AssirecreGroup
Roma Vis Nova

Che colpo Vis, arriva Vojislav Cupic


Roma Vis Nova hai il tuo mancino, Vojislav Cupic. Grande campione, uomo di esperienza, uno dei protagonisti della cavalcata del Salerno in A1 dello scorso anno con 26 reti. Un grande conoscitore della pallanuoto italiana e internazionale. Nato a Belgrado nel 1987 è un mancino, in Italia ha vestito le calottine di Salerno per due anni, e Acquachiara in A1 dove ha realizzato 30 gol, è scuola Partizan. Ha giocato in diversi campionati, in Romania con l’Oradea ha vinto due titoli e due coppe nazionali, nel 2013 con il Radnicki di Nis (Serbia) ha conquistato l’Euro Cup. Cupic, è un autentico globettrotter  avendo militato in Turchia con il Galatasaray, in Ungheria con lo Szeged (vittoria della Coppa Len nel 2009) e in Slovenia con il Koper.

Cosa ti ha convinto a scegliere la Roma Vis Nova?

È una società molto seria, mi alletta vivere in una splendida città come Roma e lavorare insieme ad Alessandro Calcaterra che da giocatore ha vinto moltissimo. Inoltre sono entusiasta di entrare a far parte come tecnico di uno dei settori giovanili più importanti al livello internazionale. Non vedo l’ora di iniziare questa avventura.

Cosa ti aspetti da questa nuova esperienza e cosa puoi dare?

Mi aspetto un anno di lavoro duro. Metterò a disposizione della squadra le mie qualità e la mia esperienza, cercherò di essere un esempio sotto tutti i punti di vista per i giovani.

Cosa è per te la pallanuoto?

Passione e il lavoro.

Dalla tua esperienza coma giudichi il campionato di A2?

La serie A2 è in constante crescita. Molti giocatori bravi scendono dalla A1. Le squadre sono abbastanza equilibrate, soprattutto nel girone sud. È uno dei rari campionati dove la prima in classifica può perdere con l’ultima, quindi bisogna giocare ogni partita come se fosse gara 3 di finale play off. Ogni palla pesa e ogni punto conta. Nei play off il livello si alza ancora di più, è sicuramente uno dei campionati più belli.

You must be logged in to post a comment Login