ULTIMI RISULTATI
Roma Vis Nova

Vis non ti fermare proprio adesso

ROMA VIS NOVA - WATERPOLO BARI - SERIE A2 SUD - FORO ITALICO - ROMA


Dopo due vittorie consecutive e una posizione in classifica migliore viene il bello. Vietate le distrazioni, vietato fermarsi proprio adesso che arrivano altri scontri diretti e la squadra sta iniziando a carburare, ma soprattutto a prendere consapevolezza della propria forza e del proprio gioco. Le vittorie ottenute in casa con la Roma 2007 e sul campo della Cesport a Napoli sono la testimonianza di come negli scontri che valgono doppio la squadra dei leoni ha ruggito. E se andiamo ad analizzare il campionato che la squadra di Alessandro Calcaterra ha fatto fino a questo momento, mancano i tre punti in casa con Bari per il resto ha sempre rispecchiato il pronostico, qualche rammarico nella gara con la Roma Nuoto quando a pochi minuti era avanti. Ma quella da scrivere è tutta un’altra pagina, domani alle ore 15.00 al Foro Italico (diretta streaming sul sito romavnpallanuoto.com, replica su Rete Sole, canale 87 del DT, lunedì 5 febbraio ore 22.10) la Roma Vis Nova affronterà una squadra molto ostica come la Muri Antichi, che in classifica precede i romani di una posizione con 10 punti, mentre Roma è in settima piazza con 9. Nelle sette partite precedenti i siciliani hanno avuto un cammino di 3 vittorie, 3 sconfitte e 1 pareggio, mentre la Vis Nova 3 vittorie e 4 sconfitte. Il cammino delle due squadre è stato molto simile.

Il pensiero di uno dei senatori Antonio Vittorioso, che in queste 7 gare ha messo a segno 13 reti, risultando il capocannoniere della squadra. “Sarà una partita molto insidiosa, dovremo far prevalare il fattore casalingo e alimentare la nostra azione. Ricordiamo che questa squadra ha soli 4 elementi della passata stagione, il periodo iniziale difficile era prevedibile, ora ci siamo messi sulla giusta carreggiata, dobbiamo far tesoro di quello che abbiamo fatto finora soprattutto in casa, dove sono arrivate 2 vittorie su 3. Dovremo fermare i loro uomini migliori (come gli stranieri Fellner e Zovko), sappiamo che l’A2 è un campionato molto difficile ed equilibrato, finora ce la siamo giocata con tutti”.

You must be logged in to post a comment Login