classifica Bogliasco 6, Florentia e Posillipo 3, Roma Vis Nova 0.

  • Finali U17, Galli e La Grotta. “Siamo pronti”

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Sale l’adrenalina in casa Roma Vis Nova per l’inizio delle finali nazionali under 17 che si svolgeranno da domani a domenica a Fiuggi. I ragazzi non stanno nella pelle, non vedono l’ora di iniziare questa bellissima avventura, unica nel suo genere, soprattutto perché si tratta del primo, vero confronto nazionale con in palio un titolo. Alessandro Calcaterra ha lavorato molto in questi giorni per mettere a punto la preparazione sia fisica, sia mentale. A rompere il ghiaccio è il capitano Ercole Galli. “Ci sentiamo molto emozionati, non vediamo l’ora di iniziare e di scendere in acqua. Ce la giocheremo con tutti, il blasone delle altre squadre non conta, conterà solo la nostra determinazione, sappiamo che la prima partita sarà quella più difficile, vuoi per la tensione e vuoi per la classifica. Siamo pronti, anche perché nell’arco della stagione siamo cresciuti molto, grazie ad Alessandro e grazie anche al fatto di aver disputato un campionato di età superiore come l’under 20 che ci ha permesso di fare esperienza. Questo è un gruppo molto unito, che non ha bisogno di un capitano, perché siamo tutti leader”.

    Sulla stessa scia anche il portiere Gaetano La Grotta. “Sentiamo molto la tensione in queste ore, ma del resto è normale, ci giochiamo qualcosa di importante. Io mi sento molto responsabile, anche per via del mio ruolo. Spero di far bene e che la squadra possa andare più in alto possibile. Siamo cresciuti e il merito è del nostro tecnico Calcaterra, che ci ha guidati fino a qui, ma non ci vogliamo accontentare”.

  • Finali U17, Calcaterra. “Non ci accontentiamo, a Fiuggi da protagonisti”

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    “Il nostro campionato inizia adesso. Siamo arrivati con merito a queste finali e vogliamo dire la nostra. Ho sempre creduto alle potenzialità di questi ragazzi, che alla lunga hanno vedere il vero valore. E ora viene il bello”. Parole eloquenti, forti, dirette e precise quelle di un campione come Alessandro Calcaterra, alle sue prime finali nazionali come allenatore. Il prossimo tecnico della serie A2 della Roma Vis Nova pensa ai suoi ragazzi, a quell’under 17 che è riuscito a portare alle finali nazionali under 17 che si svolgeranno da giovedì a domenica a Fiuggi. “Ho detto ai ragazzi di dare tutto perché questo è il momento più importante della stagione, per questo vogliamo fare una buona figura. Sappiamo che non sarà facile, ma ci siamo e ce la giocheremo fino alla fine. A parte un paio di squadre che sulla carta sono superiori, le altre si equivalgono, dunque dobbiamo dare il massimo. La squadra in questi mesi è cresciuta tanto e stiamo continuando a lavorare sodo”.

    La Roma Vis Nova è inserita nel girone 2 con Florentia, Posillipo e Bogliasco. Giovedì 20 l’esordio alle 18.45 contro i campani. Poi venerdì 21 alle 11.30 contro Bogliasco e alle 19.45 contro la Florentia. La prima del girone andrà a disputare la semifinale, le seconde e terze si sfideranno per cercare l’accesso alla semifinale. La finale è prevista domenica 23.

  • Roma Vis Nova, Under 17 in finale nazionale

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Si giocherà lo scudetto con le migliori otto squadre d’Italia. La Roma Vis Nova under 17 è tra le migliori d’Italia, un grandissimo risultato per il ragazzi di Alessandro Calcaterra che hanno conquistato a Camogli, in semifinale, il lasciapassare per l’accesso diretto alla fase che assegnerà dal 20 al 24 luglio a Fiuggi lo scudetto di categoria. I leoni hanno ruggito come sanno e conquistato il primo posto del girone. In prima battuta hanno sconfitto per 8-5 il Salerno grazie a uno strepitoso terzo periodo, in cui i giallorossi hanno preso il largo (4-0) finendo il match a proprio favore. Nella seconda gara è arrivato il pareggio per 6-6 contro i padroni di casa del Camogli. Primo tempo di marca romana, secondo tutti ligure e poi gol su gol fino alla fine. Ma il capolavoro è stato compiuto nella terza partita, vinta 8-6 contro Catania. Partenza lanciata (4-1) e poi controllo della gara fino alla fine. Una grande soddisfazione sia per la squadra, sia per la società del Presidente Marco Ferraro.

    MOVIMENTO Le parole del presidente Marco Ferraro. “Sono felicissimo sia per i ragazzi, sia per Alessandro, che ha svolto in questi primi due anni uno splendido lavoro. Il fatto che ci siano alle finali nazionali tre squadre del Lazio, tre campane, una siciliana e solo una ligure deve far pensare la nostra Federazione in ordine all’importanza della pallanuoto del centro sud. Nell’under 15 quest’anno solo tre squadre del Lazio sono approdate alle semifinali su ben 32 partecipanti al campionato nazionale e domani ci giochiamo l’accesso con la seconda delle tre squadre, questo è penalizzante per il movimento laziale che è di gran lunga il migliore d’Italia”.

    GRUPPO Il tecnico Alessandro Calcaterra è euforico e analizza così la prestazione dei ragazzi. “Sono stati eccezionali, è stata davvero una vittoria di gruppo. La squadra è stata squadra, tutti hanno dato il massimo e lavorato benissimo. Nel corso della stagione questo gruppo è cresciuto molto, maturato, ci hanno creduto dall’inizio a questo risultato. Entrare nelle prime otto d’Italia è un grande traguardo, ma dobbiamo aspirare al meglio e andare oltre, del resto sognare non costa niente. In questi giorni lavoreremo ancora per migliorare e puntare al massimo. Andremo a Fiuggi a fare la nostra figura, vedo in ogni allenamento la convinzione dei ragazzi. Il merito non è di uno o due persone, ma di 18 ragazzi che hanno compiuto una crescita enorme caratteriale e tecnica”.

    La Roma Vis Nova andrà a Fiuggi come prima del girone e dunque come testa di serie. Due gironi da quattro. Poi al via ai quarti di finale incrociati (prima contro quarta).

  • U17: Sconfitta con vista semifinali nazionali

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)
    Termina con una sconfitta il girone che porta l’under 17 alla qualificazione per le semifinali nazionali , dopo 5 vittorie 2 pareggi e 3 sconfitte. Al di là dei numeri i ragazzi hanno dimostrato di poter giocare alla pari con qualsiasi squadra quando il gioco collettivo riesce ad esaltare i valori dei singoli. “Da questo dobbiamo ripartire per le tre durissime sfide delle semifinali”, le parole del tecnico Alessandro Calcaterra.

    Roma Nuoto – Roma Vis Nova 7-4.

    (0-1, 4-1, 2-1, 1-1)
    Formazione : Salerno, Ciotti (1), De Stasio, De Chiara, De Luca, Tarquini  (1), Nouri, Marlin (1) , Carlucci, Cecchini , Galli, Gallo(1) , Finzi.
  • Alessandro Calcaterra è il nuovo tecnico della A2

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    La Roma Vis Nova cambia pagina e affida la guida tecnica ad Alessandro Calcaterra. Sarà lui il tecnico dei leoni in serie A2. “Prendere in mano una squadra di A2 che ha un nome importante ti carica di responsabilità, ma c’è voglia di costruire. Ringrazio molto il Presidente Marco Ferraro per avermi dato questa opportunità, mi sento pronto e allo stesso tempo emozionato e molto motivato, è una nuova sfida, in carriera non mi sono mai tirato indietro e ho sempre affrontato tutto in maniera diretta, darò tutto me stesso”.

    LINEA VERDE Impegnato in questa stagione tra under 20 e 17 Alessandro continua sulla linea verde. “Il gruppo sarà composto da giovani e da qualche giocatore di esperienza, dunque nel segno della continuità. I migliori elementi verranno in prima squadra e daranno il massimo per emergere, sono anche convinto che i “senatori” daranno una mano sia al sottoscritto, sia alla causa. L’obiettivo è creare uno zoccolo duro su cui porre le basi e ambire al passaggio di categoria. Vogliamo che tutti i giovani si identifichino nella bandiera”.  

    ESPERIENZA Calcaterra, civitavecchiese doc, classe 75, è pronto a mettere la propria esperienza al servizio delle nuove leve, mantenendo l’umiltà e infondendo la giusta mentalità, di non mollare mai. “Da ogni tecnico che mi ha allenato (Porzio, Campagna, Formiconi, De Crescenzo), ho appreso qualcosa. Il mio pensiero va anche a una persona di spessore come Cristiano Ciocchetti. Lavorare con i ragazzi ti dà grandi soddisfazioni, anche se ci vuole pazienza, a volte ti fanno uscire dai binari, ma è molto stimolante”.

    CARRIERA In carriera ha vinto 8 scudetti tra Pescara e Recco, 4 coppe campioni, 2 supercoppe, 1 coppa Len, 6 coppe Italia, in azzurro 453 presenze, ha segnato in ben 4 Giochi Olimpici tra cui Atlanta, dove ha conquistato il bronzo. Campione d’Europa nel 1995, poi un argento (2001) e un bronzo (1999). Nel 2003 ancora un argento al Mondiale di Barcellona. Il tutto senza dimenticare l’oro Mondiale Juniores nel 1993 a Il Cairo. Ha vestito le calottine di Pescara, Recco (8 anni), Chiavari, Latina, Posillipo, Civitavecchia e Lazio.

    GIOVANILI Per quanto riguarda il settore giovanile lo stesso Calcaterra continuerà con un gruppo, mentre il responsabile del settore maschile sarà Daniele Ruffelli che avrà la supervisione di tutto e allenerà alcune squadre.

  • U17, La forza dei leoni, battuta la Zero9

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Orgoglio, determinazione, sacrificio, coraggio, generosità. Gli allievi della Vis Nova nella partita cruciale contro l’ottima compagine dello 09 conquistano una vittoria che li qualifica matematicamente con una giornata di anticipo alla fase successiva. Forse non saranno campioni, forse non saranno perfetti, ma questa è la Roma che emoziona e rende orgogliosi.

    Roma Vis Nova – Zero9  5 – 3

    1-0, 1-0 , 1-2, 2-1

    La grotta, Ciotti (2), De Stasio, Salvati,  De Luca, Tarquini (1),Tirreno, Marlin, Carlucci, Cecchini, Galli (1), Gallo, Salerno.

     

     

  • U20, Vittoria schiacciante contro Aquademia

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Con un perentorio 18 -1 la Roma Vis Nova conclude il girone A punteggio pieno. Anche stavolta mister Calcaterra schiera la formazione  che parteciperà al campionato under 17 del prossimo anno, così come ha fatto l’allenatore della squadra avversaria. I giovani leoni  riescono a segnare con tutti gli effettivi e concludono il girone con 102 reti all’attivo.

    Roma vis nova – Aquademia 18 – 1

    Parziali 5-0; 3-0; 4-0; 6-1.

    Formazione : Salerno, Ciotti (2) , De Stasio (1), Carlucci (3) , Salvati (1), Roncaioli (2), Tirreno (1), Marlin (2), Sofia (2 ),Sallustio (2), Iocchi Gratta(1), De Chiara (1),Finzi.

     

  • Calcaterra Challenge: Ruffelli “Una tappa formativa del nostro percorso”

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Anche quest’anno i leoncini della Roma Vis Nova si sono fatti onore ed hanno ben figurato al Calcaterra Challenge, trofeo nazionale a cui partecipano le migliori 32 squadre italiane.
    Detentrice del trofeo la Roma Vis Nova ha cercato di bissare la vittoria dello scorso anno, arrendendosi solamente in semifinale al Posillipo in una tiratissima partita vinta nel finale dai napoletani con il punteggio di 6-4. Il Posillipo ha poi vinto il torneo battendo agevolmente in finale il Savova per 11-2.
    I nostri leoncini si sono confermati tra le quattro squadre migliori d’Italia dimostrando una continuità nel lavoro con le giovanili che negli ultimi anni ha portato risultati sia di squadra che individuali. Ben tre dei nostri atleti sono stati convocati per l’all star game, partita organizzata tra i migliori ragazzi del torneo, che ha visto affrontarsi due squadre allenate dai fratelli Calcaterra e condotta da arbitri del calibro di Massimiliano Caputi e Fabio Collantoni. Hanno rappresentato i nostri colori Emanuel Verde, Gabriele Carchedi e Luca Provenziani. Quest’ultimo ha ricevuto anche il premio “Daniele Rossi” come miglior giocatore del torneo.

    L’analisi del tecnico Daniele Ruffelli. “Partendo dal presupposto che a quest’età il risultato sportivo, che pur va tenuto in considerazione, non è l’aspetto principale dell’attività sportiva, questa esperienza è stata sicuramente formativa. Abbiamo avuto la possibilità di confrontarci con squadre tecnicamente e fisicamente molto preparate, cosa che purtroppo in campionato non sempre è possibile. Ci eravamo prefissati come obiettivo di raggiungere la finale, consapevoli che giocare una finale è un momento di crescita importante nella formazione di un atleta. Abbiamo fallito il nostro obiettivo per questa competizione ma questo mi ha comunque permesso di trarre indicazioni positive. Abbiamo riconosciuto il valore ed il merito del Posillipo e soprattutto nessuno ha cercato alibi. Ho visto nei ragazzi il rammarico superato dalla voglia di un pronto riscatto. Martedì riprenderemo a lavorare con la consapevolezza che quest’esperienza è una tappa in più di un lungo percorso.”

    Risultati:
    Sliema – RVN 1-13
    RVN – Pagani 5-1
    Zeronove RVN 0-5
    RVN – Dalmine 5-0
    RVN – Perugia 7-5
    RVN – Olimpia colle 9-1
    Quinto – RVN 1-3
    RVN – Sori 8-1
    RVN – San Mauro 5-4
    Posillipo – RVN 6-4
    RVN – Pro Recco 4-5

  • Calcaterra Challenge 2017: Leoncini ancora protagonisti, tra le prime 4 d’Italia

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Si chiude con un quarto posto la partecipazione al Calcaterra Challenge 2017 dellla Roma Vis Nova. La squadra di Daniele Ruffelli ha disputato un grande torneo, terminando tra le prime quattro d’Italia, un grandissimo onore per la società di Marco Ferraro che ancora una volta esprime grande qualità nel settore giovanile attestandosi tra le primissime assieme a società blasonate. Un grande onore dunque aver partecipato a una competizione molto ben organizzata e che mostra i migliori talenti italiani nella categoria under 13. Dopo aver perso la semifinale per 6-4 contro il Posillipo (con grande rammarico per le diverse occasioni non sfruttate), che poi ha vinto la competizione, la Roma Vis Nova ha ceduto di misura per 5-4 al Recco nella finale per il terzo posto, ma il tecnico Ruffelli ha fatto giocare tutti, dando così ancora una volta lezione di sport a molti. Luca Provenziani è stato miglior giocatore del torneo – trofeo Daniele Rossi.

    17884446_1693334180693047_697193997475920257_nCRONACA DELLA FINALE Parte forte la squadra di Ruffelli che si porta in vantaggio sui Liguri per 2-0 nel 1° tempo. Avvio di 2° tempo di marca reccherina con il portiere del Vis Nova a fare gli straordinari mantenendo la sua porta inviolata fino a pochi minuti dalla fine del 2° tempo quando Cortili (Recco) prima e Lauretta poi firmano il 2-2 a metà gara. Palla al centro e si ricomincia a campi invertiti in perfetta parità. Terzo tempo con le difese meglio degli attacchi. Vis Nova ha la palla del nuovo vantaggio grazie ad un tiro di rigore, ma Terrile (Recco) para e mantiene in parità la partita. Si apre il quarto tempo con la rete di Morello (Recco) a Boa che porta per la prima volta in vantaggio il Recco sul 3-2. Passano 2′ e finalmente il Vis Nova torna a segnare. E’ Verde ad approfittare di una superiorità per segnare la rete del 3-3. Neanche il tempo di esultare che Recco passa di nuovo e si porta sul 4-3. Roma non demorde e ritrova il pareggio a 3′ dalla fine. A 50” dalla fine Rossi trova il nuovo vantaggio reccherino. Finisce 5-4.

    TOP Il pensiero del tecnico Daniele Ruffelli. “Ottima esperienza come al solito in una competizione importante”.

    Le parole del presidente Ferraro. “Essere tra le prime quattro con Posillipo, Recco e Savona è grande risultato. Ringraziamo i fratelli Calcaterra per la splendida organizzazione, la Roma Vis Nova di nuovo al top della pallanuoto giovanile italiana e ora puntiamo su u15, u17a, u17b e u20, evviva I leoncini”.

  • Sfida salvezza con Quinto. La Vis Nova sostiene Save the Children

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Su la testa e fuori gli artigli, è il momento giusto per tornare alla vittoria contro una diretta concorrente come Genova Quinto B&B Assicurazioni e staccare le rivali per la lotta salvezza. Nella quinta giornata del girone di ritorno del massimo campionato maschile, la Roma Vis Nova affronterà al Foro Italico alle ore 18.00 la compagine genovese, ultima in classifica con 6 punti. I leoni dovranno tirare fuori il meglio per conquistare l’ennesimo successo casalingo in questa stagione e allontanarsi dalla zona rossa della classifica. Roma occupa l’ottava posizione con 17 punti (5 vittorie, 2 pareggi, 10 sconfitte), così dopo le sconfitte con Sport Management e Recco la squadra romana vuol tornare a sorridere contro una squadra alla portata e che comunque sta attraversando un buon momento. Infatti nelle ultime uscite Quinto ha vinto contro Trieste in casa di misura, ha fatto faticare il Posillipo e pareggiato con la Lazio, una partita dunque da non sottovalutare. Roma dovrà esser cinica e ripeter la bella prestazione contro la stessa Trieste che ora dista tre punti. In casa Genova attenzione a una vecchia conoscenza della pallanuoto romana come Primorac e Aksentijevic con 20 reti a testa. Vittorioso e Jerkovic i migliori marcatori romani con 26 a testa.

    14462793_10154390660140336_5427759426188683957_nSAVE THE CHILDREN Inoltre, per questa partita, vista la collaborazione e la partnership tra la Roma Vis Nova e l’associazione no profit Save the Children, sarà presente uno stand di 2 mt con i dialogatori, professionisti fundraiser, i quali sono ogni giorno in prima linea con passione e tenacia per sensibilizzare privati cittadini sulla causa, coinvolgendoli nei programmi di sviluppo e risposta all’emergenza che promuoviamo, come il “Sostegno a distanza” e “Io Save the Children”. Questa iniziativa servirà per sensibilizzare gli amici della pallanuoto verso la solidarietà. Save the Children è la più grande organizzazione internazionale indipendente che promuove miglioramenti significativi nel modo in cui il mondo si rivolge ai bambini. Nel 2014 Save the Children è stata sostenuta da 332.000 sostenitori individuali che hanno permesso di arrivare a 4,4 milioni di beneficiari in Italia e nel mondo, molti di questi donatori sono stati coinvolti grazie al lavoro dei dialogatori.

     STREAMING: La partita sarà trasmessa in live streaming sul sito romavnpallanuoto.it e su corrieredellosport.it

    APPUNTAMENTO IN TV – La gara tra Roma Vis Nova e Genova Quinto sarà trasmessa in differita tv lunedì 6 marzo alle 22:10 su Rete Sole (Ch. 87 del digitale terrestre).

    Serie A1 maschile                                                 

    5^ giornata di ritorno

    Roma, Foro Italico
    Roma Vis Nova-Genova Quinto B&B Assicurazioni alle 18
    Arbitri: Alfi e Gomez; delegato Tenenti

  • Giovanili, Vittoria netta dell’under 17 contro Bari

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)
    Prestazione positiva  dell’under 17 nazionale che vince e convince contro il quotato Bari. Partita mai in discussione tramortita da un perentorio 5-0 ottenuto nel primo tempo che ha tolto ogni speranza di fare risultato ai biancorossi.
    Di particolare rilievo l’elevato numero di realizzatori  (10) e l’esordio, avvenuto in prima squadra di due elementi della rosa. A conferma che  la soddisfazione di scendere in acqua nella massima serie è un sogno raggiungibile  tramite  l’impegno continuo in allenamento .

    Under 17 nazionale A: Roma Vis Nova – Waterpolo Bari 14-4

    Parziali 5-0; 1-1; 4-2; 4-1.

    Formazione : La Grotta, Ciotti  (3), De Stasio  (1), Tarquini  (1),  Nouri  (1), Cascini  (1), Carlucci, Marlin  (2) , Sofia  (2), De Luca  (1), Galli (1), Gallo (1) ,  Salerno.

  • Giovanili: Vittoria dell’under 17 nel derby

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Bella vittoria dell’under 17 contro i pari età della Lazio. Partenza sprint della Vis Nova che si porta sullo 0-3 a metà del secondo tempo, controlla con intelligenza la reazione della Lazio nel terzo e chiude la partita nel quarto con un secco 1-3.

    IMG_2422Grande attenzione durante la fase difensiva che ha obbligato i giocatori avversari a provare il tiro dalla distanza. Determinati e convinti dei propri mezzi in attacco i giallorossoblu hanno gestito con grande sicurezza l’andamento della partita il cui risultato non è mai stato in dubbio.

    Under 17 nazionale A: Lazio – Roma Vis Nova 5-9.

    Parziali 0-1; 1-2; 3-3; 1-3.

    Formazione : La Grotta , Ciotti (2) , De Stasio ( 1), Salvati, Nouri (1), Cascini, Tirreno, Marlin, Sofia, De Luca (2), Galli (1), Gallo (1), Carlucci (1).

    IMG_2421

  • Giovanili: Finisce 8-8 l’amichevole con il Kuwait

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Si sono comportati bene i ragazzi dell’under 17 della Roma Vis Nova che hanno affrontato al polo federale di Ostia, in amichevole, la nazionale del Kuwait in common training nella Capitale. La partita è finita 8-8, i ragazzi di Calcaterra hanno saputo tenere testa.

  • Dimissioni Roberto Calcaterra

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    La Roma Vis Nova comunica che in data odierna il Direttore Sportivo, Roberto Calcaterra, per motivi personali lascia l’incarico recentemente assunto.

    La società prende atto con rammarico della decisione ringraziando lo stesso Calcaterra per il lavoro svolto sinora con serietà e impegno e gli augura i migliori successi per le sue attività nel mondo della pallanuoto.

  • La Vis si è radunata al Foro Italico

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    La Roma Vis Nova, che per il terzo anno consecutivo parteciperà alla serie A1,  si è radunata per preparare la prossima stagione, tanto lavoro in questi giorni al Foro Italico in vista della metà di ottobre quando inizierà il campionato, anche se il primo impegno sarà il girone di coppa Italia di Ostia (dal 23 al 25 settembre). La Roma Vis Nova ha confermato Cristiano Ciocchetti, ha ingaggiato un nuovo DS, Roberto Calcaterra, che ha lavorato molto sul mercato. IMG_1018Tanti i volti nuovi tra stranieri e italiani con la vecchia guarda che rappresenta lo zoccolo duro, al raduno c’era tutto lo staff al completo da Cristiano Ciocchetti a Roberto Calcaterra, passando per Alessandro Calcaterra che “dopo 27 anni mi trovo dall’altra parte della barricata, ovvero dalla parte della dirigenza, invece che da quella della squadra, ma prima o poi doveva succedere. Sono molto contento della scelta e motivato. Aiuterò Cristiano con la prima squadra e allenerò l’under 20”. Grande energia si è respirata al primo allenamento, ma anche voglia di fare e di disputare una buona stagione, tutti vogliosi di iniziare. Raggiante e carico anche il primo tifoso, il presidente Marco Ferraro. “Sono molto contento della nuova squadra allestita, cambiata negli uomini ma non nello spirito. C’è grande voglia di fare e di emergere da parte di tutti, mi aspetto una stagione in cui si possa davvero far bene e centrare l’obiettivo, abbiamo ragazzi esperti e altri giovani molto interessanti. Alla prima squadra a rotazione verranno aggregati i giovani dell’under 20, sarà dunque una squadra a linea verde, proprio nello stile Vis Nova. Portiamo in alto non solo il nostro blasone ma il nome della nostra città, un grande in bocca al lupo a tutti”.

  • Haba Waba Intern. Fest: I risultati dei leoncini

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Prosegue il cammino dei nostri leoncini all’Haba Waba International fest di Lignano. Ecco i risultati:

    MERCOLEDI’ 22 

    Under 9 Roma Vis Nova – Swim Academy 4-3

    Under 9 Roma Vis Nova – YBL 1-9

    Under 11 Roma Vis Nova – Nizza 10-0

  • Roma Vis Nova U15 agli spareggi nazionali per le semifinali

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    La Roma Vis Nova accede agli spareggi nazionali per la qualificazione alle semifinali della categoria under 15 A. Nonostante la sconfitta di misura per 6-5 (1-1, 2-1, 0-3, 2-1) subita dall’Alma la squadra di Alessandro Calcaterra accede alla fase successiva che potrebbe garantire un posto tra le migliori d’Italia. Le reti sono arrivate da Tirreno, Sallustio, Pierri 2, Iocchi.

    I leoncini della Roma Vis Nova giocheranno ora contro la vincente di Campus Roma – Anzio, in caso di vittoria via alla fase successiva, si affronterà la seconda squadra Toscana. Superato anche quest’ultimo step si andrà in Sicilia per la semifinale nazionale.

  • Calcaterra. “Sono pronto per portare in alto la Roma Vis Nova, ho scelto questo progetto perché c’è un settore giovanile di livello”

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Già è al lavoro per allestire la nuova squadra, partendo dallo staff tecnico, Roberto Calcaterra si è calato fin da subito nei panni di direttore sportivo della Roma Vis Nova. Campione affermato e perfetto conoscitore della pallanuoto romana e nazionale, Calcaterra è pronto e motivato ad affrontare questa nuova avventura all’interno della società romana.

    “Ringrazio la società e il presidente Marco Ferraro per l’opportunità, andrò a fare quello che mi piace, cercare di far crescere e migliore questo sport che mi ha dato tanto e ancora mi sta regalando emozioni. Parto ancora più motivato per la prossima stagione, ho sempre creduto nella figura del direttore sportivo, fin da quando ero un giocatore. Sognavo di ricoprire questo ruolo in una squadra di livello. Nella pallanuoto di vertice questa figura è presente solo in alcune società, di certo opererò mettendo a disposizione la mia esperienza e facendo da collante tra squadra, staff tecnico e società. Ci sarà molto da lavorare, ma sono pronto per affrontare questa avventura, già sono all’opera per formare la nuova squadra, partendo dall’individuazione del tecnico. Ho scelto la Roma Vis Nova perché oltre alla prima squadra ha un settore giovanile di livello e soprattutto che guarda in prospettiva”.

    Il curriculum di Calcaterra è di grande livello, ha iniziato a muovere i primi passi nelle giovanili della SNC Civitavecchia, a 18 anni la sua prima convocazione in nazionale. A Pescara matura a cavallo degli anni ’90, vincendo 2 scudetti e 4 coppe europee. L’avventura col Settebello si conclude nel 2004 con l’Olimpiade di Atene, in questi 14 anni di Nazionale colleziona 430 presenze e partecipa a 3 Olimpiadi, 4 campionati del mondo e 7 campionati europei. Poi gioca con la RN Florentia, vincendo una coppa delle coppe, e la Leonessa Brescia, conquistando la Coppa Len e lo scudetto 2003. Nel 2006 un’altra Coppa Len. Nel 2013 Roberto all’età di 41 anni è il capitano e centroboa della AN Brescia, con cui chiuderà la sua carriera a fine stagione.

  • Le decisioni del Consiglio Direttivo, Roberto Calcaterra nuovo DS

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Chiusa la stagione della serie A1 con la meritata salvezza, si è riunito la scorsa settimana il Consiglio Direttivo con lo sguardo volto alla prossima stagione agonistica.  In prima battuta il CD ha salutato e ringraziato l’Avv. Giuseppe Corsello che lascia per motivi di lavoro, infatti si è trasferito a Catania.

    Il CD ha confermato lo staff tecnico del settore giovanile e affiderà ad Alessandro Calcaterra, Daniele Ruffelli e Luciano Russo il compito di proseguire l’ottimo lavoro svolto, partendo dal campus in Montenegro programmato con i nati 2000/2002 a fine luglio mentre i 2003 saranno impegnati a Cragujevaz a metà luglio.

    La grande novità è costituita dall’ingresso in società di Roberto Calcaterra, ex giocatore di alto livello e perfetto conoscitore della pallanuoto nazionale. Al nuovo Direttore Sportivo sarà  affidato l’incarico di individuare e proporre al CD in tempi necessariamente brevi lo staff tecnico della prima squadra, non escludendo la soluzione di continuità. Preziosa sarà la sua esperienza nell’individuare le pedine necessarie per migliorare il gruppo che la società intende mantenere.

    Sarà inoltre a lui affidato il compito di gestire i rapporti con lo staff tecnico giovanile nell’ottica di una crescita programmata per tornare a vertici con le giovanili e alimentare dalla base la rosa della prima squadra.

    Dalla società un augurio sincero di buon lavoro  a Roberto Calcaterra !

     

  • La Roma Vis Nova vince il Calcaterra WC 2016

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    IMG_8908Piccoli leoncini ruggiscono. Con un cammino eccezionale la Roma Vis Nova under 13 allenata da Daniele Ruffelli vince la seconda edizione del Calcaterra Waterpolo Challange, andato in scena in questi giorni a Civitavecchia. I romani hanno condotto dall’inizio alla fine un comportamento esemplare, battendo squadre blasonate in un torneo nazionale che vedeva le migliori giovanili a livello italiano. In semifinale vittoria per 2-1 sulla forte Alma Nuoto, poi in finale si è compiuto qualcosa di grande, battendo ai rigori l’Arechi di Salerno per 5-4, reti di Verde, Ruzzante e tre di Pierdominici.

    La ciliegina sulla torta è arrivata con il premio miglior portiere assegnato al nostro Federico Piccionetti.

     

    IMG_8907

    Il commento del presidente Marco Ferraro. “Complimenti a tutti per questo successo, che è il primo nostro a livello nazionale, dopo due medaglie d’argento. Sono molto soddisfatto perchè questo torneo è l’equivalente di un campionato italiano a tutti gli effetti, una coppa che vale molto ripeto per il livello alto del torneo, in cui erano presenti tutte le migliori squadre del livello regionale. Complimenti anche all’organizzazione dei fratelli Calcaterra, eccezionale”.

    Le dichiarazioni del tecnico Daniele Ruffelli: “Sono molto contento per i ragazzi, hanno lavorato molto e vinto con merito. Questa vittoria ha maggior valore se si pensa alle squadre che abbiamo affrontato, tutte di buon livello. Voglio dedicare questa vittoria all’intero staff tecnico ed in particolare a Raffaele Angiulli, Ettore Campini ed Andrea Perazzetti che tutti i giorni lavorano per la crescita di questi ragazzi. Tutto ciò non sarebbe però stato possibile senza la passione e l’attenzione verso il settore giovanile del nostro presidente che ci ha sempre  messo a disposizione materiali e spazi acqua adeguati. Continueremo ad allenarci per fare sempre meglio”.

    IMG_8899Ecco i protagonisti:

    Molinaro. Ruzzante. Carchedi. Barchiesi. Giglio. Pierdominici. Verde. Piccionetti. Monnanni. Carnio. Sallustio. Bellantoni. Provenziani. Zatti. Paesano. All. Ruffelli. Perazzetti

  • Calcaterra WC: Roma Vis Nova U13 in finale

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    La Roma Vis Nova under 13 vola in finale nel Calcaterra Waterpolo Challange in programma  a Civitavecchia. I leoncini hanno sconfitto per 2-1 in semifinale la forte Alma Nuoto. L’appuntamento per la finale è oggi alle 17.15 contro l’Arechi di Salerno.

  • Calcaterra WP: I leoncini dell’under 13 volano in semifinale

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    I piccoli dell’under 13 protagonisti assoluti nel Calcaterra Waterpolo Challange in programma fino al 27 marzo a Civitavecchia. La rassegna giovanile, organizzata proprio da Alessandro e Roberto Calcaterra, vede tra le migliori quattro squadre proprio la Roma Vis Nova. I nostri leoncini si stanno comportando in maniera egregia in un evento che vede 16 tra le migliori squadre giovanili del panorama nazionale e non solo. Il livello è molto alto se pensiamo che sono state eliminate formazioni del calibro di Catania e Canottieri Napoli. Il cammino dei nostri ragazzi è stato ineccepibile, nel girone eliminatorio sono arrivate vittorie con Sirens Asc Malta, Acquademia Velletri, Nuoto Catania, Nuoto Monza, Payton Bari e Sportiva Sturla di Genova, l’unica sconfitta con San Mauro di Napoli. Agli ottavi di finale la Roma Vis Nova ha sconfitto Rapallo, mentre ai quarti i leoncini hanno avuto la meglio su Perugia per 4-2 con gli umbri che si sono fatti parare due rigori.

    In semifinale ci sarà l’Alma Nuoto, gara in programma quest’oggi alle 19.45. Domani le finali.

  • Alessandro Calcaterra ospite di Radio Unicusano Campus

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Il nostro Alessandro Calcaterra è stato ospite durante le vacenze natalizie del cantautore romano Luca Bussoletti (@luchinobussoletti), i due si sono rivelati campioni anche di chiacchiere!

    Ascolta la loro intervista folle per la trasmissione #lingueasonagli di @RadioCusanoCampus.

    Ecco il link del podcast: http://www.radiocusanocampus.it/podcast/?prog=1777

  • Vis Nova va ko nel derby

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    La Roma Vis Nova viene sconfitta nel derby, di misura, per 10-9 dalla Lazio, match valido per la 12ma giornata del campionato di serie A1 maschile. Non ce l’ha fatta la Vis Nova a invertire la tendenza che vede la squadra più avanti in classifica battere la rivale. Nella stracittadina d’andata a esultare è la Lazio che ha giocato meglio nella parte centrale e sfruttato le diverse occasioni, soprattutto con l’uomo in più, tallone vero d’Achille della Vis Nova ed elemento determinante, in negativo, in questa partita (3 su 12). Di Maddaluno la rete decisiva.

    ATTACCO SPUNTATO In un Foro Italico stracolmo con 1000 persone sugli spalti la Roma non è riuscita a conquistare i tre punti. Buona la partenza del sette di Ciocchetti, poi dal secondo la Lazio si è sciolta ed è uscita alla distanza, volando sull’8-6 (parziale di 5-1). La Vis Nova è entrata nel tunnel e solo nel finale ha provato a invertire la rotta, non trovando la forza e la giusta alchimia di squadra.

    La Roma è calata dunque alla distanza. “Avevamo la gara in mano, poi ci siamo persi, troppe occasioni mancate, nel finale sono emerse le individualità, invece che giocare di squadra, un peccato davvero perchè non siamo riusciti a mantenere la gara dalla nostra parte”, conclude il capitano della Vis Nova, Claudio Innocenzi.

    Emblematico anche il commento di Mario Del Basso, che ha provato nel quarto a dare la scossa. “Purtroppo siamo mancati nei momenti decisivi, male in superiorità, un peccato perchè tenevamo a fare bene. I gol? Contento a metà, la squadra non ha vinto”.

    Tabellino

    Lazio – Roma Vis Nova 10-9

    (3-4, 4-2, 2-1, 1-2)

    Lazio: Radic, Ferrante, Colosimo, De Vena, Santos 1, Di Rocco 3, Giorgi 2, Cannella, Leporale, Lapenna 1, Maddaluno 3, Mele, Vespa. All. Formiconi.

    Roma Vis Nova: Bonito, Crivella 1, Murro 1, Pappacena 1, Bezic 1, B. Gomes 1, Spinelli, Innocenzi 1, Vitola, Calcaterra, Mandolini 1, Del Basso 2, Nicosia. Ciocchetti

    Arbitri: Brasiliano e Paoletti

    Note: Sup. num. Lazio 9 (4), Roma 12 (3). Usc 3 f. Cannella 22’40”

  • Stasera su Retesole c’è Alessandro Calcaterra

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Questa sera alle ore 22.40 la rubrica “Due metri” su Retesole (canale 87 del DT), in studio ci sarà Alessandro Calcaterra.

  • Vis Nova, a testa alta con il Brescia

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    La Vis che non ti aspetti, o forse si viste le ultime tre vittorie. La Roma Vis Nova viene sconfitta dal Brescia per 11-9 nella settima giornata del campionato di serie A1, ma tiene testa alla capolista grazie a una prova corale di livello. Sarebbe dovuta esser la gara di David contro Golia e invece la squadra di Ciochetti ha mostrato carattere, voglia e una grande determinazione. Quelle contro la squadra lombarda, che ha qualità, spessore e un grande nuoto, sono partite delicate, in cui è facile andar sotto di tante reti e invece i romani sono venuti fuori con orgoglio soprattutto nel terzo e quarto tempo. Roma ha finito il match in crescendo grazie alle reti di Calcaterra e ancora una volta a Bezic, autore di un poker. Dopo i primi due tempi, in cui Brescia ha suonato a proprio piacimento lo spartito, Roma ha reagito nel terzo, da 4-9 è arrivata al 7-10, continuando a giocare e segnare fino al 9-11 finale.

    Possiamo ritenerci soddisfatti – afferma il tecnico Cristiano Ciocchetti -. Se avessimo giocato in altra maniera ci avrebbero subissato di reti. Bravi i ragazzi a tenere e a nuotare molto, abbiamo fatto un buon lavoro in vista dell’impegno con Trieste, la squadra sta crescendo, il gruppo si sta amalgamando sempre di più. La strada è quella giusta”.

    Abbiamo messo cuore e carattere in acqua – afferma Rene Bezic -. Volevamo dimostrare il nostro valore, è stato un lavoro di squadra, lavoriamo bene durante la settimana. Non era facile contro una grande squadra. Ora andremo a Trieste per far bene, complimenti a Nicosia, lui protagonista, il merito di questa nostra prestazione è al 50% suo”.

    Il migliore in campo, il portiere Gianmarco Nicosia, classe 1998, all’esordio. “All’inizio ero timoroso e avevo paura di sbagliare, poi sono cresciuto con il passare dei minuti, ho avuto la consapevolezza di quello stavo facendo. Lavoro in settimana per arrivare a questo livello, ho dato una mano alla squadra e spero ci saranno altre occasioni. In tribuna c’era Campagna, sono contento mi abbia visto, voglio arrivare in alto”.

    PROSSIMA PARTITA

    sabato 14 novembre: Trieste – Roma Vis Nova

    FOTO MATTEO PUCCI
    Tabellino

    Roma Vis Nova – AN Brescia 9-11

    (2-5, 2-4, 3-1, 2-1)

    Roma: Bonito, Carchiolo, Crivella, Pappacena, Bezic 4, B. Gomes 1, Spinelli, Innocenzi, Vitola 1, Calcaterra 3, Murro, Del Basso, Nicosia. All. C. Ciocchetti

    Brescia Del Lungo, Guerrato, C. Presciutti 3, Randelovic, Rios Molina 1, Rizzo 2 (1 rig.), Damonte 2, Nora, N. Presciutti, Bertoli 1, Ubovic, Napolitano 2, Dian. All. A. Bovo

    Arbitri: Lo Dico e Marongiu

    Note: Sup num. Roma 9 (5), Brescia 8 (5). Usc 3 f. Oneto Gomes nel 4 t. Spettatori 300

  • Under 15 nazionale, che ruggito

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    L’Under 15 della Roma Vis Nova, alla prima uscita stagionale, va subito a segno. I leoncini, guidati da Alessandro Calcaterra, hanno emesso il primo ruggito della stagione con una bella vittoria. In una giornata di sole, che ha illuminato le piscine di Latina, si sono affrontate Antares, Lazio Nuoto, Latina Pallanuoto, Tyrsenia Ladispoli e Roma Vis Nova. Il Regolamento del torneo prevedeva la formula del girone all’italiana con incontri da due tempi ciascuno da 8 minuti continuati, i 30” del possesso palla, i 20” dell’uomo in più e la possibilità dei time out. Alla società che vinceva il periodo di gioco (SET) veniva assegnato 1 Punto. 1 Punto anche ad ogni squadra in caso di SET concluso in parità e chiaramente 0 Punti alla squadra che perdeva il SET/Tempo. Al termine della manifestazione secondo la graduatoria finale è risultata vincitrice la Roma Vis Nova Roma con 7 punti, seguita da Tyrsenia 6 punti.

    La squadra nazionale ha partecipato all’8° Trofeo Giovanile Antares Latina, portando a casa la vittoria, con una rosa composta prevalentemente da ragazzi nati 2001, ma con elementi nati 2002 e 2003 di buona prospettiva come De Rosa e Macioci.

    Programma del Torneo:

    1)  08:45/09:05 Latina Pn – Antares (1/0; 1/3) 1/1;
    2)  09:10/09:30  Lazio – Tyrsenia (2/1; 0/0) 2/1;
    3)  09:35/09:55 Vis Nova – Latina Pn (2/1; 0/2) 1/1;
    4)  10:00/10:20 Antares  – Lazio (1/3; 0/2) 0/2;
    5)  10:20/10:40 Vis Nova – Tyrsenia; (1/1; 2/1) 2/1;
    6)  10:45/11:05 Latina Pn – Lazio (3/0; 3/1) 2/0;
    7)  11:10/11:30 Vis Nova – Antares (4/0 3/0) 2/0;
    8)  11:35/11:55 Latina Pn – Tyrsenia (1/1; 0/2) 1/2;
    9)  11:55/12:10 Vis Nova  – Lazio (2/0; 3/1) 2/0;
    10) 12:15/12:35 Antares – Tyrsenia (1/5; 0/2) 0/2.

    Classifica
    1) Vis Nova 7 punti;
    2) Tyrsenia  6 punti;
    3) Latina Pn 5 punti;
    4) Lazio        4 punti;
    5 ) Antares  1 punto

  • Gemelli diversi

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Così diversi, così uguali, due colonne dello sport italiano, Martin Castrogiovanni, pilone della nazionale azzurra di rugby, e Alessandro Calcaterra, ex centroboa del Settebello e ora tecnico alla Roma Vis Nova, nonchè responsabile della piscina di Colli D’Oro, alla presentazione della Pro Recco.

    Un esempio bellissimo di “sport integrato”, rugby e pallanuoto a braccetto.

  • Calcaterra cambia vita sportiva, insegnerà ai giovani da dentro e fuori l’acqua

    Data:
    Risultato: da giocare (dettagli)

    Uno degli uomini più importanti della pallanuoto italiana ha deciso di cambiare pelle sportiva e intraprendere una nuova carriera, quella di tecnico. Alessandro Calcaterra, civitavecchiese doc, classe 1975, centroboa da una vita, avendo deciso di sostituire progressivamente l’attività di tecnico e a quella di giocatore ha trovato nella Roma Vis Nova una società con la quale condividere il proprio progetto di vita lavorativa e con cui realizzare progressivamente, da qui in avanti, questo cambiamento. Alessandro, dopo una vita in acqua a segnar gol, e avendo maturato già esperienze importanti di organizzatore di campus estivi e di tornei giovanili, nonchè di tecnico, ha deciso di mettere a frutto quest’esperienza, ricoprirà infatti il ruolo di responsabile tecnico e commerciale dell’attività di pallanuoto targata Roma Vis Nova di Roma Nord – piscina di Colli d’Oro- e Centro Sportivo Villa Spada, coordinando la scuola (haba waba) e l’intero settore agonistico dall’under 13 alla under 20 maschile. Coadiuvato da Luca Tarquini, Calcaterra seguirà personalmente i ragazzi dell’under 13 e under 15.

    Inoltre, con l’entusiasmo di un giovane si è messo a disposizione della squadra allenata da Cristiano Ciocchetti come quattordicesimo giocatore, per essere presente e dare il suo contributo di esperienza in tutte le occasioni in cui vi sarà necessità durante lo svolgimento di un lungo e bellissimo campionato, quello di A1 , che vedrà impegnata la squadra in 26 partite più eventuali fasi finali, per il raggiungimento dell’obiettivo comune della conferma dei LEONI nella massima serie.

    Si tratterà di una nuova esperienza e per questo molto affascinante – dice lo stesso campione -. Ringrazio molto la società per avermi dato questa opportunità, allenare e insegnare ai ragazzi ha un grande fascino, non potevo però di colpo chiudere la carriera. Per questo ho deciso di dare la mia disponibilità alla squadra e iniziare così il mio 27mo campionato. Ma il futuro è a bordo vasca, vicino alle nuove leve. Sono emozionato e allo stesso tempo molto motivato, una nuova sfida mi aspetta”.

    Accogliamo Alessandro a braccia aperte – afferma il presidente Marco Ferraro -. Siamo felici che un campione del genere possa venire ad allenare i nostri piccoli, e nel contempo ad aiutare i nostri giovani campioni della A1 ad accelerare il loro percorso di crescita, per tutti loro sarà un punto di riferimento importante, sia dal punto di vista tecnico sia dell’entusiasmo. Lui fa parte della storia della pallanuoto azzurra, un patrimonio grandissimo. Invitiamo per questo tutti i ragazzi a scendere in acqua e ed esser guidati da Calcaterra, che darà lustro e sostanza al nostro sodalizio”.

     

    Curriculum

    Settimo nella classifica Fina dei miglior pallanuotisti del decennio 2000-2010, vanta un curriculum che parla da solo: 8 scudetti conquistati tra Pescara e Recco, 4 coppe campioni, 2 supercoppe, 1 coppa Len, 6 coppe Italia, senza dimenticare i due titoli di capocannoniere nella massima serie.
    Ma la carriera di Alessandro brilla anche in azzurro. Con la calotta del settebello vanta 453 presenze e una serie di medaglie infinita: ha disputato ben 4 Giochi Olimpici tra cui quella di Atlanta (1996), dove conquista il bronzo e quella di Pechino (2008) dove è capocannoniere. Campione d’Europa nel 1995, con un argento (2001) e un bronzo (1999) sempre nella competizione continentale. Sempre nel 1999 secondo nella coppa Fina e altri due argenti e un bronzo (2001-2005-2009) ai giochi del Mediterraneo. Nel 2003 ancora un argento ai mondiali di Barcellona. Il tutto senza dimenticare l’oro mondiale Juniores nel 1993 a Il Cairo. Ha vestito le calottine di Pescara, Recco (8 anni), Chiavari, Latina, Posillipo, Civitavecchia e Lazio.