AssirecreGroup
Roma Vis Nova

U20: La corsa si ferma in semifinale, ma che peccato


Di sicuro si sono gettate le basi per le prossime stagioni. Tanto rammarico per la Roma Vis Nova Under 20 che non è riuscita a superare il concentramento di semifinale e approdare così alla finale nazionale. Ma sta di fatto che questa squadra, questi ragazzi, questo gruppo non solo ha dato l’anima in ogni partita giocando al massimo, ma allo stesso tempo ha disputato una semifinale nazionale, lottando contro ragazzi più grandi di età, abituati a grandi livelli. La squadra di Alessandro Calcaterra era per la maggior parte quella che ha affrontato le semifinali under 17, giocando così sotto età. Un plauso a questi ragazzi e allo staff che hanno tenuto alto il nome, di certo nella prima partita persa per 8-7 contro il CC Napoli ci si sono messi i fischi arbitrali (in ripartenza) a fermare la rincorsa sui campani. Una gara condotta fino all’ultimo tempo. Grande equilibrio nel derby con la Roma Nuoto, terminato 5-5. Poi i leoni hanno schiantato la Telimar Palermo per 14-8, insomma una squadra che meritava di esser tra le prime quattro d’Italia. La Roma Vis Nova è arrivata terza dietro di due punti al CC Napoli e di tre alla Roma Nuoto. Il pensiero del tecnico Alessandro Calcaterra. “Ho fatto i complimenti ai ragazzi perché si sono superati, hanno fatto qualcosa di veramente grande, perché è una squadra di due-tre anni più piccola. Abbiamo tenuto testa contro i futuri campioni italiani, i ragazzi mi hanno stupito. All’inizio non pensavamo di arrivare così in alto, poi nell’arco delle tre partite abbiamo avuto anche la possibilità di passare il turno, abbiamo commesso delle ingenuità legate all’età. Ottima la partita contro la Roma, se fossimo passati non avremmo rubato nulla. Nessuno pensava potessimo arrivare a un passo dalle migliori quattro d’Italia. Siamo cresciuti nella stagione e possiamo ancora crescere nei prossimi anni”.

Il pensiero del DS Marco Ferarro: “Devo fare davvero i complimenti ai ragazzi, sono stati davvero bravi. Ricordiamo che questa squadra gioca sotto età, dunque avremo altri anni per poter migliorare. Uno per uno hanno dimostrato di essere tra le migliori. Sono davvero fiero di loro, abbiamo una cantera di primissimo livello”.

You must be logged in to post a comment Login