AssirecreGroup
Roma Vis Nova

Derby dominato: Bonito vola, Cucco incanta, ben 7 legni colpiti!

ROMA – La Roma Vis Nova batte la Lazio 10-9 nel derby della diciottesima giornata di Serie A1 maschile. La formazione giallorossa di Cristiano Ciocchetti ha dominato la stracittadina del Salaria Sport Village in un match che solo nel finale i padroni di casa hanno provato a recuperare, ma il risultato poteva essere più largo visti i 7 legni colpiti dai leoni. 2-3, 2-3, 3-2 e 2-2 i parziali che hanno consegnato la vittoria ai giallorossi, trascinati dalle parate di Mario Bonito e dalle reti di un ritrovato Nicola Cuccovillo, artefice di una fantastica cinquina, oltre che dalle marcature di Mirarchi (2), Parisi, Reynolds e Pappacena. La Roma Vis Nova ha mostrato più forza, più carattere e più voglia dei cugini, palesando una superiorità già mostrata nella stracittadina d’andata, buttata alle ortiche con tanti errori e 2 rigori falliti. Ancora male gli arbitri. La classifica della Vis si muove dopo 12 ko consecutivi, i giallorossi restano in penultima posizione ma si portano ora a 9 punti e le speranze salvezza restano ancora vive.

LA PARTITA – Al Salaria Sport Village è subito spettacolo, 4 gol in meno di 3 minuti: è la Vis ad aprire le marcature con Reynolds, che chiude bene una percussione giallorossa con una deliziosa palomba che beffa Vespa (0-1), ma nell’ azione seguente arriva subito il pari biancoceleste con Calcaterra che sfrutta al meglio una superiorità numerica trafiggendo Bonito (1-1). Poco dopo la Lazio trova il vantaggio con Vittorioso, che indovina il 2-1 con una splendida beduina, ma Innocenzi riacciuffa il pari finalizzando a schiaffo un assist di Cuccovillo (2-2).  I giallorossi giocano bene e trovano 2 legni con Pappacena e Innocenzi. Alla terza superiorità numerica dei leoni Cuccovillo realizza la prima rete giallorossa con l’uomo in più, il barese firma il 2-3 col quale si chiude il primo quarto. La Roma Vis Nova apre le marcature anche in apertura del secondo periodo, prima con Parisi dal centro (0-1, 2-4) e poi con Mirarchi che sfrutta l’uomo in più (0-2, 2-5). La Lazio accorcia con una bella rete di Samuels a uomini pari (1-2, 3-5), ma Mirarchi bussa ancora alla porta di Vespa, che si fa scavalcare da un’altra palomba chirurgica, 1-3 e 3-6 Vis. L’ ultima rete prima del cambio lato è di marca biancoceleste, la firma l’ex Vittorioso: 2-3 e 4-6. Terzo periodo. E’ ancora la Vis ad aprire: una legnata di Cuccovillo batte ancora Vespa, 0-1 e 4-7. E’ ancora Cuccovillo che buca in controfuga l’ estremo difensore biancoceleste (0-2 e 4-8), Roma trova il massimo vantaggio. Su un’ offensiva laziale Innocenzi viene espulso da Bianco per un presunto fallo grave, Ciocchetti non ci sta e viene espulso. La Lazio realizza 3 reti consecutive e riapre il match: prima con Samuels che concretizza una superiorità numerica (1-2 e 5-8), poi con Leporale a tu per tu con Bonito (2-2 e 6-8) e infine con Vittorioso ad una manciata di secondi dalla fine del terzo tempo: 3-2 e 7-8. Ultimo quarto. Tre minuti senza reti, poi è Pappacena a portare di nuovo la Roma Vis Nova a +2 firmando lo 0-1 e il 7-9 all’ aggregate. Con l’uomo in più Samuels riporta la Lazio sotto di una rete, 1-1 e 8-9.  La stanchezza prende il sopravvento: si sbaglia tanto, da una parte e dall’ altra. A meno di un minuto e mezzo Cuccovillo trova un’altra palomba vincente: Vespa ancora battuto, 1-2 e 8-10. Africano accorcia a 35 secondi dal termine, 2-2 e 9-10. Finisce così, la Vis riscatta l’andata e dimostra la sua superiorità in casa dei cugini.

DICHIARAZIONI – Le parole del Presidente giallorosso Marco Ferraro al termine del match: ”I nostri oggi avevano un animo di rivalsa in più, ma c’è il rimpianto che per errori e piccolezze abbiamo buttato via dei punti, anche se non é detta ancora l’ultima: abbiamo 4 partite e 9 punti e ce la metteremo fino in fondo come é nello spirito della squadra e dei ragazzi, da veri leoni. La classifica é un po’ bugiarda e i ragazzi già dalla partita con Firenze, che é stato il punto più basso del nostro campionato, si sono riscattati, compattati e hanno capito che meritavano di più e le partite ultime ne sono state la dimostrazione, come quella contro lo Sport Management dove abbiamo fatto sicuramente una bella partita. Rimpianti? La responsabilità di una retrocessione per queste partite perse non può essere che nostra, però speriamo di aver dato un contributo moderato e positivo a una maggiore attenzione rispetto a quelle situazioni che in questo sport possono essere determinanti, come quella espulsione di bogliasco sulla quale ancora non abbiamo capito perché abbiamo giocato 4 minuti senza un giocatore (Spinelli, ndr). Senza qualche errore oggi saremo in questo campionato a braccetto della Lazio per un posto nei playoff, ma con una squadra con 10 in meno, ragazzi giovani che possono ancora fare qualche errore”.

SERIE A1 Maschile 2014-2015

Giornata 18, Gara del 11 Marzo 2015

LAZIO NUOTO-ROMA VIS NOVA 9-10

Arbitri: D. Bianco e Gomez

S.S. LAZIO NUOTO: Vespa L. , Samuels J. 3, Di Rocco L. , Africano R. 1, Gianni G. , Colosimo F. , Sacco , Vittorioso A. 3, Leporale M. 1, Calcaterra A. 1, Maddaluno R. , Mele A. , Correggia V. . All. Cianfriglia

ROMA VIS NOVA PN: Bonito M. , Pappacena S. 1, Murro D. , Mirarchi C. 2, Banovac I. , Parisi M. 1, Innocenzi C. , Vitola F. , Rigo M. , Reynolds 1, Cuccovillo N. 5, Nicosia G. . All. Ciocchetti

Arbitri: D. Bianco e Gomez

Parziali: 2-3 2-3 3-2 2-2 Spettatori 600 circa. Presente in tribuna il CT Campagna. Espulsi Ciocchetti (all. R.) e Cianfriglia (all L.) per proteste. Uscito per limite di falli: Innocenzi (R) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Lazio 6/10, Roma 5/12.

You must be logged in to post a comment Login