AssirecreGroup
Roma Vis Nova

Roma Vis Nova sconfitta a Trieste. Ferraro tuona. “Non si può giocare così, arbitraggio scandaloso”


Nella prima giornata del campionato di A1 la Roma Vis Nova è stata sconfitta per 13-11 a Trieste in una partita fondamentale per la zona salvezza. Subito un match difficile, ma non impossibile, con i romani che hanno mantenuto la partita sul filo dell’equilibrio, poi Trieste nel quarto tempo ha piazzato un parziale importante di tre reti che l’hanno lanciata in avanti. Ma tutta la partita è stata condizionata dall’arbitraggio di Calabrò e Ercoli, che hanno condotto la gara con un metodo completamente differente rispetto alla Coppa Italia, ben 27 le espulsioni in totali in una gara tutto sommato corretta. “In tanti anni di pallanuoto non ho mai visto niente di simile, sono stato espulso perchè ho richiamato l’attenzione dell’arbitro su un giocatore avversario che lo ha palesemente mandato a quel paese. Inoltre Bitadze a neanche metà partita aveva esaurito le tre espulsioni, così non si va da nessuna parte, chiediamo equità e soprattutto due direttori di gara con esperienza in una partita importante. I ragazzi hanno giocato anche bene, sia con l’uomo in più, sia in difesa, ma poi è stato tutto vanificato, è stato buttato al vento il lavoro di una settimana”, ha affermato il tecnico Cristiano Ciocchetti.

TUONI E SAETTE Il presidente Marco Ferraro entra a gamba testa e dice. “L’arbitraggio è stato scandaloso, la partita, giocata tra due squadre strutturate, è stata rovinata dall’incapacità di gestire un match di alto livello con provvedimenti presi a caso e contro il buon senso. Pretendiamo una direzione all’altezza del livello della Roma Vis Nova. Una roba del genere non può più succedere, ci faremo sentire in tutte le sedi, a prescindere dal risultato. Ho visto delle scene incredibili, abbiamo un doppio rimpianto, avremmo potuto portare a casa la vittoria, se avessimo mantenuto la calma, ma così non è stato”.

Tra le note liete la cinquina messa a segno da Antonio Vittorioso all’età di 43 anni.

PN Trieste – Roma Vis Nova 13-11

PALLANUOTO TRIESTE: Oliva P. , Podgornik D. , Petronio R. , Ferreccio F. , Giorgi A. 1, Giacomini J. , Di Somma A. 2, Rocchi N. , Vukcevic N. 3, Elez M. 3(1 rig.), Mezzarobba M. 4, Obradovic D. , Vannella G. . All. Piccardo

ROMA VIS NOVA PN: Nicosia G. , Innocenzi C. , Pappacena S. , Delas Z. , Gianni G. 2, Bitadze A. , Jerkovic J. 1, Vittorioso A. 5, Vitola F. , Gobbi L. 1, Migliorati F. , Briganti L. 2, Brandoni T. . All.

Arbitri: Calabro e Ercoli

Note :
Parziali 3-3, 2-1, 4-3, 4-4. Espulsi per proteste Petronio (Trieste) nel terzo tempo e Mezzarobba (Trieste) nel quarto tempo. Usciti per limite di falli Bitadze (Vis Nova) nel secondo tempo, Rocchi (Trieste) e Gianni (Vis Nova) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Trieste 9/13 + un rigore e Vis Nova 9/14. Spettatori 900 circa

You must be logged in to post a comment Login