AssirecreGroup
Roma Vis Nova

La forza del giovanile e la situazione impianti


Forte dei risultati che ogni anno consegue soprattutto nel settore giovanile la Roma Vis Nova amplia la propria offerta con molte squadre e una copertura impiantistica massiccia. Infatti, dopo le qualificazioni dell’under 20 e dell’under 17 alle finali nazionali e con l’under 15 in procinto di scendere in acqua per le semifinali nazionali, la società sta volgendo lo sguardo all’impiantistica, come afferma il Presidente Marco Ferraro. “Per prima cosa faccio i miei complimenti ai ragazzi dell’under 17 e a Vittorio Schimmenti per il raggiungimento delle finali nazionali, un traguardo molto importante per noi. La nostra forza è rappresentata dagli oltre 400 atleti tesserati tra maschile e femminile e da un settore tecnico di estrema qualità, da Daniele Ruffelli ad Alessandro Calcaterra. In questi anni abbiamo raggiunto l’eccellenza nazionale a livello giovanile, portando molte squadre a giocarsi il titolo italiano. Ma questo non può avvenire senza un’organizzazione societaria importante, purtroppo sappiamo che l’impiantistica romana è deficitaria, ma noi abbiamo sempre come base l’Istituto Santa Maria, quartier generale delle nostre attività, abbiamo da un anno la possibilità di allenarci e giocare per la A2 maschile e le giovanili a Monterotondo, senza però dimenticare un polo importante, che ci sarà anche il prossimo anno per le squadre giovanili nazionali come il Foro Italico. Inoltre copriamo le zone di Roma sud con l’Eschilo, Roma nord con Colli d’Oro e la zona est con la Supreme. Fermo restando che chiunque voglia venire a far parte del circuito dei leoni e di scendere in acqua tra le 24 squadre giovanili è il benvenuto, voglio dire che non abbiamo bisogno di “rubacchiare” atleti di eccellenza da altre società minori, sappiamo far crescere in casa e valorizzare con la nostra serie A i futuri campioni. Ci sarà il 15 giugno al circolo Roma Nord una grande festa in cui festeggeremo tutti i nostri atleti e questa bella annata sportiva”.

You must be logged in to post a comment Login